Concerti Genova Lunedì 26 novembre 2007

a

Genova - Prima nazionale dell'AIDA di Elton John e Tim Rice al Teatro Modena di Sampierdarena: possibile? Sì, è stato possibile e la fautrice di tale magia è una compagnia di giovani ragazzi genovesi appassionati di musical che intorno al 2000 si sono messi insieme e con la loro regista e coordinatrice Susanna Tagliapietra hanno cominciato a sfornare anno dopo anno spettacoli sempre più riusciti ed interessanti. Sicuramente, a oggi, questa Aidaè la loro 'creatura' più importante e prestigiosa per tante ragioni. In primo luogo perché ci ha consentito di vedere anche qui da noi un musical sicuramente valido e tradotto in italiano con maestria e vorrei dire anche poesia dalla Tagliapietra, operazione che neanche le grandi compagnie avevano ancora osato. In secondo luogo perché finalmente questo gruppo denominato T&M live è riuscito ad esprimersi appieno e compiutamente in un lavoro messo in scena con mezzi non sontuosi, ma con entusiasmo e con una professionalità davvero degna di nota. La grande storia d'amore di Aida e Radames riscritta modernizzandola un po' da Tim Rice, riesce a commuovere, la canzoni di Elton John, che ascoltate su cd parevano un po' monocordi, prendono vita sulle labbra dei giovani interpreti, le cui doti vocali ci erano già ben note, i numeri di danza sono ben orchestrati e coinvolgenti, le parti recitate, secondo me da sempre il punto debole di questo ensemble, sono risolte in maniera più brillante del solito. Insomma uno spettacolo molto godibile anche dal punto visivo soprattutto per i costumi azzeccati e gli elementi di scena, essenziali, ma sufficienti a rendere l'idea. Mi domandavo come fosse possibile far terminare un musical con una scena tanto drammatica e cupa come quella dell'AIDA verdiana: l'escamotage lo ha trovato Tim Rice proiettando, sul finale, questa grande storia d'amore ai tempi nostri, una storia d'amore che dunque non finisce in quella cupa tomba egiziana, ma trova il suo coronamento oggi, in un moderno museo egizio. Quasi un lieto fine dunque, quel lieto fine che tanto amano gli estimatori del musical (eccetto West Side Story naturalmente). Echi di LES MISERABLES nel suggestivo finale del primo atto, echi di JESUS CHRIST SUPERSTAR ad esempio nei duetti quasi violenti di Radames ed il proprio padre, ma che importa! Il musical è bello proprio così, anche quando cita se stesso. Giovani, ma sempre più bravi gli attori cantanti ballerini di T&M live tra i quali non possiamo fare a meno di citare la spiritosa, ma anche seria, Simona Marrocco che dipinge una Amneris che è quasi una Paris Hilton del tempo antico e regala allo spettacolo momenti briosi, comici e accattivanti. Svetta su tutti una delle colonne portanti della compagnia, Agostino Marafioti, che conferisce al padre di Radames una grinta ed un appeal denso di emozioni, un giovane attore che non sfigurerebbe sicuramente nelle compagnie di musical nazionali, magari a dar vita ad un grande Judas in JCS, oppure al Che in EVITA. Insomma divertimento e commozione hanno connotato la prima di venerdì sera al Teatro Modena e ci auguriamo che il tour di questa AIDA non finisca qui, ma sia lungo e pieno di consensi.

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Alpha Un'amicizia forte come la vita Di Albert Hughes Azione, Drammatico, Thriller U.S.A., 2018 Dopo una battuta di caccia finita male, un giovane uomo delle caverne lotta contro una serie di ostacoli per ritrovare la strada di casa. Un’emozionante storia di crescita ed iniziazione arricchita dal forte rapporto tra il protagonista e un lupo. Guarda la scheda del film