Concerti Genova Mercoledì 4 marzo 2009

Venerdì 10 aprile 2009 esce il nuovo album dei Meganoidi

© Elisa Casanova

Genova - I Meganoidi compiono dieci anni di attività. E il modo migliore per festeggiare è l'uscita di un nuovo album. Per ascoltare Al posto del fuoco dovremo attendere venerdì 10 aprile, giorno in cui il disco uscirà nei negozi. Tutto è pronto e la band genovese si presenta al pubblico indossando degli elegantissimi abiti dei primi del Novecento: «l'idea delle foto che troverete nel libretto è nata parlando con Elisa Casanova, la fotografa che ha curato il servizio al Museo Doria di Genova. Troviamo sia bello giocare con l'immagine e soprattutto è stata un'occasione per vestirci bene», spiega Luca Guercio, che nel gruppo suona la tromba e la chitarra. L'artwork dell'album è stato realizzato da Leonardo Gatto, che ha disegnato e scritto tutto a mano, compresi i testi delle canzoni.

L’album è cantato interamente in italiano - «per essere più comunicativi nei confronti del nostro pubblico, ma soprattutto per utilizzare una lingua che noi amiamo e vogliamo valorizzare» - e conferma che la vena rock dei Meganoidi non si è esaurita. La band ama soprattutto la sperimentazione: «non è un cambiamento, ma semplicemente una maturazione. L'auto produzione, poi, ci permette di avere una libertà che non tutti i musicisti possono permettersi, e di mollare ulteriormente il freno alla creatività».
L’album è infatti prodotto da GreenFogRecords (nel 2006 Mattia Cominotto ha lasciato l’attività live dei Meganoidi per portare avanti lo studio. Al suo posto, Bernardo Russo): «in questo senso i progetti sono molti. A breve ci sarà il ritorno del mitico MGZ, di cui sentirete parlare. Uscirà anche il nuovo disco dei Marti e stiamo lavorando sui We Were On Off, che usciranno con il loro primo video. Infine il nostro caro Tarick1 presenterà a giugno un disco di remix insieme a Q».

I testi dei nuovi brani mi appaiono piuttosto ermetici – così come i titoli delle canzoni - e cupi. Luca non è d’accordo con me: «in tutto il disco ci sono i vari aspetti dei Meganoidi, da quelli più grotteschi, ai più ironici, fino a quelli più profondi e passionali. Alcuni testi hanno sicuramente bisogno di un ascolto più approfondito, ma altri sono assolutamente diretti. Anzi, credo che questo sia un disco tutt'altro che cupo: ci sono delle confessioni profonde, ma il sole appare in questo disco in più di un'occasione».
I Meganoidi hanno già girato il primo videoclip che accompagnerà l’uscita del disco: si tratta di Aneta ed è stato diretto dal regista genovese Stefano Bozzetta, «che oltre ad essere un caro amico è una persona con qui spesso collaboriamo per i progetti GreenFogRecords». In questa pagina, in alto, trovate il trailer che anticipa l’uscita del video.

Ma dopo dieci anni di attività, è giunto anche il momento dei primi bilanci: Luca non può che pensare in positivo: «in fondo, pur essendo molto diversi tra noi, la musica continua in qualche modo a tenerci uniti e che, pur faticando molto perché curiamo tutti gli aspetti del nostro lavoro e non siamo degli artisti che si fanno scarrozzare tra le strade dell'ozio, siamo sicuramente felici e sempre pieni di energia». Un’energia che presto li porterà in tour in giro per l’Italia: «proprio in questi giorni stiamo definendo le date, quindi consigliamo a tutti di tenere d'occhio il nostro sito ufficiale (www.meganoidi.com) e le nostre pagine su Myspace e Facebook per sapere dove venire a sentirci».

Prima di salutare Luca devo soddisfare la mia curiosità più nazional-popolare: il Festival di Sanremo è da poco terminato. Vi vedremo mai su quel palcoscenico? «Beh, credo che sarebbe comunque interessante provare a far sentire quello che facciamo a più persone. Non escluderei a priori questa possibilit, anche per far sapere a tutti che in Italia non ci sono solo Al Bano o Iva Zanicchi. Senza nulla togliere a loro, ma la scena musicale italiana è ben diversa».

Potrebbe interessarti anche: , Paganini Genova Festival 2018: il programma completo tra concerti ed eventi , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap , La Voce e il Tempo: Cantar di flauti, un singolare concerto con il giapponese Atsufumi Ujiie e il casertano Alessandro De Carolis , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Klimt & Schiele Eros e Psiche Di Michele Mally Documentario 2018 Riporta la data "1900" la pubblicazione de "L'interpretazione dei sogni" di Freud, libro terminato l'anno prima, ma che l'autore voleva segnalare come passaggio del nuovo secolo: quella nuova era in cui la psiche umana, finalmente studiata e risvegliata,... Guarda la scheda del film