Concerti Genova Martedì 4 novembre 2008

Count Basie, una serata a tutto jazz

Leggi anche

Genova - Venerdì sera siamo stati al Count Basie, locale appena inaugurato dove si suona jazz. Piacevolmente stupiti dalla comodissima sede in un’area che sta emergendo (praticamente proprio sopra via Balbi e davanti piazza dei Truogoli di Santa Brigida), la location (un’antica cantina con le volte e botte, gli archi di mattoni, con il sapiente inserimento di elementi tecnologici e architettonici moderni per insonorizzare e rendere comodo l’antico), gli avventori (non è il solito ambiente di “vecchi amanti” del jazz, ma frequentato da un pubblico
trasversale, giovane, eterogeno ed incuriosito) ma il primo punto di eccellenza è la qualità della musica: un gruppo di jazzisti di livello che hanno scaldato l’ambiente e il cuore dei presenti e degli assenti (quelli assiepati ed in coda per entrare).

Si ascolta - e si ascolterà secondo il lungo programma - dell’ottimo jazz, chiacchierando ai tavoli o al bancone con amici ed incontrando gente interessante: complimenti a Fausto ed al suo gruppo di soci per continuare a scommettere ed investire sulla Weast Coast del centro storico, ma la vita notturna genovese (propongo di abolire la parola "movida" nella community di mentelocale) si sposterà?

Potrebbe interessarti anche: , Covo di Nord-Est, crowdfunding per riaprire dopo la mareggiata: «Entro Pasqua» , Faber Nostrum, il disco-tributo a Fabrizio De Andrè: gli artisti e quando esce , Corsi di tango argentino con la Scuola Ciitango444: si balla tra emozioni e movimento , La Voce e il tempo: il programma dei concerti di marzo 2019 , C'è da fare: canzone per Genova di Paolo Kessisoglu con 25 artisti, da Giorgia a Morandi

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Il professore e il pazzo Di P.B. Shemran Drammatico 2019 Dopo anni di stallo, nel 1879, la grande impresa di redazione dell'Oxford English Dictionary, trovò nuova linfa, e vide più tardi la luce della pubblicazione, grazie al lavoro infaticabile del professor James Murray e dei volontari di tutto... Guarda la scheda del film