Concerti Genova Venerdì 13 marzo 2009

Un anno di eventi, da De Andrè alla Notte Bianca

Genova - Era stracolmo ieri sera, 12 marzo 2009, il Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi. La Sindaco Marta Vincenzi ha ringraziato pubblicamente le aziende private che a vario titolo hanno contribuito alle iniziative che il Comune di Genova ha organizzato nel corso del 2008. 147 sponsor (tra cui mentelocale.it, media partner per la Notte dei Musei) in tutto, che hanno sostenuto l'orientamento dei progetti della città: «da una parte il riappropriamento della nostra identità storica e ambientale, dall'altra il ricollocamento di Genova in uno spazio di forte cambiamento», ha spiegato la Sindaco. Guardare al futuro, dunque, senza dimenticare il passato; lavorare per la valorizzazione dei giovani ma anche sulla memoria delle nostre tradizioni. Le parole chiave sono due, ha aggiunto: «accessibilità» (intesa sia in termini di collegamenti infrastrutturali che di inserimento nella comunità mondiale del web) e «qualità del vivere urbano».

Anche per il 2009 gli obiettivi da raggiungere sono questi, e la strada da seguire è un impegno continuo intorno alle politiche sociali (con proposte che vanno dall'affido familiare al trasporto disabili), civiche (dalla riqualificazione dei Giardini Baltimora alla realizzazione di una nuova struttura per cerimonie laiche nel cimitero di Staglieno) e culturali.
Noi ci concentriamo su queste ultime, partendo da uno degli aspetti di maggiore importanza per guardare al futuro, ovvero la digitalizzazione della città che sembra ormai alle porte. In cantiere ci sono diversi progetti, da quello denominato Zena Wireless (la creazione di zone WiFi per fornire a tutti l'accesso a internet) al progetto Google (l'inserimento in Google Maps di tutti i contenuti multimediali in possesso del Comune), fino al potenziamento di Genova Hub su MySpace e del sito GenovaUrbanLab, alla creazione di un portale dei musei e di canali virtuali dedicati a video, web tv e web radio.
E poi ci sono gli eventi, davvero tanti (i seguenti, badate bene, sono solo quelli organizzati con il sostegno delle aziende private: per notizie più approfondite sia su questi che su tutti gli altri, tenete d'occhio il nostro sito). Ecco una panoramica.

A Palazzo Ducale, dopo la mostra su Fabrizio De Andrè (fino al 3 maggio) sono tanti altri gli appuntamenti in programma: uno di questi è il ciclo Mediterranea, rassegna di incontri e conferenze con ospiti italiani e internazionali tema dell'interculturalità nella società di oggi (leggi il programma completo).
Sempre al Ducale viene ricordato il ventesimo anniversario della caduta del Muro di Berlino con mostre, proiezioni, incontri e reading teatrali e poetici: riuniti sotto il titolo Oltre il muro e compresi tra il 30 maggio e il 2 agosto 2009, gli eventi sono volti alla scoperta di una cultura internazionale ancora poco nota in Italia come quella dei paesi dell'ex blocco sovietico, dall'Estonia alla Polonia. Già in programma, la mostra L'arte del manifesto per lo spettacolo in Polonia e il reportage di viaggio con testi e disegni di Paolo Rumiz e foto di Monika Bulaj, Europa Verticale.

Le biblioteche De Amicis e Berio propongono letture in lingua straniera, corsi di lingua, proiezioni di film ed eventi musicali per tutto il 2009. La De Amicis, in particolare, festeggia i suoi primi dieci anni con una serie di eventi legati ad un altro anniversario, il ventennale della proclamazione dei diritti dei bambini: da maggio a ottobre, sono in programma seminari internazionali, percorsi culturali e pedagogici, esposizioni di illustratori.
L'Anno dei Diritti di Bambini e Ragazzi è celebrato anche dal ciclo Genova Città dei Diritti, che prosegue anche per tutto il 2009 con convegni, manifestazioni e rappresentazioni artistiche.

Nel mese di maggio si rinnova l'appuntamento con Antichi Cortili e Giovani Talenti, rassegna musicale in giro per il centro storico, ma la data è ancora ignota. È già fissata, invece, quella della Notte dei Musei, iniziativa in collaborazione con il Ministero della Cultura e della Comunicazione francese: sabato 16 maggio Genova è animata da spettacoli di musica, teatro, arte e visite guidate, in un percorso volto a coinvolgere sempre più musei cittadini (se nel 2008 erano 22, quest'anno si punta ad ampliare ulteriormente le sedi).

L'estate 2009, poi, si preannuncia come un brulicare di eventi. Confermate molte rassegne ormai storiche, dal Genova Tango Festival (2 giugno) al Suq (8-22 giugno), dal Festival Internazionale di Poesia (7-22 giugno) al Genova Film Festival (29 giugno-5 luglio).
Per gli appassionati di musica non mancheranno il Goa Boa (tra la fine di giugno e l'inizio di luglio), il Festival Musicale del Mediterraneo (6-12 luglio), il Gezmataz (20-26 luglio) e il Festival Internazionale delle Bande (nella seconda metà di luglio). Ci saranno anche il Festival Internazionale di Musica da Camera (19 giugno-15 luglio, con appuntamenti anche a Savona e Torino) e Musica Ricercata (da settembre a novembre).
Ritorna poi Blue de Genes, celebrazione dell'origine genovese dei pantaloni più celebri al mondo, i jeans (4-6 giugno).

Per quanto riguarda il teatro, non mancano il Festival in una Notte d'Estate in piazza San Matteo (23 giugno-15 agosto) e le performance di Corpi Urbani in giro per la città (10-13 settembre).
Mercoledì 24 giugno, San Giovanni, si rinnovano le celebrazioni del Santo Patrono con la processione fino al Porto Antico e - nella giornata della vigilia - animazioni e giochi di strada per tutto il centro storico, fino alla tradizionale accensione del falò di mezzanotte in piazza Matteotti. E a chiusura dell'estate 2009, come ormai da tradizione da un paio d'anni, ci aspetta la Notte Bianca (settembre).
Avvicinandoci al Natale, poi, tornano i classici mercatini per le vie e le piazze del centro storico e i presepi storico-artistici in città e in provincia: la serie di eventi Portico è bello comprende anche eventi musicali, incontri e intrattenimento nel periodo delle festività.

Ricco e succoso anche il capitolo arte, con eventi che ci portano fino al 2010. Tra le esposizioni già programmate citiamo Pensare pittura. Una linea internazionale negli anni '70 al Museo di Villa Croce (una panoramica della ricerca pittorica non figurativa negli anni Settanta; 9 aprile-6 settembre) e Otto Hoffman. La poetica del Bauhaus a Palazzo Ducale (220 opere - molte finora inedite - per ricostruire la vita e la carriera dell'artista tedesco; 17 ottobre-31 gennaio 2010).

Ci sono poi molte altre idee in cantiere, mostre su cui si sta lavorando ma non ancora definitive. Ve ne preannunciamo qualcuna: al Museo di Villa Croce, Giuliano Galletta, il museo del caos. Ambienti, oggetti, immagini, parole 1978-2008 (24 settembre-25 ottobre), Oltre confine. Nuove tendenze artistiche in Albania (26 novembre-gennaio 2010) e un'antologica dell'artista rumeno Daniel Spoerri (marzo-giugno 2010); a Palazzo Rosso, Luigi Garibbo. Un vedutista fra arte e scienza, con 150 opere del pittore genovese di cui una cinquantina di inediti (primavera 2010); ai Musei di Nervi, Isadora Duncan in Italia. Un mito della danza tra storie di amicizie e di arte (14 novembre-14 febbraio 2010). E ancora, al Galata Museo del Mare è in programma l'ampliamento della mostra La Merica! e la creazione di un Museo dell'Emigrazione Italiana (inverno 2009), mentre il Museo di Archeologia Ligure dovrebbe ospitare l'esposizione Gli scavi nel cantiere della Metropolitana in Piazza Brignole a Genova (2007-2008), con reperti archeologici rinveniti durante i lavori (primavera-autunno 2009).

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

La donna elettrica Di Benedikt Erlingsson Drammatico 2018 Halla è una donna dallo spirito indipendente che ha superato da un bel po' la quarantina. Dietro la tranquillità della sua routine si nasconde però un'altra identità che pochi conoscono. Conosciuta come "la donna della montagna",... Guarda la scheda del film