Concerti Genova Sabato 9 ottobre 2010

'Il nido' di Lele Battista, sul set del videoclip di Vignolo

Altre foto

Genova - Lorenzo Vignolo gira il suo video numero 104 in un appartamento di via di Francia. E, detto così, sembrerebbe normale amministrazione. La particolarità è che si tratta di loft a cui mancano, oltre alle pareti tra una stanza e l'altra, anche quelle esterne: il set infatti è ambientato sotto la sopraelevata, non lontano dallo svincolo di Genova Ovest.

La canzone che bisogna trasformare in immagini è Il nido, primo singolo dal nuovo album di LeLe Battista, Nuove esperienze sul vuoto, pubblicato lo scorso settembre.
Il testo prende spunto dall'inizio di una convivenza, ed esprime l'intimità che si crea in una coppia in quello che è il loro spazio, indipendentemente da ciò che accade fuori. Quale elemento più disturbante del traffico? Ma la strada con auto, moto, autobus e camion che sfrecciano accanto al surreale appartamento non incrina la complicità, il ritmo tranquillo della vita di un musicista con la sua compagna.

Ho spostato altri impegni e mi sono sottoposta a cinque ore a bordo delle Ferrovie dello Stato pur di assistere alle riprese perché trovo l'album meraviglioso, e, dopo aver avuto l'onore di presentare lo showcase da Fnac qualche settimana fa, mi sembra quasi di accompagnare il percorso ligure di questa musica.
Valore aggiunto sono l'amicizia e la stima incondizionata per il regista: Vignolo è una certezza. Lorenzo ha già realizzato un bellissimo video per LeLe, sempre a Genova nel 2006, Le ombre. Di quel set ricordo l'atmosfera di fiducia, di intesa, che si percepisce anche oggi.

Giovedì 7 ottobre arrivo in tarda mattinata, pensando che, come in molte altre occasioni, non ho un compito determinato da svolgere ma che magari, nel corso della giornata, potrò rendermi utile in qualche modo. E la possibilità di essere parte attiva mi si presenta subito, quando trovo Serena alle prese con l'arredamento dell'inconsueto appartamento. Serena Zanardi è una bravissima artista che realizza fotografie, sculture e da oggi anche scenografie. A lei è toccato il titanico compito di procurare mobili, soprammobili ed oggetti vari e ora li sta disponendo, operazione per la quale offro una piccola collaborazione.
Qualche mobile è stato affittato, ma per lo più si tratta di originali elementi vintage che i membri della troupe e LeLe stesso hanno portato da casa, o chiesto in prestito a parenti ed amici. Osservandoli mi rammarico del fatto che non potranno essere tutti ben evidenti nel video, ed è un peccato, perché ci sono delle vere chicche.

Nel frattempo il cantautore e la fidanzata Elisabetta si sottopongono al trucco e parrucco: a interpretare l'elemento femminile infatti sarà la stessa persona di cui si parla (e che ha collaborato alla stesura di un paio di testi dell'album).
Come previsto, l'allestimento del video è stato decisamente più complicato delle riprese. Angelo Stramaglia e gli altri ragazzi della Starlight Film Factory rendono la produzione efficiente e il clima sereno, confermando di essere un ottimo staff.
Si registra un playback dopo l'altro, in posizioni e da punti di vista diversi. Intorno alle tre arriva la meritata pausa pranzo, che ci vede occupare la finta cucina e gli altri ambienti nella maniera più realistica possibile, poi è l'ora di ricominciare.
È la volta di riprendere Elisabetta, che si aggira per l'appartamento, da sola o con LeLe. Si girano ancora poche scene, alcuni dettagli, e con il calar del sole si conclude la lavorazione.

Nel corso della giornata questo appartamento in mezzo alla strada ha suscitato l'attenzione di numerosi automobilisti, per fortuna senza alcun tamponamento, ma solo qualche colpo di clacson, ed è stato visitato da qualche amico e qualche curioso. Su tutti un passante che, pensando che i mobili fossero in esposizione, era interessato a un acquisto, mentre un altro voleva vendere alla produzione un pianoforte di cui intendeva liberarsi.
Pare anche che un signore abbia chiesto se si trattava di un trasloco di qualcuno intenzionato a trasferirsi lì. Avrà detto sul serio?

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

La casa delle bambole Ghostland Di Pascal Laugier Horror 2018 Pauline e le due figlie adolescenti, Beth e Vera, ricevono in eredità una vecchia villa piena di cimeli e bambole antiche che rendono l'atmosfera tetra e inquietante. Durante la notte, due intrusi penetrano nella casa e prendono in ostaggio le... Guarda la scheda del film