Concerti Genova Mercoledì 4 marzo 2009

Venerdì 10 aprile 2009 esce il nuovo album dei Meganoidi

© Elisa Casanova

Genova - I Meganoidi compiono dieci anni di attività. E il modo migliore per festeggiare è l'uscita di un nuovo album. Per ascoltare Al posto del fuoco dovremo attendere venerdì 10 aprile, giorno in cui il disco uscirà nei negozi. Tutto è pronto e la band genovese si presenta al pubblico indossando degli elegantissimi abiti dei primi del Novecento: «l'idea delle foto che troverete nel libretto è nata parlando con Elisa Casanova, la fotografa che ha curato il servizio al Museo Doria di Genova. Troviamo sia bello giocare con l'immagine e soprattutto è stata un'occasione per vestirci bene», spiega Luca Guercio, che nel gruppo suona la tromba e la chitarra. L'artwork dell'album è stato realizzato da Leonardo Gatto, che ha disegnato e scritto tutto a mano, compresi i testi delle canzoni.

L’album è cantato interamente in italiano - «per essere più comunicativi nei confronti del nostro pubblico, ma soprattutto per utilizzare una lingua che noi amiamo e vogliamo valorizzare» - e conferma che la vena rock dei Meganoidi non si è esaurita. La band ama soprattutto la sperimentazione: «non è un cambiamento, ma semplicemente una maturazione. L'auto produzione, poi, ci permette di avere una libertà che non tutti i musicisti possono permettersi, e di mollare ulteriormente il freno alla creatività».
L’album è infatti prodotto da GreenFogRecords (nel 2006 Mattia Cominotto ha lasciato l’attività live dei Meganoidi per portare avanti lo studio. Al suo posto, Bernardo Russo): «in questo senso i progetti sono molti. A breve ci sarà il ritorno del mitico MGZ, di cui sentirete parlare. Uscirà anche il nuovo disco dei Marti e stiamo lavorando sui We Were On Off, che usciranno con il loro primo video. Infine il nostro caro Tarick1 presenterà a giugno un disco di remix insieme a Q».

I testi dei nuovi brani mi appaiono piuttosto ermetici – così come i titoli delle canzoni - e cupi. Luca non è d’accordo con me: «in tutto il disco ci sono i vari aspetti dei Meganoidi, da quelli più grotteschi, ai più ironici, fino a quelli più profondi e passionali. Alcuni testi hanno sicuramente bisogno di un ascolto più approfondito, ma altri sono assolutamente diretti. Anzi, credo che questo sia un disco tutt'altro che cupo: ci sono delle confessioni profonde, ma il sole appare in questo disco in più di un'occasione».
I Meganoidi hanno già girato il primo videoclip che accompagnerà l’uscita del disco: si tratta di Aneta ed è stato diretto dal regista genovese Stefano Bozzetta, «che oltre ad essere un caro amico è una persona con qui spesso collaboriamo per i progetti GreenFogRecords». In questa pagina, in alto, trovate il trailer che anticipa l’uscita del video.

Ma dopo dieci anni di attività, è giunto anche il momento dei primi bilanci: Luca non può che pensare in positivo: «in fondo, pur essendo molto diversi tra noi, la musica continua in qualche modo a tenerci uniti e che, pur faticando molto perché curiamo tutti gli aspetti del nostro lavoro e non siamo degli artisti che si fanno scarrozzare tra le strade dell'ozio, siamo sicuramente felici e sempre pieni di energia». Un’energia che presto li porterà in tour in giro per l’Italia: «proprio in questi giorni stiamo definendo le date, quindi consigliamo a tutti di tenere d'occhio il nostro sito ufficiale (www.meganoidi.com) e le nostre pagine su Myspace e Facebook per sapere dove venire a sentirci».

Prima di salutare Luca devo soddisfare la mia curiosità più nazional-popolare: il Festival di Sanremo è da poco terminato. Vi vedremo mai su quel palcoscenico? «Beh, credo che sarebbe comunque interessante provare a far sentire quello che facciamo a più persone. Non escluderei a priori questa possibilit, anche per far sapere a tutti che in Italia non ci sono solo Al Bano o Iva Zanicchi. Senza nulla togliere a loro, ma la scena musicale italiana è ben diversa».

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

La prima pietra Di Rolando Ravello Commedia Italia, 2018 È un normalissimo giorno di scuola, poco prima delle vacanze di Natale, e tutti sono in fermento per la recita imminente. Un bambino, intento a giocare con gli altri nel cortile della scuola, lancia una pietra rompendo una finestra e ferendo lievemente... Guarda la scheda del film