Concerti Genova Martedì 26 maggio 2009

Gog: presentata la stagione 2009‑2010

Genova - Mentre il Carlo Felice è in attesa di conoscere il suo destino, la GOG, la storica società di concerti genovese – che nel 2012 festeggerà i 100 anni di vita – rilancia e dopo una stagione tra le più belle che si possano trovare in Italia (basterà ricordare i concerti di Sokolov, Barenboim, e la Passione secondo Matteo di Bach a Pasqua: e forse non è esagerato dire che si tratta di alcuni tra gli eventi culturali di maggior prestigio in assoluto che abbiano avuto luogo a Genova nell’ultimo anno), presenta al pubblico la nuova e scintillante Stagione Artistica 2009 – 2010. «La crisi c’è, e colpisce anche il nostro settore, con lo Stato che si disimpegna sempre di più – dice Pietro Borgonovo, il direttore artistico – ma noi vogliamo crederci!».

Dunque, 26 concerti, da ottobre 2009 a maggio 2010, e prezzi invariati rispetto a quest’anno: se ci si abbona entro metà luglio si spendono dai 375 ai 220 Eu (a seconda del posto scelto), quindi meno di 15 Eu a concerto; e resta la possibilità per i giovani under 30 di avere una poltrona a 120 Eu (meno di 5 euro a concerto!). Sono prezzi assolutamente inauditi per le proposte culturali che fa la GOG, che andrebbero sottoscritti ad occhi chiusi.

Ma vediamo nel dettaglio in cosa consiste la nuova stagione: si comincia sabato 10 ottobre, col ritorno a Genova di uno degli artisti più amati dal pubblico della GOG: Uto Ughi. Il grande violinista e divulgatore suonerà con la sua orchestra “i Virtuosi di Roma” due concerti di Mozart. Il 26 ottobre tornerà a Genova un grande come Luis Bacalov, col suo quartetto e in un programma straordinario tra Piazzolla, Gardel e ovviamente la sue musiche. Il 9 novembre altro concerto da non perdere con il duo pianistico delle fascinose e bravissime sorelle Labèque, che si porteranno dietro alcuni strumenti baschi e suoneranno tra le altre cose il Bolero di Ravel.
A dicembre, prima di Natale, il 19 ritorno alla GOG di Heinz Holliger, unanimemente considerato il più grande oboista vivente, che festeggerà la bellezza di 70 anni suonando Schumann e Britten insieme al pianista Alexander Lonquich.

Il 2010 comincerà con un récital del tenore Jan Bostridge impegnato in Schubert e Schumann (di cui nel 2010 ricorreranno i 200 anni della nascita); poi, ritorno di Grigory Sokolov, il 1° febbraio: è un record, nessun artista era stato invitato a furor di popolo per l'ottava stagione consecutiva (e c’è già una data ipotetica per il 2011). E dopo 15 giorni, forse il concerto più atteso di tutta la stagione: il ritorno a Genova di Maurizio Pollini: artista schivo e riservatissimo, anche per lui Schumann e poi gli amati Studi op. 25 di Chopin; già sulla carta, un trionfo. Un concerto che vale da solo l’abbonamento. Più avanti, verso Pasqua, il Vespro della Beata Vergine di Claudio Monteverdi, a 400 anni dalla prima rappresentazione: se ne farà carico il gruppo La Risonanza diretto da Fabio Bonizzoni, un’autorità nel campo della musica rinascimentale e barocca. Il 26 aprile ancora spazio ai miracoli della voce umana col ritorno a Genova dell’Hilliard Ensemble in un bel programma di madrigali inglesi e italiani. Il 10 maggio, altro concerto “borderline”, che fa la sponda a quello di Bacalov: a Genova per la prima volta Empire Brass, per il quale, ci dicono, la gente vorrebbe già prenotarsi.

Insomma, un’offerta quanto mai ampia e variegata, una fonte di piacere e di cultura, tra le poche rimaste in città, cui suggeriamo a tutti di abbeverarsi, o almeno provarci. «Lasciarsi travolgere dalla musica è una delle esperienze più belle della vita – afferma ancora Pietro Borgonovo – per questo voglio ringraziare tutti gli abbonati e gli amici della GOG per il loro supporto, l’incoraggiamento, l’aiuto. Sono loro la vera ricchezza di questa società e spero che non li deluderemo mai». A proposito, se volete dare un’occhiata su Facebook, il gruppo GOG è più che mai fiorente! Dunque, buona estate a tutti, ci rivediamo il 10 ottobre al concerto di Uto Ughi.

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

La donna elettrica Di Benedikt Erlingsson Drammatico 2018 Halla è una donna dallo spirito indipendente che ha superato da un bel po' la quarantina. Dietro la tranquillità della sua routine si nasconde però un'altra identità che pochi conoscono. Conosciuta come "la donna della montagna",... Guarda la scheda del film