Concerti Genova Mercoledì 7 novembre 2007

Recco: il nuovo studio Black Out Records

Una grande passione per la musica e troppe difficoltà per esprimerla? Spesso succede a chi è ancora alle prime armi. Nasce così (info line: 349 6468533; ), lo studio di registrazione che il ventenne Andrea Lioci ha da pochi mesi aperto a Recco.
Andrea lo conosco da anni: stesso liceo, stessa compagnia. Inizia con la batteria - evoluzione dalle più rudimentali scocche dei cinquantini che lui e altri amici si divertivano a "suonare" per interi pomeriggi di cazzeggio - per poi passare all'hip hop. Un diploma da assistente di produzione alla e via: MC, produttore, fonico, pr. Andrea, aka Boss, ha trasformato tutto ciò in un vero e proprio lavoro.
Ci incontriamo una sera nel locale di sempre e, davanti a due birre, mi racconta di questo progetto. « è uno studio di registrazione che ho aperto pochi mesi fa a Recco (dove vive, n.d.r.), un mezzo attraverso cui esprimere me stesso e tutti coloro che trovano difficoltà a coltivare e sviluppare la passione che ci unisce: la black music», mi spiega Andrea.

Per questo Black Out?
«Anche se bianchi, siamo legati a un genere musicale che ha origine oltre oceano. E poi, visto che in studio ci sono solo 3 Kw, appena accendo lo stereo restiamo senza luce! Tira fuori il nero che è in te, insomma. Come le seppie».

Solo black music, dunque?
«Io e il mio gruppo rappiamo ( ) ma lo studio è aperto a qualsiasi tipo di genere musicale. E, avendo aperto da poco, siamo anche in promozione».

Un project studio per la registrazione di demo, sviluppo e perfezionamento di canzoni, creazione di basi e mastering. Black Out fornisce anche servizi di consulenza, organizza lezioni sull'utilizzo di software per la produzione audio (come Logic e Cubase) e cura l'organizzazione di eventi musicali (luci, video, suoni).
Ma per qualche tempo tutto ciò dovrà attendere: cinque mesi come fonico sulle navi da crociera attendono Andrea a partire dalla fine di novembre.
E bravo Boss che ti fai pure il giro del mondo spaccando i timpani alla gente in vacanza. Se avessi saputo che portava a questo, quei dannati motorini li avrei suonati un po' anch'io.

Potrebbe interessarti anche: , Campofestival: musica dalle aree celtiche, XXII edizione al Castello Spinola , Rovazzi: il nuovo video Faccio quello che voglio ambientato anche a Genova , Niente Festival Cresta 2018 ai Giardini Baltimora: «Nessuno ci ha detto nulla» , Villa Bombrini Estate V!va 2018: programma, concerti ed eventi , EstateSpettacolo 2018 al Porto Antico: programma, concerti ed eventi

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Hereditary Le radici del male Di Ari Aster Horror U.S.A., 2018 Quando l’anziana Ellen muore, i suoi familiari cominciano lentamente a scoprire una serie di segreti oscuri e terrificanti sulla loro famiglia che li obbligherà ad affrontare il tragico destino che sembrano aver ereditato. Guarda la scheda del film