Giuseppe Pericu: sindaco del G8 - Genova

Attualità Genova Lunedì 9 aprile 2001

Giuseppe Pericu: sindaco del G8

Genova - L’agenda del Sindaco Giuseppe Pericu diventa sempre più satura, via via che i mesi avvicinano la città al G8. Gli articoli sui giornali si susseguono frenetici e anche mentelocale ha pazientato per il suo turno. L’anticamera vera e propria è stata breve e il Sindaco ci ha accolto sorridente e ben disposto.

Il lavoro di équipe per la preparazione del G8 - se c’è - come sta andando?
Si tratta soprattutto della questione dei lavori pubblici, per cui abbiamo costituito un comitato speciale prima che fosse emanata la legge del giugno 2000 che lo rendeva obbligatorio. In questo senso l’azione è stata efficace e si è svolta molto bene: molto curati i profili della progettualità e buono il rapporto di collaborazione e coordinamento fra gli Enti Pubblici.
Altro discorso, invece, va fatto per quel che riguarda l’accoglienza. Di questo l’amministrazione non si è occupata, dal momento che l’incarico era delegato interamente al Governo.

I grandi eventi come il G8 toccano una città rendendola popolare per un periodo e rinnovandola attraverso lavori pubblici: qual è il progetto che a lungo termine farà bene alla città e ne rivoluzionerà il vivere?
Il rinnovamento fa parte di una prassi ormai consolidata in Italia come all’estero, che prevede interventi urbani di grande respiro, vedi Roma per il Giubileo o Torino per i Giochi Olimpici Invernali del 2006. Per quel che ci riguarda, tutti i lavori fatti sono definitivi. Non ci sono arredi, sistemazioni specifiche o provvisorie. Tutti i contributi sono stati indirizzati verso interventi che erano da lungo tempo ritenuti necessari, vedi Via San Lorenzo, Piazza De Ferrari, o Caricamento.
Tutto ciò che è stato fatto o è in corso resta (con fermezza) e dovrebbe diventare una ricchezza fisica della città. In particolare quello che dovrebbe rimanere è la coscienza che la nostra possa essere una città dove si svolgono eventi internazionali. Quando si atterrava a Genova si usava dire: “Sembra che l’aereo sia stato dirottato.”

Quale delle grandi opere in corso trasformerà maggiormente la città. La stesura delle fibre ottiche, la metropolitana, o il recupero del centro storico?
Tutte e tre le cose sono importantissime: la metropolitana, che sarà completata nel giro di 2 o 3 anni, risolverà molti problemi di traffico. Le fibre ottiche sono un’infrastuttura altrettanto necessaria. E il centro storico è più propriamente la nostra scommessa. Sono ormai 7 o 8 anni che si spendono risorse in quella direzione. E c’è molto ancora da fare.
Se c’è un motivo dominante che porta i turisti a Genova, è la combinazione che si genera dall’interesse per il centro storico e per nostri musei. Il centro storico è un valore, non un problema.

Come legge la proposta del Sindaco di La Spezia di ospitare i “movimenti critici” del G8?
È un gesto suo. Un gesto logico. Certamente politico. Ma mi pare che non sia stato accolto né dai governi né dal popolo di Seattle. Ospitare gli anti-G8 ha lo stesso rilievo dell’ospitare il G8 e forse un maggior appeal.

Se fosse tra i contestatori pacifici che strategia di azione adotterebbe?
Io sono un chiacchierone dunque farei dei comizi. Svolgerei attraverso le parole il tema che voglio sostenere e dimostrare.

E se fosse tra i violenti?
Non ci sarei, è contrario alla mia filosofia. Non concepisco la violenza come sistema di comunicazione.

Elezioni 2002: ha già deciso cosa fare?
No, è una decisione che, personalmente, devo ancora prendere. Per quel che mi riguarda spero che ci siano le primarie, cioè che vengano presentati dei candidati all’interno dello schieramento e non più, come è successo anche a me, proposte risultanti da una coalizione di forze politiche diverse.

Professionalmente, quali i progetti non politici?
Io insegno all’Università e lì resterei.

E il 2004?
Voglio senz’altro partecipare, ma magari da cittadino, con il mio bravo diritto al mugugno e meno preoccupazioni.

Ci salutiamo, con qualche battuta su mentelocale, che lo fa sorridere e gli dà l'opportunità di fare lui qualche domanda.

Potrebbe interessarti anche: , Bus e mezzi gratis a Genova: niente rimborso per gli abbonati. Le ipotesi , Genova-Milano: due nuovi treni regionali. Gli orari , Offerte di lavoro a Genova: 55 assunzioni a tempo indeterminato nella polizia locale. Il bando , A Genova 11 nuovi bus ibridi di Amt: caratteristiche e dove circolano , Genova, 400mila euro per i Giardini di plastica: progetto di restyling

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.