Concerti Genova Martedì 28 agosto 2007

Tutti alla Festa dell'Unità

Genova - Sul finire dell'estate, come ogni anno, si rinnova il tradizionale appuntamento con la Festa dell'Unità. Sessantaduesima edizione (sottotitolo: Liberi di stare insieme). Manca ormai un giorno all'inizio delle celebrazioni e, alla Fiera di Genova (location della kermesse) si stanno sistemando gli ultimi dettagli. Proprio lì, questa mattina (28 agosto 2007), si è tenuta la presentazione ufficiale della serie di eventi previsti tra il 29 agosto e il 16 settembre 2007.
Lo spazio in cui si svolgerà l'intera manifestazione è in una posizione affacciata sul mare: come sempre, ci saranno ristoranti, bar, punti di ristoro dove gustare specialità gastronomiche e, naturalmente, luoghi adibiti a spettacoli e dibattiti. Il calendario di questi ultimi è quanto mai ricco, tanto che gli organizzatori stimano di ricevere tra le 450 e le 550 mila visite.
Ecco di seguito, gli eventi principali.

Partiamo dai concerti. In un palco situato a ridosso del Palasport, si esibiranno i Modena City Ramblers (3 settembre), Daniele Silvestri (5 settembre), Africa Unite (11 settembre), Bandabardò (13 settembre), il trio Max Gazzè - Paola Turci - Marina Rei (14 settembre) e Loredana Bertè (16 settembre). Questi spettacoli sono a pagamento, ma i prezzi sono piuttosto contenuti: si va dai 10 ai 13 Eu, con l'eccezione del concerto della Bertè, i cui posti numerati arrivano fino a 25 Eu (tutti i biglietti sono in vendita sul circuito ).
La maggior parte degli spettacoli, però, sono in forma gratuita. Il panorama è molto ampio, e spazia dal teatro all'heavy metal: si inizia con il Recital in Tour dei Gingilly (30 agosto) e il reaggae salentino degli Apres la classe (31 agosto); poi, uno spettacolo a favore del canile municipale (1 settembre), il concerto di Bisca Zulù e i Tre Terroni (2 settembre), il tributo a Lucio Battisti di Mauro Masè (31 agosto), il recital di Andrea Rivera (3 settembre), il concerto dei Rio di Marco Ligabue (4 settembre), la noche cubana con i Los Trinitarios, il concerto della cantautrice Maria Giua (6 settembre), la Reggae Roots Night con Kalibreeze, Easy snakers & M-Cake (7 settembre), il tributo ai Pink Floyd (8 settembre), la messa in scena del Misantropo di Moliére della compagnia teatrale I Demoni (9 settembre), la musica occitana dei Lou Dalfin (10 settembre), lo spettacolo L'ultima onda di Fabrizio, un tributo a De Andrè e a Genova del Gratia D. Ensamble, i concerti di Micol Barsanti & A Bad Game (12 settembre) e di Mal & the original Primitives (13 settembre), la Heavy Metal All Star Night con Invidia, Suicide Solution & All Star Band (14 settembre), il cabaret di Ceccon, Balbontin e Casalino (15 settembre) e Marti & Esmen (16 settembre).
Ma non finisce qui: ci sarà anche spazio per una serie di esibizioni musicali, anch'esse gratuite, di gruppi emergenti genovesi (organizzate dalla Sinistra Giovanile). E inoltre, spettacoli teatrali per bambini e la classica balera (ingresso 4 Eu).

La seconda categoria di eventi è quella dei dibattiti. La lista degli ospiti è ampia, e gli incontri saranno incentrati su temi caldi riguardanti sia il Governo, sia la costituzione del Partito Democratico. È prevista la partecipazione di ospiti di primo piano, come Walter Veltroni, Rosy Bindi, Pierluigi Bersani ed Enrico Letta, i principali leader nazionali candidati alla guida del nuovo Partito Democratico, che dialogheranno con il pubblico genovese rispettivamente il 6, 9, 10 e 12 settembre.
Dibattiti riguardanti le attività di Governo, invece, vedranno protagonisti il Ministro del Lavoro Cesare Damiano e il Ministro per le Riforme Vannino Chiti (1 settembre), il Ministro della Solidarietà Sociale Paolo Ferrero (4 settembre) e il Ministro delle Telecomunicazioni Paolo Gentiloni (13 settembre).
Anche il Sindaco di Genova Marta Vincenzi e il Presidente della Regione Claudio Burlando prenderanno parte a più di un incontro.
Inoltre, si terranno due serate in ricordo di Aldo Ponassi (31 agosto) e Gelasio Adamoli (9 settembre). E poi, come ha specificato Marcello Danovaro (responsabile dibattiti della Festa), «si sta pensando di dedicare uno spazio anche a Bruno Trentin, scomparso appena pochi giorni fa».

Quella di quest'anno, come ha tenuto a sottolineare Victor Rasetto (segretario provinciale Ds Genova), sarà un'edizione caratterizzata da un'atmosfera di rinnovamento e di freschezza, «perchè si sta aprendo una nuova fase politica». E perchè la Festa dell'Unità sia davvero la festa di tutti, è stato ideato il progetto In prima fila: «Tutti potranno compilare due questionari, uno sul Partito Democratico, l'altro sugli argomenti da dibattere nei giorni successivi» ha spiegato la responsabile Anna Castellano, «e chi parteciperà al progetto, potrà sedere in prima fila in occasione del dibattito con Anna Finocchiaro, che chiuderà la festa».

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Un altro me Di Claudio Casazza Documentario Italia, 2016 Guarda la scheda del film