Concerti Genova Venerdì 14 dicembre 2007

Hiroshima: o li ami o li odi

Genova - Uno stile sicuramente particolare per gli Hiroshima, che non possono di certo essere incasellati in un solo genere musicale di base. Ascoltandoli non si ci annoia mai, con passaggi dal funk rock, al reggae e ad accenni di progressive, segno di un passato non dimenticato, legati da un cantato nettamente hip-hop che dà il tratto caratteristico alle composizioni portando con sè una scelta dicotomica non da poco: o li ami e li trovi geniali oppure li odi non capendo l'importanza dell'essere originali.

Il risultato di anni di contaminazioni più disparate, con diversi cambi di formazione che hanno aiutato la band a capire quale strada dare alla propria musica, hanno portato al collettivo uno stile inconfondibile, allo stesso tempo sorretto e protetto da un'ottima e solida base ritmica in accoppiata alle più disparate contaminazioni che toccano l'apice espressivo nel loro essere accompagnate da un trasognante flauto traverso: come accade in Tempesta, che rimanda alla mente le famose note flautistiche di Anderson dei Jethro Tull, oppure da un dolce piano che sfocia in un cercare Quello che rimane, nel vento freddo tra le mani.

7: quattro tracce che calcano molto sull'importanza dell'intendere il testo, cosa per altro facilitata dallo scandire in ritmi rappati della voce di Gianmaria, cantante del gruppo: uno scandire che porta quasi a scindere quella che è la melodia da quello che è il testo, portando all'effetto - non so se voluto oppure casuale - del richiamare l'attenzione contemporaneamente sul fronte di due diversi stili musicali apparentemente dicotomici, il rock e l'hip-hop, fondendoli su due linee perfettamente parallele che non si incontrano ma fanno tutto un percoso eguale di pari passo.

Potrebbe interessarti anche: , A Genova la nave di Vasco Rossi personalizzata per il tour: destinazione Cagliari , Sanremo 2019. I Testi delle Canzoni in gara , La Voce e il Tempo 2019, un gennaio e febbraio tra concerti e incontri: il programma , 20 anni senza De Andrè: Colapesce reinterpreta La canzone dell'amore perduto , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di Santo Stefano

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Green book Di Peter Farrelly Drammatico 2018 Tony Lip è uno dei migliori buttafuori di New York. Siamo nel 1962 e ha bisogno di trovare un nuovo impiego dopo che il locale notturno dove lavorava, il Copacabana, è costretto a chiudere. Decide di accompagnare in tour un musicista prodigio... Guarda la scheda del film