Concerti Genova Mercoledì 24 ottobre 2007

I 25 anni degli Statuto: festa a Genova

Gli Statuto a Genova: non un rapporto occasionale, ma un amore che dura da tanto tempo. Il gruppo ska italiano più famoso e il capoluogo ligure sono legati a doppio filo. E nell’ultimo album - Come un pugno chiuso (Venus), uscito nei primi giorni di ottobre - c'è un omaggio esplicito di Oskar e compagni: il brano Città Superba. «In 25 anni di nostra carriera - dice il cantante - avevamo dedicato una canzone solo a Barcellona. Ci sembrava giusto farlo anche per Genova». Proviamo a spiegare perché. Sotto la Lanterna la band ha fatto il suo primo concerto lontano da Torino (da cui provengono), nel 1983. Qui i componenti del gruppo hanno parecchie amicizie forti, frequentano i gruppi mod e skinhead di piazza Tommaseo: «conosciamo bene la città, la viviamo da dentro», dice ancora Oskar.
Infine il calcio. Loro, granata fino al midollo, autori dell'inno Cuore Toro, non mancano mai di evidenziare il gemellaggio con il Genoa e la riconoscenza verso il luogo in cui è nato il calcio italiano. «Suonare in occasione del 110° anniversario del Grifone è stata una grande emozione». Tanto basta per sentirsi a casa propria.

Come un pugno chiuso è un album di cover che riprende successi Northern & Soul, con l'aggiunta dell'inedito Se tu se lei. Quattordici brani in cui ancora una volta c'entra Zena. Come avete selezionato le canzoni? «Abbiamo scelto quelle che erano più nelle orecchie, quelle che si ascoltano durante le serate - continua Oskar - ma ha avuto un ruolo importante un nostro amico, soprannominato "l'ingegnere", torinese che oggi vive a Genova, il quale ci ha consigliato alcune canzoni meno note». I testi sono stati riscritti in italiano. Gli arrangiamenti, per lo più radicali, impiegano anche archi e fiati nello stile degli Statuto; solo in alcuni casi si sono attenuti molto all'originale, Città Superba è uno di questi n.d.r.

Gli Statuto macinano concerti ormai da un quarto di secolo. Non rinunciano alla libertà di parola e all'indipendenza, a costo di dichiarare guerra alla propria città (dove non suonano più da anni). Il 'pugno chiuso', dicono, non è un titolo dal significato politico, ma di impegno sì.
Cosa comporta rimanere coerenti e fedeli a se stessi oggi? «Non saprei come rispondere a questa domanda - dice Oskar - per noi non è un sacrificio, siamo fatti così, è il nostro modo di essere. Non abbiamo mai perso di vista l'obiettivo con cui abbiamo iniziato: portare in giro la cultura e l'estetica mod attraverso lo strumento per noi più semplice: la musica». In realtà Oskar ha scritto anche un libro - Il migliore dei mondi possibili - vero e proprio pilastro del mod-pensiero.

Se c'è una cosa che il cantante degli Statuto sembra non digerire è internet, almeno in parte. «La rete è una bella cosa di per sé. Tutti possono farsi sentire, nel caso di un musicista far ascoltare le proprie canzoni. Ma questo ha ucciso il mercato discografico, soprattutto per i gruppi emergenti. Non ci sono più soldi da investire per gli artisti giovani, i quali sono costretti a fare volontariato online». A proposito di giovani, avete individuato qualche gruppo che vi assomiglia? «Dopo 25 anni, senza voler apparire immodesti, possiamo dire che in tanti ci hanno imitato come gruppo ska, con risultati diversi. A noi, però, piacerebbe veder più gruppi mod, cioè con uno stile preciso, non tanto legato ad un genere musicale ma ad un modo di vedere la vita. Di quelli se ne vedono pochi e secondo me anche lì internet ha il suo peso. Oggi i ragazzi sono tutti impegnati a scaricare e smanettare con il computer: preferiscono diventare subito dj piuttosto che imbracciare uno strumento».

Potrebbe interessarti anche: , Campofestival: musica dalle aree celtiche, XXII edizione al Castello Spinola , Rovazzi: il nuovo video Faccio quello che voglio ambientato anche a Genova , Niente Festival Cresta 2018 ai Giardini Baltimora: «Nessuno ci ha detto nulla» , Villa Bombrini Estate V!va 2018: programma, concerti ed eventi , EstateSpettacolo 2018 al Porto Antico: programma, concerti ed eventi

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Il tuo ex non muore mai Di Susanna Fogel Commedia U.S.A., 2018 Due amiche del cuore si ritroveranno improvvisamente e involontariamente coinvolte in un roccambolesco complotto internazionale. La causa di tutto? Un ex... come al solito! L’ex fidanzato di Audrey, spia in incognito, ritorna dal passato in cerca... Guarda la scheda del film