Concerti Genova Mercoledì 10 ottobre 2007

GOG: al via la stagione 2007/2008

Genova - Con il concerto di venerdì 12 ottobre 2007 – protagonisti la Camerata Accademica Salzburg diretta dal violinista greco Leonidas Kavakos – si apre la nuova stagione della GOG, Giovine Orchestra Genovese al Teatro Carlo Felice. Com’è ormai tradizione, 27 concerti, da qui a fine maggio, che quest’anno sono di un livello semplicemente stratosferico. Non lo diciamo per campanilismo, ma perché le cose stanno davvero così.
A parte il fatto che Kavakos è oggi uno dei maggiori violinisti in circolazione, la stagione poi va avanti in maniera del tutto straordinaria per tutto l’autunno: il 15 ottobre è la volta dell’orchestra di stato russa, il 22 ottobre arriva il sestetto d’archi dei Berliner Philarmoniker, e poi a novembre, il 12, torna a Genova Alfred Brendel, una leggenda vivente del pianoforte ma anche uno dei più eclettici intellettuali oggi in circolazione (poeta, scrittore, ecc...).

Ma non è finita qui: perché una settimana dopo, il 19 novembre, è di scena un mito come Martha Argerich, insieme all’orchestra dell’UBS (che sponsorizza peraltro il concerto, un segnale che fa ben sperare per il futuro). E se ancora non avete abbastanza, il 10 dicembre torna per la sesta stagione consecutiva – che ci volete fare, il pubblico va in delirio ogni anno – Grigory Sokolov, un mostro della tastiera, l’ennesimo in una stagione che annovera davvero i maggiori pianisti del mondo.
Ma c’è spazio nel 2008 anche per i due più importanti violinisti italiani, e Salvatore Accardo, rispettivamente il 14 gennaio e il 21 aprile.
E infine, un appuntamento a cui non si può mancare, in occasione della Settimana Santa, giovedì 20 marzo, con l’arrivo a Genova di , per l’esecuzione della Passione secondo Giovanni di Bach. Non fatevi intimorire per nessuna ragione da Bach, andategli incontro e vedrete che non vi deluderà.

Cercheremo di farvi compagnia lungo questa strada affascinante, presentando i concerti e raccontandovene anche qualcuno a posteriori, ma il nostro consiglio – specie per chi alla musica classica non è avvezzo e pensa che sia una cosa complicata o noiosa – è quello di provarci, almeno per qualche serata. In fondo il lunedì sera non ci sono grandi alternative, no? E poi in fondo si tratta sempre di un paio d’ore scarse, dalle 21 alle 23, poi a nanna.
Vi abbiamo convinto? Comunque vada, chiudiamo con uno special annoucement: per chi ha meno di 20 anni e per i Soci della "Barcaccia", l’associazione che raggruppa i frequentatori più giovani del Carlo Felice, con 40 Euro si ha diritto ad una tessera valida per l’ingresso a tutti i 27 concerti. Il che significa che un concerto della GOG costa sostanzialmente come un cappuccino, ma dura di più, si assapora lentamente, ed è molto più buono.
Provate anche voi a fare il confronto e poi fateci sapere, siamo pronti a ricrederci. Buon ascolto.

Potrebbe interessarti anche: , Faber Nostrum, il disco-tributo a Fabrizio De Andrè: gli artisti e quando esce , Corsi di tango argentino con la Scuola Ciitango444: si balla tra emozioni e movimento , La Voce e il tempo: il programma dei concerti di marzo 2019 , C'è da fare: canzone per Genova di Paolo Kessisoglu con 25 artisti, da Giorgia a Morandi , A Genova la nave di Vasco Rossi personalizzata per il tour: destinazione Cagliari

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Escape room Di Adam Robitel Thriller, Drammatico, Horror, Fantascienza U.S.A., 2019 Thriller psicologico che vede protagonisti sei sconosciuti che si ritrovano coinvolti in un gioco pericoloso e sono costretti ad usare l’ingegno per trovare indizi e salvare la propria vita. Guarda la scheda del film