Concerti Genova Sabato 5 aprile 2008

Carlo Felice, un concerto per il Gaslini

Genova - Archiviata un’eccellente esecuzione in forma di concerto del Werther di Massenet (due serate, il 1° e il 3 aprile), il Carlo Felice offre un concerto a beneficio dell’Istituto Gaslini. L’evento, ad ingresso libero, è stato presentato questa mattina - 5 aprile 2008 - nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Tursi, alla presenza del Sindaco Marta Vincenzi, del Direttore Artistico Cristina Ferrari, e del Presidente della neonata Fondazione per la Cultura, Luca Borzani.
Eh già, perché nelle intenzioni dei soggetti proponenti, questo è un primo passo verso la creazione di un “circolo virtuoso” che unisca la varie punte di eccellenza culturali della nostra Città, dal Carlo Felice a Palazzo Ducale (dove si svolgerà il concerto), dal Teatro Stabile ai Musei di Strada Nuova, e così via. Ne sapremo di più nelle prossime settimane, ma intanto vedremo come andrà questo primo “incontro”, i cui beneficiari, come detto, saranno i giovani pazienti del Gaslini.

Dunque, appuntamento nel Salone del Maggior Consiglio alle ore 18 di sabato prossimo, 12 aprile, protagonista l’orchestra del Carlo Felice in un concerto di facile incontro, con musiche “leggere”, divertenti, che però non cessano di stupire anche a distanza di secoli. Come la Sinfonia “rullo di timpani” di Haydn, che per la prima volta nella storia della musica dà alle percussioni un valore e una nobiltà sconosciuta; e poi la suite Dai tempi di Holberg composta da Edward Grieg nel 1884 per il bicentenario della nascita di Ludwig Holberg che aveva inventato il nuovo teatro scandinavo. A seguire, la Sinfonia dei giocattoli, una breve lavoro composto nel 1706 da Leopold Mozart, padre di Wolfgang Amadeus.
Sembra che sia stato Michael Haydn, fratello maggiore di Joseph, che come lui abitava a Salisburgo ad aggiungere piccoli strumenti giocattolo e i richiami di uccelli che con il canto di cuculo, quaglia e usignolo divertono ancora oggi gli ascoltatori più piccoli (e anche i più grandi).

A conclusione del concerto, verrà eseguita la sinfonia d’apertura della Gazza Ladra di Gioachino Rossini che, si sa, era un maestro delle sorprese: colpi di scena, anche musicali, dialoghi divertenti, situazioni davvero buffe e imbarazzanti. Il compianto Lele Luzzati ne ha fatto un celebre cartone animato, con la gazza che ruba un gioiello e scappa inseguita da tutti. E sarà proprio quel video, assieme alla musica che sarà eseguita sabato e sarà registrata, ad essere presto pubblicato, ancora a beneficio del Gaslini.
Se il programma non vi basta, sappiate che quel pomeriggio si potrà anche andare a visitare il torrione di Palazzo Ducale, dove un tempo si trovavano le carceri della gloriosa Repubblica di Genova. E se anche questo non vi basta, a fine concerto la Garisenda offre a tutti un piccolo spuntino.
Insomma, una serata in musica per un fine dei più nobili, sperando che l’unione delle realtà culturali genovesi più importanti dia presto i suoi frutti.

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

La prima pietra Di Rolando Ravello Commedia Italia, 2018 È un normalissimo giorno di scuola, poco prima delle vacanze di Natale, e tutti sono in fermento per la recita imminente. Un bambino, intento a giocare con gli altri nel cortile della scuola, lancia una pietra rompendo una finestra e ferendo lievemente... Guarda la scheda del film