Libri Genova Venerdì 21 agosto 2009

I funerali di Fernanda Pivano: l'ultimo saluto alla signora America

Altre foto

Genova - Ciao signora America,
ciao signora Libertà,
ciao signorina Anarchia.


Questo l'ultimo saluto a Fernanda Pivano di Don Andrea Gallo. Così si è conclusa l'omelia del sacerdote genovese, poi in un silenzio irreale è subito partita la voce di Fabrizio De Andrè, Un malato di cuore (canzone dedicata a quel Francis Turner che era il preferito della Nanda, tra quelli che dormono sulla collina di Spoon River) e Ave Maria.

I funerali della scrittrice e traduttrice scomparsa a Milano il 18 agosto si sono svolti, questa mattina, venerdì 21 agosto 2009, nella basilica di Carignano, la stessa dove il 13 gennaio 1999 Genova aveva dato il suo addio a De Andrè.

Quanta gente le voleva bene, quanti non la dimenticheranno mai. C'erano un sacco di giovani a salutare la Nanda, tante persone comuni e qualche volto noto: Dori Ghezzi, Fabio Fazio, il direttore del Corriere della Sera Ferruccio De Bortoli, Franco Mussida, Patrick Djivas e Franz Di Cioccio della Premiata Forneria Marconi, Vittorio De Scalzi dei New Trolls, il regista Giuliano Montaldo. E ancora, il produttore Domenico Procacci, la scrittrice Gianna Schelotto, il critico d'arte Germano Celant, il fotografo Guido Harari, lo storico collaboratore di De Andrè e direttore artistico del comune di Sanremo Pepimorgia, il discografico Stefano Senardi.
C'era anche l'ex indiano metropolitano Nuvola Rossa, alias Marco Erler, che sia prima, sia in alcuni momenti della cerimonia, ha tenuto in bella vista un cartello con la scritta Pace e Amore.

Alla cerimonia erano presenti anche le autorità: il presidente della Regione Liguria Claudio Burlando, quello della Provincia di Genova Alessandro Repetto, il vicesindaco di Genova Paolo Pissarello. E in rappresentanza del sindaco di Milano Letizia Moratti, l'assessore alle Politiche Sociali Mariolina Moioli.
Il Presidente Giorgio Napolitano ha mandato un cuscino di rose rosse e bianche; Vasco Rossi un cesto di fiori bianchi, i preferiti di Fernanda Pivano.

Momento clou della cerimonia, il discorso di Don Gallo: «cara Nanda, sono molto commosso. Stanotte non ho dormito quasi niente» ha esordito il sacerdote genovese. «Quando Dori [Ghezzi, ndr] mi ha comunicato la notizia mi sono sentito smarrito, orfano a 81 anni. Dopo Fabrizio [De Andrè], ho perso un altro punto di riferimento. Come nel gennaio del '99, oggi la collina di Carignano è di nuovo un lago d'amore».
Poi, interrotto dagli applausi, ha brevemente rievocato alcuni momenti fondamentali della vita di Fernanda Pivano, dall'incontro con Cesare Pavese che le fece conoscere i libri di Hemingway e Edgar Lee Masters a quello con lo stesso Hemingway a Cortina fino all'amicizia con Fabrizio De Andrè.
Gli imbarazzanti problemi al microfono non hanno impedito alla gente di comprendere il succo del messaggio di Don Gallo: «Fernanda è stata la mia grande maestra di laicità» ha confidato, «intesa come spazio etico in cui tutte le religioni vengono rispettate».

Infine, l'addio: «Ciao signora America, ciao signora Libertà, ciao signorina Anarchia».
E un lungo applauso. L'ultimo.

Potrebbe interessarti anche: , Mizar, la boutique corsara di libri torna al Luzzati Lab , Marco Balzano per Incipit Festival: dal romanzo Resto qui all'eredità di Calvino , Maggiani: «In quest’epoca più di umori che di sentimenti, ho deciso di parlare di amore» , Cingolani, robot e uomo: siamo pronti ad affrontare questa convivenza? L'intervista , Book Pride 2018 a Genova, libri e incontri con lo sguardo rivolto alla città. L'intervista a Vasta

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Van Gogh Sulla soglia dell'eternità Di Julian Schnabel Drammatico 2018 È di sole che ha bisogno la salute e l'arte di Vincent van Gogh, insofferente a Parigi e ai suoi grigi. Confortato dall'affetto e sostenuto dai fondi del fratello Theo, Vincent si trasferisce ad Arles, nel sud della Francia e a contatto con la... Guarda la scheda del film