Genova Giovedì 15 aprile 2010

Associazione Rinascita e vita. Lo spettacolo teatrale 'Pronti a partire?'

Per informazioni sulle associazioni di volontariato di Genova contattate il Celivo al numero 010 5956815.

Genova - Quasi un anno di laboratorio teatrale e l'impegno di circa ottanta pazienti post comatosi che ogni giorno frequentano, insieme ai loro familiari, l'associazione Rinascita Vita, fondata a Genova nel 1995 per realizzare centri di riabilitazione e sviluppare servizi sanitari adeguati alle esigenze di chi è stato vittima di gravi incidenti. I volontari operano in tre sedi: Villa Elena di Pegli, la Casa famiglia Villa Maddalena di Busalla e il centro diurno di Genova, in piazza della Vittoria.
I ragazzi e le ragazze che partecipano ai laboratori di espressione creativa dell'associazione, grazie al supporto degli operatori, hanno realizzato lo spettacolo teatrale Pronti a partire?, scritto e diretto da Valeria Zucchi.

L'appuntamento è per martedì 20 aprile 2010, ore 16.00, presso il Teatro Von Pauer di via Ayroli 35a (Genova). L'ingresso è libero. «Grazie al laboratorio abbiamo ottenuto importanti risultati nella riabilitazione dei nostri ragazzi», spiega Elena Di Girolamo, presidente e fondatrice dell'associazione, «sia per quanto riguarda i loro problemi nell'attenzione, sia per quelli mnemonici».
Lo spettacolo racconta l'interruzione di un viaggio: una decina di passeggeri che dal porto di Genova si imbarcano su una splendida nave da crociera diretta a New York, rimasto fermo in pieno Oceano a causa di un'avaria ai motori, decidono di raggiungere a bordo di una scialuppa di salvataggio un'isoletta vicina, per visitarne il paesaggio in attesa che la nave venga riparata.

Sull'isola vive una comunità molto ospitale, in grado di prevedere il futuro e leggere il pensiero omunicando telepaticamente; solo una di loro ènata sull'isola mentre tutti gli altri vivevano nella terraferma ma, stanchi dello stress, dell'inquinamento e della frenesia della vita moderna, decisero anni prima di lasciare tutto e trasferirsi in questo posto sperduto e lontano dal mondo civilizzato. I passeggeri e gli isolani si incontrano, si conoscono e si scambiano informazioni; alcuni sono scettici, altri curiosi, altri ospitali, altri più riservati.
Ma l'incontro genera più che altro due tipi di reazione: alcuni passeggeri cominciano a desiderare anche per loro una vita tranquilla, a contatto con la natura e lontana dallo stress della quotidianità, mentre alcuni isolani, venendo a contatto con il loro ex mondo, ne ricordano i vantaggi, la tecnologia, le comodità e finiscono per rimpiangerle.

Così all'arrivo del capo macchina, che comunica ai passeggeri che la nave è stata riparata ed è pronta a ripartire, non tutti vorranno farvi ritorno.
I passeggeri che risaliranno sulla nave saranno accompagnati da alcuni isolani, che vorranno tornare sui propri passi e abbandonare definitivamente l'isola.
La fusione dei due gruppi darà inizio così ad un altro viaggio, dove tutti saranno diversi da prima. Dall'avaria ognuno avrà colto la propria opportunità di crescita personale.

Potrebbe interessarti anche: , Associazione San Marcellino: dall'accoglienza ai laboratori, per ritrovare il gusto della vita , Premio per esperienze innovative di partnership sociali 2017 al progetto Smart Home , Il mago dei bambini speciali: una fiaba per parlare di disabilità , 150 anni di Azione Cattolica Diocesana: una veglia per festeggiare , Mondo in pace 2017 a Palazzo Ducale: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Hereditary Le radici del male Di Ari Aster Horror U.S.A., 2018 Quando l’anziana Ellen muore, i suoi familiari cominciano lentamente a scoprire una serie di segreti oscuri e terrificanti sulla loro famiglia che li obbligherà ad affrontare il tragico destino che sembrano aver ereditato. Guarda la scheda del film