Concerti Genova Giovedì 17 aprile 2008

Genova: i Record Store sono morti?

Se vuoi dire la tua su questo argomento scrivi a

Genova - Sabato 19 aprile negli Stati Uniti è stato indetto il Record Store Day, giornata dedicata alla celebrazione e difesa dei piccoli negozi di dischi contro lo strapotere della musica via internet e dei megastore. Feste, concerti (i Metallica live in un negozio di San Francisco) gadget per ricordare e in qualche modo rivivere i bei tempi in cui nei negozi si entrava per ascoltare, scegliere e talvolta discutere di musica e dischi e non, come accade spesso ai nostri tempi, per acquistare merce da uno scaffale.


Situazione usuale ormai anche a Genova, dove l’oligopolio dei megastores ha ridotto a poche unità i record stores vecchia maniera. Bello, quindi, cogliere l’occasione della ricorrenza di sabato per un breve tour nel centro della città in un passato neanche troppo remoto, quando c’erano tre o quattro negozi vivi e pimpanti che costituivano meta ricorrente di pellegrinaggi di noi appassionati di vinile e cd. Parto da uno dei pochi rimasti ancora in attività, Disco Club di via San Vincenzo, storico marchio genovese, oggi sdoppiato con una ampia appendice dedicata all’usato “dietro l’angolo” e presente anche su internet con un proprio sito ricco di notizie e recensioni. Luogo di abituale convegno di rockisti e jazzofili, ha cercato di mantenere negli anni una impostazione amatoriale, pur dovendo affrontare una pesante concorrenza da parte delle grandi catene. Negli anni '80, fulcro temporale di questo pellegrinaggio a ritroso, era la mia meta abituale per gli agognati acquisti di new wave, paisley underground e, più o meno, gran parte di ciò di cui parlava il Mucchio Selvaggio, vera bibbia musicale per tutta la mia era “da bamboccione”.


Pink Moon in via delle Casaccie era il vero tempio della musica indipendente, fonte inesauribile di novità “di importazione” di tutto il periodo punk new wave e tutto quello che ne conseguì. Vinili, singoli, riviste e quant’altro affollavano una vetrina che spesso mi trovavo ad esplorare. L’interno era intonato, anche nell’approccio dei gestori, ai toni dark dell’epoca, cosa che si mantenne nel periodo di passaggio dagli LP collocati nei banconi ai cd collocati nelle rastrelliere a muro. Fu un piccolo dispiacere quando si trasferì e ridimensionò nei vicoli, dalle parti di via San Bernardo. Fu un grande colpo al cuore quando chiuse definitivamente i battenti, causa i soliti motivi di sopravvivenza. Da Pink Moon deriva il grosso del mio vinile targato anni '80. Ad un doppio singolo di Julian Cope con Sunspots sono molto affezionato ancora oggi.

In via Venti c’era Liguria libri e dischi, oggi sostituito credo da un negozio di telefonini, dove si respirava un'aria più seriosa, con un’ampio piano rialzato dedicato alla classica ed al jazz che si vedeva attraverso le grandi vetrate dalla strada. Punto ideale di visita nella pausa lavorativa, ha contribuito non poco all’affollamento sui miei scaffali di cd ECM e simili. Col tempo parecchie le trasformazioni, fino alla versione “underground “ di fine anni '90 e poi la definitiva chiusura.

Mi fermo qui, anche se l’elenco potrebbe continuare, ad esempio, con il negozio di Gianni Tassio in via del Campo dove effettuai, nella notte dei tempi, in occasione di una svendita, il primo massiccio acquisto in blocco di Lps progressive o con i numerosi “record stores” del Levante che, causa residenza, setacciai instancabilmente fin dalla preistorica epoca delle musicassette. Credo che molti di noi abbiano una piccola mappa di negozi di dischi da rievocare. Per un giorno, può essere bello aprire il baule dei ricordi e spolverarne qualcuno.

Potrebbe interessarti anche: , Campofestival: musica dalle aree celtiche, XXII edizione al Castello Spinola , Rovazzi: il nuovo video Faccio quello che voglio ambientato anche a Genova , Niente Festival Cresta 2018 ai Giardini Baltimora: «Nessuno ci ha detto nulla» , Villa Bombrini Estate V!va 2018: programma, concerti ed eventi , EstateSpettacolo 2018 al Porto Antico: programma, concerti ed eventi

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Jurassic World Il regno distrutto Di J.A. Bayona Azione, Fantascienza, Avventura U.S.A., Spagna, 2018 Sono passati quattro anni da quando il parco tematico di Jurassic World è stato distrutto dai dinosauri scappati dalle gabbie di contenimento; Isla Nublar adesso è un luogo selvaggio abbandonato dagli umani dove i dinosauri sopravvissuti... Guarda la scheda del film