Cinema Genova Venerdì 27 giugno 2008

Lo Presti nei panni di Gesù clonato

Genova - Fabrizio Lo Presti è pieno di idee, tanto che nella vita non sta mai fermo: attore, regista di teatro, di documentari e di cortometraggi, da un anno è anche consulente artistico per il Teatrino di Portofino, diretto da Viola Villa: «in occasione del festival Emozioni a Portofino metterò in scena Penelopeide, che racconta la storia dell’Odissea dal punto di vista della moglie di Ulisse», racconta Fabrizio, che dello spettacolo ha curato la regia. Suo anche il ruolo di Ulisse nel breve prologo della pièce. «Vinicio Capossela mi ha permesso di utilizzare la sua canzone Il Ballo di San Vito, che farà da sottofondo agli attori in scena».

Ma il legame di Lo Presti con il mondo della musica non termina qui: l’attore ha avviato una bella collaborazione con Paola e Chiara. Le ha invitate a partecipare ad una puntata di Sensualità a corte, che da anni è uno degli sketch più amati della trasmissione Mai dire… della Gialappa's Band – Fabrizio fa parte del gruppo genovese guidato da Marcello Cesena – e da quel momento i tre sono inseparabili. Tanto che le due sorelline hanno scritto la musica di Un pesce, il nuovo cortometraggio diretto da Fabrizio: «è la storia di una ragazza malata di anoressia che ogni giorno va a far visita ai pesci dell’acquario di Genova. Lei, che non sta bene nel suo corpo, vorrebbe tanto diventare un pesce: si butterà nella grande vasca o sceglierà di vivere?». Il corto è in gara nella sezione Obiettivo Liguria del Genova Film Festival (l’appuntamento è per sabato 5 luglio, alla Multisala Sivori, a partire dalle 15).

Paola e Chiara hanno composto anche le musiche delle spettacolo teatrale Mi presti la cravatta?, che vede protagonisti Fabrizio e Viola Villa nel ruolo di due amici gay. Dopo il debutto a Milano, si aspetta quello genovese nel corso della prossima stagione.
Ma Fabrizio è impegnato anche in un progetto cinematografico tutto genovese. Stanno per terminare le riprese del film Green man: è la storia di una famiglia del 2050 alle prese con il ritorno sulla terra di Gesù Cristo, che è stato clonato e deve combattere un nuovo messia musulmano. «Io interpreto proprio Gesù, un uomo che non vuole combattere ma portare l’amore tra le persone». Un ruolo impegnativo e difficile da sostenere: «il mio sarà un Gesù sui generis: un ragazzo dagli occhi buoni che si ribella al ruolo di fenomeno di baraccone che la società vorrebbe attribuirgli. Addirittura vive insieme ad un’ex porno star – interpretata da Lisa Galantini – che rappresenta una Maria Maddalena del futuro. Però il film non vuole essere sacrilego, perché sottolinea gli ideali di bontà che caratterizzano la figura di Cristo. Io sono credente e la figura di Gesù mi ha sempre affascinato». Il film, che è stato quasi interamente girato a Genova, è diretto da Alessandra Vannucci e Alessandro Zunino.

Tra i progetti futuri di Fabrizio Lo Presti c’è un nuovo spettacolo teatrale: si tratta di La regina in berlina, diretto da Gilberto Tofano, che segna il ritorno del Signor Bonaventura alle prese con Cenerentola: «questo musical all’italiana debutterà al Teatro Duse di Genova dal 3 all’8 marzo 2009. Io interpreterò il Signor Bonaventura e produrrò lo spettacolo, a cui tengo moltissimo».
Ci sarà ancora spazio per la tv? «A ottobre torna Mai dire… ed io sarò ancora con la Gialappa's. Dopo aver impersonato Batman, Dart Fenner e Robin Hood mi piacerebbe trasformarmi in Sandokan o Jack Sparrow».

Potrebbe interessarti anche: , Genova, bus gratis con il biglietto del cinema: le sale aderenti , Il cinema ritrovato, proiezione di film immortali: il programma da Bergman a Hitchcock , In Italia l'Ocean Film Festival World Tour 2018: i migliori film sul mondo del mare e degli oceani , Jennifer Aniston e Adam Sandler a Santa Magherita Ligure: si gira Murder Mystery , Il fantasy arriva a Genova con Game of Kings, la serie tv girata in Liguria

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Bohemian rhapsody Di Bryan Singer Biografico, Drammatico, Musicale U.S.A., Regno Unito, 2018 Un racconto realisto ed elettrizzante degli anni precedenti alla leggendaria apparizione dei Queen al concerto Live Aid nel luglio del 1985. Guarda la scheda del film