Concerti Genova Venerdì 30 luglio 2010

I Subsonica a Genova: la parola a Don Gallo

© comitatosuonatorejones/Flickr

Genova - Ieri vi abbiamo dato la notizia del concerto che i Subsonica terranno a Genova, più precisamente al PalaCep di Prà, mercoledì 4 agosto 2010 alle 21. Lo scopo di questa serata unica è quello di festeggiare il quarantesimo anniversario della Comunità di San Benedetto al Porto, fondata da Don Gallo.

Abbiamo fatto due chiacchiere con Don Andrea per chiedergli cosa ne pensa di questo evento, tutto all'insegna della musica elettronica. «Sono molto felice. I Subsonica sono miei amici. Poi sono molto legato a Samuel: quel ragazzo secondo me, è davvero ispirato», mi spiega il Don, con un entusiasmo difficile da trasmettere a parole. «Ricordo la loro nascita, nel '96 se non mi sbaglio. Per me è stato davvero commovente, quando gli abbiamo proposto questa serata non pensavo che avrebbero accettato così in fretta. Quando mi hanno detto che sarebbero venuti davvero per me è stata un'emozione». Sembra non crederci ancora Don Andrea. «E poi – aggiunge – il 14 agosto saranno in Ungheria a suonare in un festival molto importante. È bello che prima abbiano pensato di venire qui per questa festa con i nostri giovani».

Gli chiedo da quando li conosce, ricordo che nel 2007 era addirittura salito sul palco con loro. «Sì, mi ricordo. Avevo fatto una sceneggiata pazzesca con la Guardia di Finanza perché avevano usato dei modi davvero troppo bruschi per controllare i ragazzi che erano venuti a vedere il concerto. Non mi era piaciuto. Non è certo quello il modo per far stare lontano i giovani dalla droga». E poi, cos'era successo? «Il giorno dopo il Generale della Guardia di Finanza ha voluto fare pace. È stato bello, poi il gruppo ha voluto che la sera del concerto cenassi con loro. Una bella serata». Non posso fare a meno di fargli una domanda che continua a girarmi in testa: a Don Gallo piace la musica elettronica? «Certo che mi piace. Al Mazda inaugurarono delle attrezzature elettroniche nuove, bellissime, avresti dovuto vederle. La musica mi aveva inondato. Hanno scritto delle canzoni bellissime». A questo punto gli chiedo quale preferisce. «La loro musica entra nel fondo delle coscienze. Ricordo però di aver ascoltato una canzone che si chiama Cullati dalla tempesta,che addirittura era stata usata per un cortometraggio di Rossellini al Roma Film Festival. È bellissima».

Non resta che un'ultima domanda da fare al Don. Questo concerto, anzi, questa festa come è più giusto chiamarla, porta un messaggio. Perché proprio i Subsonica e qual è questo messaggio? «Noi abbiamo un motto – mi risponde senza pensarci un secondo – dalla solitudine alla festa. Quello che vogliamo fare, e che è davvero importante, è riuscire a dare speranza ai giovani e soprattutto un futuro. I Subsonica fanno una musica che porta la speranza ai ragazzi. Questi gruppi sono come angeli sulla terra, il loro lavoro conta molto. C'è questa assenza di futuro in giro e loro possono aiutare in questo. I ragazzi sentono che c'è un progetto nella loro musica. È per questo che sono importanti. E poi siamo amici».

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Bohemian rhapsody Di Bryan Singer Biografico, Drammatico, Musicale U.S.A., Regno Unito, 2018 Un racconto realisto ed elettrizzante degli anni precedenti alla leggendaria apparizione dei Queen al concerto Live Aid nel luglio del 1985. Guarda la scheda del film