Sentieri sicuri nell'entroterra genovese - Genova

Viaggi Genova Mercoledì 4 febbraio 2009

Sentieri sicuri nell'entroterra genovese

Genova - Ci sono più di 3000 i chilometri di sentieri sparsi per la provincia di Genova. Un territorio ricco di percorsi per escursionisti esperti o semplici amatori di camminate e gite fuori porta, praticabili - cosa non da poco - anche nella stagione invernale.
Si tratta di sentieri per lo più gestiti dai parchi, dalle comunità montane e dagli stessi comuni, ma alcuni territori rimangono ancora scoperti. Per questo la Provincia di Genova ha deciso di sostenere alcune iniziative volte a valorizzare e promuovere la rete escursionistica provinciale in collaborazione con il Club Alpino Italiano, la Federazione Italiana Escursionismo e i parchi provinciali (Beigua, Antola, Aveto e Portofino).

Il progetto è stato presentato mercoledì 4 febbraio 2009 dall'Assessore al Patrimonio Naturalistico della Provincia di Genova Renata Briano.
La prima convenzione riguarda il rinnovo della collaborazione con il CAI: dal 1998, presso la sede genovese in Galleria Mazzini, è attivo lo Sportello della Montagna, che fornisce gratuitamente a tutti i cittadini le più svariate informazioni in tema di sentieri di montagna. Inoltre, il sito internet del CAI si propone come un punto di raccolta di tutte le informazioni utili provenienti da parchi e enti. «Intendiamo offrire un servizio di informazione e di formazione», ha spiegato il presidente Gianpiero Zunino, «in modo che le persone possano affrontare qualsiasi tipo di sentiero con la dovuta conoscenza del territorio».

Altra collaborazione, quella con la Federazione Italiana Escursionismo. In programma, il miglioramento delle condizioni di alcuni sentieri abbandonati da anni tramite un rilevamento su base GPS degli itinerari escursionistici, la tracciatura della segnaletica orizzontale e la manutenzione per cinque anni. Si partirà dalle zone di Roccabruna, in Val Trebbia, e Ramaceto, nell'entroterra di Chiavari. «Vogliamo far diventare questi sentieri dei piccoli ecomusei», ha affermato Michele Picco, presidente del FIE Liguria.
Terza convenzione, quella con i parchi montani della provincia di Genova: sarà finanziata l'installazione di tre ecocontatori per calcolare quanta gente passa effettivamente per un dato sentiero. Gli strumenti verranno posizionati all'interno dei parchi del Beigua, dell'Antola e dell'Aveto (in quello di Portofino è già presente), enti in relazione tra di loro e oggi ancora più legati da questa collaborazione.

Potrebbe interessarti anche: , Vacanze sulla neve (e non solo): le meraviglie dell'inverno in Austria , Afferra la valigia e parti alla scoperta della festa più magica dell’anno: il Natale , Gnv: biglietti a 1 euro e promozioni a luglio tra Sicilia, Sardegna e Marocco , La tua prossima vacanza al mare o in montagna: Corsica o Austria con il 30% di sconto , Vacanze 2019 in Sardegna: le migliori mete e i traghetti

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.