Concerti Genova Martedì 19 febbraio 2008

MArtelive: un festival multi‑artistico

Genova - Dopo oltre sette anni sulla scena romana, da quest'anno MArteLive apre i battenti anche a Genova. Il festival multi-artistico non si concentrerà solamente sul capoluogo ligure, ma si proporrà come punto di aggregazione culturale per tutta la Liguria. Per saperne di più abbiamo contattato Edoardo Brodasca, direttore artistico di Martelive Genova.

«Martelive – precisa – è un festival che nasce da un’esperienza romana e che adesso sta acquistando una rilevanza sempre più nazionale, un evento che vuole proporsi come osservatorio sulla cultura italiana. Le selezioni genovesi – continua – partiranno ai primi di marzo e si svolgeranno in locali cittadini e non solo. Per il momento abbiamo date sicure al Milk, mentre altre sono ancora in via di definizione».
Le valutazioni dureranno fino a metà aprile e vedranno confrontarsi tra loro artisti di molte discipline: musica, cinema, videoclip, teatro, danza, circo, letteratura, pittura, fotografia, grafica, fumetti, dj e vj.
«Le singole esibizioni – ribadisce il direttore artistico – saranno giudicate da una giuria di esperti composta da giornalisti, artisti, produttori, speaker radiofonici e organizzatori. La finale – conclude – presumibilmente avrà luogo a Forte Sperone entro il 15 giugno. In quella data, infatti, i vincitori dell’edizione genovese parteciperanno alla finalissima di Roma».

Nella sua prima edizione genovese, oltre a Procult, associazione fondatrice dell'evento e responsabile della sezione musica, MarteLive per essere presente e competente in ogni disciplina artistica, ha coinvolto diverse associazioni sul territorio. Nello specifico Condottozero curerà la sezione di cinema, Corpi in Danza si occuperà di circo, danza e teatro, e UslessIdea darà vita a tutte le arti visive. Ma Genova – chiedo – come ha risposto ad uno stimolo così innovativo?

«La città – risponde Brodasca – ha risposto relativamente bene. Abbiamo constatato che la musica è viva, mentre le altre arti sembrano essere un po’ meno ricettive. Oggi più che mai, Genova, la Liguria e la società tutta, hanno bisogno di reti culturali artistiche che diano spazio all’esigenza di profondità, di comunicazione e di parole. MarteLive, a riguardo, si propone come centro di aggregazione, di scambio artistico, di condivisione di idee, di progetti e di tendenze. Ma l’importante – continua – è sentirsi parte del momento creativo. Finora ho potuto notare grande voglia di fare e molta collaborazione. Genova in tal senso è abbastanza ricettiva, a volte, forse, è il pubblico ad essere eccessivamente diffidente. L’obiettivo – conclude – è ricreare la vita culturale di un tempo».

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Bohemian rhapsody Di Bryan Singer Biografico, Drammatico, Musicale U.S.A., Regno Unito, 2018 Un racconto realisto ed elettrizzante degli anni precedenti alla leggendaria apparizione dei Queen al concerto Live Aid nel luglio del 1985. Guarda la scheda del film