Concerti Genova Sabato 4 ottobre 2008

DaniJay: «il cd è morto. Io vado oltre»

Se andate a vedere la pagina di Wikipedia di Daniele Zaffiri, noterete che è scritta in inglese. Non è un caso. Daniele, noto a migliaia di fans della musica dance come DaniJay, è sì nato e tutt'ora residente a Genova, ma due weekend al mese se li passa nelle più grandi discoteche d'Europa. Spagna, Olanda, Danimarca, Svezia, Germania, e così via.
DaniJay - dj e dal 2003 anche produttore - ha sformato vere e proprie hit: Il Gioco dell'amore, I Fiori di Lillà (a cui ha collaborato suo zio Alberto Fortis e che è diventata colonna sonora di uno stacchetto della trasmissione televisiva Passaparola), Luna nera, L'impazienza. È l'unico dj italiano del settore dance ad avere un contratto con la major Universal, tiene un programma sulla radio M2O, sorellina danzereccia di Radio Capital e Radio Deejay. Chi non unza unza se ne fregherà, ma non è poco.

Perché l'abbiamo incontrato? Perché la discografia è in crisi. «Cinque anni fa per arrivare al 50° posto nella classifica delle vendite che esce ogni settimana - dice Daniele - dovevi vendere 15.000 copie. Due anni fa bastavano 7.500 copie. Oggi la base di partenza per uscire con una casa discografica è 500 copie». Caduta libera. Internet fa il resto. Ma questa è quasi già una vecchia storia. Allora Daniele non se la prende con la crisi, con gli scaricatori folli. S'inventa una roba nuova.

L'invenzione si chiama Plug and Play, e nelle intenzioni del dj dovrebbe sostituire il cd. Si tratta di un lettore audio-video del tutto simile a quelli che si vendono in commercio per essere riempiti con i contenuti più disparati (vedi I-Pod e simili). Solo che questo lettore contiene tutta la discografia di DaniJay, contenuti video, immagini, informazioni dettagliate come nei vecchi libretti del cd, i testi delle canzoni. Tutto è regolarmente bollato SIAE. Persino il packaging richiama quello di un doppio cd, ma dentro si trova - oltre al lettore con la memoria di 1 Gb completamente riutilizzabile - un cavo per connettersi al pc e le cuffiette. Costa poco meno di 25 Eu. Non è vintage come il caro vecchio vinile, ma ha qualcosa in più rispetto al cd. Daniele ha già venduto qualche centinaio di questi aggeggi in tutto il mondo, ai suoi fan più fedeli. Per farlo ha dovuto creare un'etichetta discografica, un'azienda di importazione (i lettori sono fatti ad Hong Kong), una rivendita al dettaglio e lo store online. «Faccio tutto io, insieme al mio team – dice – questo mi permette di mantenere bassi i costi». Funzionerà? Seppellirà il cd? Staremo a vedere.

Nel frattempo Zaffiri continua a fare il dj, ma non in Italia, men che meno a Genova. «In Europa riceviamo un trattamento diverso - dice - siamo serviti e riveriti. Ti mettono nelle condizioni di dare il meglio. A Genova è già tanto se fanno entrare i miei cantanti senza fargli pagare il biglietto».

Potrebbe interessarti anche: , Campofestival: musica dalle aree celtiche, XXII edizione al Castello Spinola , Rovazzi: il nuovo video Faccio quello che voglio ambientato anche a Genova , Niente Festival Cresta 2018 ai Giardini Baltimora: «Nessuno ci ha detto nulla» , Villa Bombrini Estate V!va 2018: programma, concerti ed eventi , EstateSpettacolo 2018 al Porto Antico: programma, concerti ed eventi

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

The End? L'inferno fuori Di Daniele Misischia Thriller 2017 Claudio è un importante uomo d'affari, cinico e narcisista. Una mattina, dopo essere rimasto imbottigliato nel traffico delle strade di Roma, arriva finalmente in ufficio nonostante il notevole ritardo, ma rimane bloccato da solo in ascensore a... Guarda la scheda del film