Concerti Genova Sabato 5 aprile 2008

Notte prog a Savona

Genova - Il Banco del Mutuo Soccorso è ritornato in Liguria ieri, venerdì 4 aprile 2008, nello splendido scenario savonese del Chiabrera. Molta l’attesa in un teatro sensibilmente gremito di fan provenienti da tutta la regione e non solo.
L’impatto iniziale è stato da pelle d’oca: si abbassano le luci in sala ed emergono solo quelle sul palco; a poco a poco i componenti entrano sulle note sinfoniche di Nel cielo e nelle altre cose mute dal loro capolavoro (assolutamente da riscoprire…) …Di terra, registrato proprio 20 anni fa di questi tempi. Poi, via, senza indugiare, sulle ali entusiastiche dell’elettrico tempo dispari di Metamorfosi.

Dirige Vittorio Nocenzi alle tastiere, sulla sua destra, l’inseparabile moog; la chitarra di Rodolfo Maltese regala un continuum di tocchi raffinati e dettagliati, anche quando preme sull’acceleratore dell’effettistica, mai forzata e sempre sobria. Pregevole il lavoro parallelo dell’altro chitarrista, il giovane Filippo Marchegiani che, durante la performance avrà modo di evidenziare le proprie qualità. La simbiosi della ritmica costituisce un unicum: Filippo Masi alla batteria e Tiziano Ricci al basso non sbagliano un colpo; sembrano restare nelle retrovie ma il loro ordito è prezioso, lega e amalgama il continuo scambio armonico e melodico tra Nocenzi e Maltese.

Poi arriva lui, Francesco Di Giacomo, quella voce che, questa sera, suona calibrata (e controllata) meglio del solito; ma Di Giacomo sa anche intrattenere il pubblico, nella cornice quasi narrativa che si dipana tra un brano e l’altro (con ironiche “note a pié di pagina” di Vittorio Nocenzi). Piace a tutti quel suo andare contro a quanto egli stesso definisce la “liturgia dello spettacolo”, oltre la formalità “live” e in nome, comunque, di una complicità con il pubblico instauratasi da oltre un trentennio.
Il nucleo del concerto è l’ostensione del loro concept Darwin!, le cui tematiche, ancora oggi, pongono quesiti assai pressanti (basta pensare certe ultime levate di scudi di sedicenti creazionisti…). Il jazz zappiano da low-budget-orchestra della Danza dei grandi rettili, i bagliori stravinskijani ne La conquista della posizione eretta e i barbarismi percussivi (anche delle timbriche dell’organo e del pianoforte) de L’evoluzione riempiono la sala di sonorità la cui forza comunicativa resta immutata.

Idem dicasi per altri episodi (R.I.P., Il ragno, Emiliano, E mi viene da pensare, il tema della colonna sonora Il garofano rosso e Traccia II), riproposti con una grinta e una consapevolezza interpretativa, ormai ben oltre la spontaneità rock.
Tra il pubblico, Nico Di Palo (storica voce dei New Trolls, oggi in sodalizio con Vittorio De Scalzi) e il batterista della Premiata Forneria Marconi Franz Di Cioccio che – dulcis in fundo – alla fine della performance sale sul palco e si unsice al Banco in una poderosa jam session blues.
E qualcuno, negli anni Settanta, volle farci credere che tra Banco e PFM vi fosse rivalità…

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Dinosaurs Di Francesco Invernizzi Documentario 2018 Pochi sono a conoscenza del fatto che la maggior parte degli scheletri di dinosauri esposti nei musei sono ricostruzioni e che nel mondo gli esemplari originali sono presenti in un numero limitato. Questo documentario, con immagini in 8K girate in Italia,... Guarda la scheda del film