Concerti Genova Lunedì 18 ottobre 2010

Teatro Carlo Felice: un concerto aperto alla città

Ormai bisogna dirlo sottovoce perché troppo a lungo la città si è illusa che i problemi del Carlo Felice si fossero risolti; è successo ad esempio a giugno, quando era stato nominato il nuovo Consiglio d'amministrazione, e la nomina del nuovo Sovrintendente Giovanni Pacor; e anche quella di Fabio Luisi, genovese come tanti che ha fatto fortuna all'estero (per capirci, ora è di casa al Metropolitan di New York e all'Opera di Vienna), come nuovo direttore musicale. Ma poi la due diligence della Deloitte aveva bloccato tutto e sui conti del Teatro si era aperto un baratro che, fino a due giorni fa, avrebbe portato alla liquidazione coatta.

L'ultima proposta del CdA per evitare la chiusura, tuttavia, dopo travagliatissime vicende, è stata accettata dalla maggioranza dei lavoratori, che in una consultazione si sono espressi a maggioranza (147 voti favorevoli su 286 aventi diritto) a favore; trattasi dei contratti di solidarietà, che prevedono per due anni la riduzione del 20% dello stipendio, con un consistente risparmio di quattrini. Scelta fatta obtorto collo - meglio una minestrina piuttosto che saltare pasto, di questi tempi - cui ora dovrà far seguito un vero e proprio piano Marshall per il rilancio dell'ente lirico genovese. Quindi la parola torna al CdA, che dovrà rimboccarsi le maniche e innazitutto far riaprire i rubinetti alle banche visto che, come ha ripetuto infinite volte negli ultimi mesi il direttore di staff Renzo Fossati, in cassa non c'è più neanche un euro.

Ma nell'attesa, dicevamo, anche se sottovoce, possiamo dire che la musica al Carlo Felice è finalmente tornata; la musica vera, capace di dare emozioni profonde. È successo ieri sera, domenica 17 ottobre, grazie alla generosità di Fabio Luisi e alla caparbietà delle masse artistiche, con un grande concerto sinfonico-corale aperto alla città; e Genova ha risposto colmando il Teatro in ogni ordine di posti e tributando a Luisi, al coro e all'orchestra fragorosi applausi, standing ovation e quant'altro.

Apertura con un'esecuzione magnetica, travolgente, sfavillante, della Sinfonia da La forza del destino di Verdi, poi celebri pagine corali dal Macbeth, dal Trovatore e dai Pagliacci, e il celeberrimo Intermezzo dalla Cavalleria rusticana di Mascagni. Nella seconda parte del concerto il piatto forte della serata: la Quarta sinfonia di Johannes Brahms. Un affresco musicale denso e complesso, estremo lascito del sinfonismo ottocentesco di uno tra i massimi sinfonisti della storia della musica, in cui Luisi è parso straordinariamente a proprio agio, dirigendo tra l'altro a memoria e senza la minima esitazione.

Il suo gesto è naturale ed efficacissimo, e la risposta dell'orchestra , la presa delle indicazioni del direttori sui singoli strumentisti, è a dir poco formidabile. In parole povere, nulla da invidiare alle più blasonate orchestre italiane, a conferma del fatto che al Carlo Felice, quando c'è un musicista vero sul podio, la musica rinasce con meraviglia ed emozione degli astanti, premiati a fine serata con il verdiano Va pensiero; pagina fin troppo abusata, ma che in questi tempi così bui per la cultura italiana, pare risuonare come un drammatico (e calzante) grido di dolore per evitare che, nell'indifferenza più o meno generale, vada lentamente a decomporsi il patrimonio di un Paese come l'Italia, che su Va pensiero e sul melodramma ha costruito non solo la propria fama nel mondo, ma anche la storia patria stessa.

Potrebbe interessarti anche: , Campofestival: musica dalle aree celtiche, XXII edizione al Castello Spinola , Rovazzi: il nuovo video Faccio quello che voglio ambientato anche a Genova , Niente Festival Cresta 2018 ai Giardini Baltimora: «Nessuno ci ha detto nulla» , Villa Bombrini Estate V!va 2018: programma, concerti ed eventi , EstateSpettacolo 2018 al Porto Antico: programma, concerti ed eventi

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Dark Hall Di Rodrigo Cortés Fantastico U.S.A., 2018 Kit, ragazza difficile e problematica, viene mandata nella misteriosa Blackwood Boarding School, gestita dall'eccentrica preside Madame Duret. Esplorando i corridoi della scuola, Kit e le sue compagne di classe scopriranno che l'edificio nasconde un antico... Guarda la scheda del film