Concerti Genova Lunedì 5 luglio 2010

Aspettando Goa Boa: Toots and the Maytals

Genova - Waiting for GoaBoa XI (ma il GoaBoa "vero" quando si farà?) è migrato al CEP, dopo la bella parentesi primaverile al Blue Moon di Piazzale Marassi.
Meno male che ci pensano quelli della Psyco a risollevare un po' gli animi e ad animare l'afosa estate genovese, dopo l'ingloriosa débacle del Breakout.
E cosa c'è di meglio, per rinfrancare gli spiriti assetati di musica, se non iniziare, venerdì 2 luglio, con un bel concerto tutto pace, amore e fantasia, benedetto da uno degli storici esponenti del reggae, il mitico Toots che, coi Maytals, ha firmato il libro mastro del genere?
Nel loro sound, sono fortemente ravvisabili le matrici soul e rocksteady e goderne dal vivo è un'esperienza più che raccomandabile, anche per chi non è un cultore delle sonorità giamaicane.
Sotto il tendone del bel PalaCEP, ho visto solo visi sorridenti e voglio credere che quelle espressioni facciali non fossero dovute ad altro (chi vuole intendere) se non alle belle vibrazioni emotive che arrivavano dal palco.

Privo della sezione fiati (ebbene sì: ska e reggae talvolta possono funzionare anche senza di loro), come nella data romana della sera prima, Toots non si risparmia un secondo ed imbastisce un'esibizione lunga quasi un'ora e mezza: mica male, per un rispettabilissimo esponente della leva del '45 che, oltre a cantare, non disdegna di accennare dei passi di danza e di imbracciare la chitarra.
Funky Kingston, la mitica 54-46 was my number, quella Monkey Man che -dagli Specials a Kylie Minogue- hanno ormai interpretato tutti, Pressure drop, Bam Bam, Sweet and Dandy, fino a una bella cover di Country roads di John Denver: Toots e la sua band di attempati giovinastri (non siamo dalle parti del Buena Vista Social Club, ma poco ci manca) diverte e tocca corde nascoste.

In più di un'occasione, questo godfather of reggae che attinge con intelligenza ed originalità ai suoni del Delta del Mississippi, sembra voler far esplodere un bel delirio collettivo: mancano solo Jake ed Elwood Blues e qualcuno che gridi "Ho visto la luce" e sarebbe fatta.
Il pubblico è interamente per Toots: canta tutti i brani e risponde ad ogni suo "gioco".
Toots: «Mi piace tantissimo vedervi ballare. Ma capite davvero tutto quello che dico?».
Platea: «Yeeeeeaaaaahhhhh».
Toots: «Non ci posso credere. Siete il mio primo pubblico che ci riesce: vi amo».
Che meraviglia.

Potrebbe interessarti anche: , Campofestival: musica dalle aree celtiche, XXII edizione al Castello Spinola , Rovazzi: il nuovo video Faccio quello che voglio ambientato anche a Genova , Niente Festival Cresta 2018 ai Giardini Baltimora: «Nessuno ci ha detto nulla» , Villa Bombrini Estate V!va 2018: programma, concerti ed eventi , EstateSpettacolo 2018 al Porto Antico: programma, concerti ed eventi

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Skyscraper Di Rawson Marshall Thurber Azione U.S.A., 2018 Will Ford, è un ex leader del Team di Recupero Ostaggi dell’FBI e veterano americano di guerra, che ora valuta la sicurezza dei grattacieli. Durante un lavoro in Cina trova il più alto e sicuro edificio del mondo improvvisamente in... Guarda la scheda del film