Concerti Genova Martedì 15 settembre 2009

Giovanna: l'esordio del compositore Alberto J Luppi Musso

Genova - Quando il privato trova il modo di raccontarsi e lo fa attraverso i suoni. Perché probabilmente è ancora più efficace "non dire" e lasciare che l'unica voce sia quello dello strumento. C'è odore di estetica romantica nell'aria? Eppure, è quanto accade nell'esordio del compositore e pianista genovese Alberto J. Luppi Musso. Si presenta e vi presenta Giovanna, CD uscito recentemente per la label cittadina Maccaja.

Questa storia d'amore e di vita si lascia scorgere e scorrere tra le discrete pagine pentagrammate di un autore ben consapevole delle potenzialità espressive del pianoforte. Non ultimo, il ventaglio di generi supervisionati da Luppi Musso, secondo un sobrio range dalla pregevole intercomunicabilità "linguistica".

Una Creazione fusion apre l'album dei ricordi per gettarsi in Incanto: la composizione, corredata di un delicato quartetto d'archi, ha l'impronta di un adagio concertistico. Ci ricorda quello riferibile al n. 2 Rachmaninov e un po' a quello in Sol di Ravel. Quindi el sabor de España (Giovanna e Anna), vaghe tracce mozartiane (Giovanna), appunti per soundtrack (Genova a dicembre, Lettere di Teo e Innamorarsi) e qualche divagazione di blue note soft (Notte d'agosto). Densa di spunti e allusioni impressionistiche la "romanza senza parole" Serenata per Giovanna. Indicata la chiusura-reprise con Creazione nella versione per quartetto e chitarra.

Oltre a Luppi Musso, completano il quadro degli esecutori il noto chitarrista Alessio Menconi e la sezione ritmica batteria/contrabbasso (e basso) Stefano Bagnoli e Riccardo Fioravanti. Il quartetto d'archi è composto da Roberto Mazzola e Daniele Guenci (primo e secondo violino), Alessio Di Corrado (viola) e Edoardo Valle (violoncello).

Il pendolo oscilla stabilmente tra jazz e classica con moderati stazionamenti intorno a qualche "latineria" di maniera e alla musica da film; quasi a testimoniare che Musso ha tutti i numeri (futuri) per dedicarsi anche a qualcosa di meno "privato", se non addirittura di più professionalmente ambizioso.

Per ora, Musso ci ha mostrato un suggestivo e coinvolgente diario, ma, chiuse queste pagine, perché non dedicarsi alla stesura di un romanzo?

Potrebbe interessarti anche: , Festival Internazionale di Nervi: programma e ospiti, da Giorgia a De Gregori , Vasco Rossi, tour 2019: a Genova la nave per i concerti in Sardegna , Covo di Nord-Est, crowdfunding per riaprire dopo la mareggiata: «Entro Pasqua» , Faber Nostrum, il disco-tributo a Fabrizio De Andrè: gli artisti e quando esce , Corsi di tango argentino con la Scuola Ciitango444: si balla tra emozioni e movimento

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.