Concerti Genova Martedì 19 maggio 2009

La rassegna Il Canto Letterario

Genova - Il Canto Letterario: questo il nome della rassegna promossa dalla Fondazione Spinola, giunta quest’anno alla sua quinta edizione, e dedicata al mondo della Corea, “la terra del calmo mattino”. Un insieme di appuntamenti resi possibili grazie alle virtuose sinergie tra Palazzo Ducale, Museo Chiossone, GOG, Biblioteca Berio, e sotto l’egida del Consolato Generale di Corea.

«La Fondazione Spinola – ci dice Carola De Mari, che da alcuni anni ne è anima e vulcanica direttrice – è nata molti anni fa con lo scopo di tutelare la Chiesa di San Luca, antica chiesa gentilizia della famiglia. Successivamente ci siamo occupati anche di borse di studio e di ricerca sulla storia della famiglia e di attività culturali e sociali, per mantenere vivo il rapporto degli Spinola con la città di Genova, anche in considerazione del fatto che attualmente nessuno di loro vive più qui». È proprio da queste attività che è nata la rassegna Il Canto Letterario, spiega Carola De Mari: «inizialmente eravamo partiti dal mondo del lied in Europa: Francia, Russia, Italia, Germania; quest’anno ci siamo doppiamente allargati, in senso sia geografico sia culturale: abbiamo dedicato la rassegna alla Corea e partendo dal lied ci siamo estesi alla poesia e anche al cibo!».

La serie di appuntamenti è piuttosto fitta, vediamo di che si tratta. Si comincia con una conferenza/concerto (a ingresso libero) martedì 19 alle ore 17.00 presso la Sala Chierici della Biblioteca Berio, a cura del soprano Soo Jung Kwon, l’attrice Sara Cianfriglia e il musicologo Giorgio De Martino. L'incontro, intitolato Almeno 500 anni: poesie cantate della tradizione orale coreana, propone un affascinante itinerario a tre voci, tra poesie, canto, immagini ed appunti di viaggio, alla ricerca della memoria e delle avvincenti contraddizioni della “terra del calmo mattino”.
La rassegna proseguirà lunedì 25 maggio a partire dalle 17, nel loggiato di Palazzo Ducale, con una degustazione della cucina tradizionale coreana offerta alla città: viaggio nei colori e sapori della raffinata gastronomia orientale (assai differente da quella cinese e giapponese), con dimostrazioni dal vivo da parte di cuochi coreani, giochi tradizionali, musica. Alle 21, quale appuntamento conclusivo del cartellone GOG, di scena al Carlo Felice il pianista di Seul Kun Woo Paik, uno dei massimi concertisti orientali attivi nel mondo, che eseguirà le ultime tre Sonate di Beethoven.
Martedì 26 maggio, ancora presso la Sala Chierici alle 17, incontro dedicato ai versi ed alla vita romanzesca di Ko Un, più volte candidato al Nobel, ed alla poesia coreana contemporanea. Relatore, Vincenza D’Urso, docente alla “Ca’ Foscari” di Venezia e traduttrice di fama.

Giovedì 28 maggio il festival si trasferirà al Museo Chiossone, dove il tenore Sung Kyu Park e la pianista Hyun Jung Kang proporranno I lieder coreani: lo sguardo del Sol Levante alla Mitteleuropa.
Mercoledì 3 giugno, sempre al Chiossone, una rarissima rappresentazione di Pansori. Sorta di “one man opera”, forma d’espressione drammatica in auge lungo il periodo Chosŏn (1392-1910), è una narrazione epica intonata in versi ed impersonata da una cantastorie accompagnata dal ritmo di un tamburo. Interprete d’eccezione, per la prima volta in Italia, la bella e brava Jin Suk Choi, artista assai nota in oriente, sostenuta dalle percussioni di Jong Oh Park.

Ancora un evento di grande interesse, il 6 giugno al Chiossone, con un concerto dedicato alla “cetra coreana”, ovvero al Kayagŭm: strumento a 12 corde, parente del koto giapponese, che ha 1500 anni di storia. Anche in questo caso, interprete (Young Shin Lee) e strumento voleranno a Genova appositamente dall’estremo oriente.
In sintesi, come dice Carola De Mari, lo scopo della manifestazione è quello di «aprire delle piccole finestre di curiosità su un mondo complesso e affascinante, di cui non sappiamo quasi nulla». Proposito lodevolissimo, non vi pare?

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Calcutta Tutti in piedi Di Giorgio Testi Musica 2018 6 agosto 2018. Calcutta riempie l’Arena di Verona con un sold out annunciato mesi prima. La serata che ha emozionato 13.000 persone si trasforma in un evento cinematografico per tutti quelli che avrebbero voluto esserci.Calcutta - Tutti... Guarda la scheda del film