Concerti Genova Lunedì 3 maggio 2010

Zena Zuena: la musica e la solidarietà di Music for Peace

Genova - Giovani e meno giovani, grandi e piccini, tutta la cittadinanza sarà coinvolta per lo svolgimento di Zena Zuena 2010, la festa di solidarietà organizzata da Music for Peace - Creativi della notte. Quest'anno si svolgerà dal 4 al 13 giugno alla Sala Chiamata del Porto. Non solo concerti e musica, ma una vera e propria cittadella del divertimento che si animerà tutti i giorni dalle 14 fino alle 2 di notte.

Il palinsesto degli eventi non è ancora completo ma, tra gli ospiti confermati, ci saranno di sicuro i fedelissimi Buio Pesto, Modena City Ramblers, Bunna degli Africa Unite, i Trilli, La Storia dei New Trolls. Tanto cabaret con Dario Vergassola e altri comici di Zelig e Colorado Cafè. E per la prima volta anche musica classica e jazz: l'Orchestra del Carlo Felice si esibirà in una delle ultime serate e ci sarà anche la partecipazione del Louisiana Jazz Club.
I pomeriggi accoglieranno iniziative, laboratori e attività per bambini e ragazzi. «Abbiamo calcolato che tra artisti, cabarettisti, dj e animatori saranno in circa 400 a partecipare» racconta Stefano Rebora, presidente di Music for Peace.

Come sempre ingresso gratuito: per partecipare sarà sufficiente portare uno dei generi di prima necessità indicati in un'apposita lista dai volontari (guarda qui la lista).

Zena Zuena è la festa conclusiva che riunisce ogni anno volontari e simpatizzanti. Segna la fine del progetto Solidarbus, di cui Mentelocale.it è mediapartner e attraverso cui ogni anno si raccolgono generi di prima necessità in vista della partenza dei volontari per le nuove missioni umanitarie (le prossime in Saharawi e nella Striscia di Gaza). La raccolta avviene anche in collaborazione con le scuole, grazie al progetto Solidarscuola 2010, che sta prendendo sempre più campo tra le attività dell'Associazione: quasi 40.000 studenti coinvolti in tutta la Liguria, con la creazione di 270 centri di raccolta presso i plessi scolastici.

Come ha sottolineato l'assessora provinciale Milò Bertolotto alla presentazione dell'evento, «il lavoro di Music for Peace con le scuole sta dando dei frutti molto importanti, diffondendo la conoscenze delle situazioni di disagio nel nostro pianeta poco trattate dai media».

Quest'anno inoltre la festa è doppia perché finalmente l'Associazione Music For Peace ha una sede tutta sua e in una posizione strategica, in via Ballaydier a Sampierdarena: con l'aiuto dell'Autorità Portuale e il sostegno di Comune, Provincia e Regione, Stefano Rebora e i suoi finalmente hanno ottenuto una palazzina di tre piani, in zona porto-San Benigno, rimessa a posto dai volontari in meno di due mesi, a partire da una situazione di completo abbandono. Secondo l'assessore Simone Farello, in questo modo «i lavoratori di Music For Peace compiono anche un'importante attività di recupero e valorizzazione dell'area».

All'inaugurazione della nuova sede è intervenuto anche il presidente della Regione Claudio Burlando: «è molto bello che nell'ambito delle varie attività del porto si inserisca anche uno spazio destinato a un'attività come questa».

Nell'edificio dal portone bianco e rosso di via Ballaydier tutto il pianterreno sarà destinato alla raccolta e alla preparazione dei beni di prima necessità, mentre i piani superiori accoglieranno altre attività, tra cui i laboratori didattici del programma Scolarbus. «Chiunque può venire a trovarci ogni giorno dalle 8 di mattina alle 7 di sera» spiega Rebora « per dare una mano oppure per contribuire con prodotti che poi andranno a finire nei pacchi per le famiglie. Il materiale non viene affidato a nessuno, saremo noi stessi a consegnarlo durante le prossime missioni».

Ne approfittiamo per pubblicare anche l'appello per la realizzazione del Progetto Scuola nei campi profughi Saharawi: sono necessarie 6 auto (meglio se Panda, Punto o pulmini) e 320 pc (vanno bene tutti) per costituire le aule informatiche nelle scuole della regione.

Potrebbe interessarti anche: , Campofestival: musica dalle aree celtiche, XXII edizione al Castello Spinola , Rovazzi: il nuovo video Faccio quello che voglio ambientato anche a Genova , Niente Festival Cresta 2018 ai Giardini Baltimora: «Nessuno ci ha detto nulla» , Villa Bombrini Estate V!va 2018: programma, concerti ed eventi , EstateSpettacolo 2018 al Porto Antico: programma, concerti ed eventi

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Jurassic World Il regno distrutto Di J.A. Bayona Azione, Fantascienza, Avventura U.S.A., Spagna, 2018 Sono passati quattro anni da quando il parco tematico di Jurassic World è stato distrutto dai dinosauri scappati dalle gabbie di contenimento; Isla Nublar adesso è un luogo selvaggio abbandonato dagli umani dove i dinosauri sopravvissuti... Guarda la scheda del film