Concerti Genova Lunedì 28 gennaio 2008

Spazi per la musica: avanti il dibattito

Il nostro articolo sulla ha innescato un dibattito sulla mancanza di spazi dedicati alla musica a Genova.
Vari gli interventi che si sono succeduti: da a , dal cantautore a , , fino a , e di nuovo . L'ultima a intervenire è stata , che gestisce l'agenzia ed etichetta discografica Suiteside.

Oggi pubblichiamo due nuovi commenti: Max Lo Buono ripercorre la storia del Palace di Quinto, da palco per gruppi emergenti a sala per karaoke; Bruno Saccomanni propone uno spazio adatto alla musica dal vivo a Ronco Scrivia.

Vuoi dire la tua su questo argomento? Scrivi a

Ciao sono Max Lo Buono cantautore genovese.
Nel 2000 il Palace esisteva, era più che altro una realtà pre-discoteca per gruppi emergenti, ma c'era! Esisteva un palco e una grande sala per gli spettatori e "ballerini" unz unz post esibizione.
In poco tempo è diventato il "7 DAYS", pizzeria, pub e karaoke. Il poco di musica dal vivo rimastovi era qualche piccolo trio "tastiera-basi+tromba+voce" tra amici del gestore, e chiaramente le esibizioni di karaoke, tra cui la Gara annuale.
BAND ZERO!
Ora, se vi recaste al 7 days, noterete che anche la sala grande in cui si "cantava" per lo meno, è diventata una grande sala da biliardo, e il karaoke è stato segregato nella piccola sala laterale prima adibita a due tavoli da biliardo e un flipper.
Questo è uno dei mille segni nel tempo della possibilità di suonare a Genova.
Max Lo Buono


Sono un non più giovane amministratore (48 anni) dell’entroterra di Genova (Ronco Scrivia).
In passato ho fatto parte di gruppi di volontariato Pro Loco – Radio libere – Gestione Cinema. Poi, visto che per ben fare bisogna tirarsi su le maniche, sono passato alla gestione attiva del mio paese. Dal 1996 faccio parte della Giunta e dal 1998 ho seguito la ristrutturazione della Sottostazione FS, all’interno della quale abbiamo posizionato:
- un cinema da 143 posti
- una biblioteca
- l’AVIS Comunale
- la Pro Loco
- la Direzione Didattica
- un Centro di Volontariato per il doposcuola
- il Mastodonte dei Giovi (plastico ferroviario donato dai F.lli Percivale, che riproduce la linea ferroviaria dei Giovi).
Sarebbe ancora disponibile un discreto spazio, di metratura difficilmente disponibile sulla piazza genovese. Nonostante i miei sforzi non sono mai riuscito a trovare le persone giuste per un poli-utilizzo (musica-cabaret).



Vuoi dire la tua su questo argomento? Scrivi a

Potrebbe interessarti anche: , Campofestival: musica dalle aree celtiche, XXII edizione al Castello Spinola , Rovazzi: il nuovo video Faccio quello che voglio ambientato anche a Genova , Niente Festival Cresta 2018 ai Giardini Baltimora: «Nessuno ci ha detto nulla» , Villa Bombrini Estate V!va 2018: programma, concerti ed eventi , EstateSpettacolo 2018 al Porto Antico: programma, concerti ed eventi

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Hereditary Le radici del male Di Ari Aster Horror U.S.A., 2018 Quando l’anziana Ellen muore, i suoi familiari cominciano lentamente a scoprire una serie di segreti oscuri e terrificanti sulla loro famiglia che li obbligherà ad affrontare il tragico destino che sembrano aver ereditato. Guarda la scheda del film