Concerti Genova Martedì 14 ottobre 2008

Musica, nel nome di un cimitero

Un nome che rimanda al cimitero parigino (Père-Lachaise) dove sono sepolti i vari Wilde, Morrison, Bizet, Chopin, Rossini, la Piaf, Poulenc, Petrucciani, Bécaud. Il paradiso immobile e terreno degli artisti. Una terra desolata, comunque, che ritorna anche nella citazione eliottiana nel libretto di corredo al loro esordio su CD Silent Cries For Help (M.P. Records – 2008). Si chiamano Lachaise, vengono dal Veneto e sono l'ultima scommessa di Vannuccio Zanella, con la complicità al mixer dell’ex Stadio Fabio Liberatori.

Nulla di progressive, al primo ascolto, ma tanta new wave renaissance, scurita da materiali gotici. Ritmiche sostenute (Alberto Bernardi al basso e Stefano Gili alla batteria), una bella voce femminile (Annalisa Monticelli, notare le progressioni in Wasteland e il pathos di It’s Just A Dream), una chitarra grintosa e senza fronzoli (Valentina Degan) e una tastiera essenziale (Nico Tonetto).
Non cercate virtuosismi o numeri da circo, qui siamo nei pressi di un rock scarno, per nulla retro, benché alcuni altarini si scoprono andando a grattare sulla sinopia degli anni Ottanta (Simple Minds, Joy Division in S.C.F.H., Echo and the Bunnymen, R.E.M. in That’s Enough, The Church, Psychedelic Furs e poi… quanta Siouxie and the Banshees). Certo, la scia “contemporanea” urla Christian Death ma anche Evanescence, Muse, Lacuna Coil e Monaco (la sideband di Peter Hook dei New Order, ex Joy Division), però i Lachaise cercano una loro strada, lo vogliono fare partendo dal proprio “vissuto” e, soprattutto, “sentito”. Da seguire, in particolar modo, l’ugola della Monticelli che meriterebbe ulteriori e differenziate occasioni di visibilità sonora.

P.S.: si apprende dal sito che la Monticelli abbia lasciato il gruppo dopo le sessioni di registrazione, ma, stando alle dichiarazioni dei Lachaise, pare che la nuova cantante (Xenya) si sia già affiatata con il resto dell’ensemble. Motivo in più per rincorrere le novità di questi determinati emergenti lagunari.

Potrebbe interessarti anche: , Campofestival: musica dalle aree celtiche, XXII edizione al Castello Spinola , Rovazzi: il nuovo video Faccio quello che voglio ambientato anche a Genova , Niente Festival Cresta 2018 ai Giardini Baltimora: «Nessuno ci ha detto nulla» , Villa Bombrini Estate V!va 2018: programma, concerti ed eventi , EstateSpettacolo 2018 al Porto Antico: programma, concerti ed eventi

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Jurassic World Il regno distrutto Di J.A. Bayona Azione, Fantascienza, Avventura U.S.A., Spagna, 2018 Sono passati quattro anni da quando il parco tematico di Jurassic World è stato distrutto dai dinosauri scappati dalle gabbie di contenimento; Isla Nublar adesso è un luogo selvaggio abbandonato dagli umani dove i dinosauri sopravvissuti... Guarda la scheda del film