Concerti Genova Mercoledì 27 giugno 2007

Bollani, Bersani, Avion Travel dal vivo

Arrivo in piazza della Vittoria alle ore 21.00. Davanti al palco numerose file di sedie, ma la maggior parte del pubblico riempie il resto della piazza. Ce n’è per tutti i gusti e tutte le età, ma alla fine spadroneggiano (in piedi, ammassati dietro le transenne) i gruppi di giovani. Non è un pubblico di belve come quello di che c’era a San Siro la scorsa settimana, ma alla fine ci sono diverse centinaia di persone che vanno e vengono nel corso della serata. Guadagno un posto dietro a un'aiuola rialzata e dopo pochi minuti sale sul palco Eleonora D’Urso che introduce in breve i tre artisti della serata.

apre lo spettacolo: è la prima volta che ascolto il giovane jazzista, geniaccio e funambolico, che ormai è famoso in tutto il mondo. Parte con un pezzo frizzante per poi continuare con melodie più tranquille, ma che al tempo stesso riescono a mantenere ben salda l'attenzione degli spettatori: il pubblico è praticamente rapito dalle sue mani che scorrono veloci sul pianoforte. Suona, improvvisa, e a tratti canta anche, rivisita Mozart, e conclude con la musica di Gershwin e The man I love. Gli spettatori sembrano gradire.

Poi, quatto quatto, sale sul palco Samuele Bersani che duetta con il pianista sulle note della sua Replay; Bollani saluta e scompare dietro il palco e il cantautore romagnolo parte con Lo scrutatore non votante seguito da Il pescatore di asterischi e Che vita!, offrendo quindi alcune della canzoni più lente del suo repertorio, probabilmente per allinearsi con il resto della serata: canta da seduto, a volte con lo spartito davanti, mantenendo l'atmosfera tranquilla e pacata che si era venuta a creare. Poi presenta al pubblico i suoi musicisti e accenna scherzosamente al fatto che nessuna orda di fan l'aveva riconosciuto e "assalito" durante il suo pomeriggio a Genova. Continua con Spaccacuore e molti cori si alzano durante il ritornello. Infine annuncia una canzone vecchia di 12 anni e qualche sorriso spunta sulle labbra dei suoi seguaci più affezionati: canta Chicco e Spillo, pezzo che l'ha reso famoso; qualcuno prova anche a ballare, molti cantano, tutti sembrano divertirsi. La canzone termina con un Ciao, col quale approfitta per salutare il pubblico: un lungo applauso ricambia il bellissimo spettacolo offerto.

Infine è la volta degli Avion Travel, da poco lanciatisi in un nuovo stimolante progetto, che li vede impegnati al fianco di Paolo Conte. Il nuovo disco Danson Metropoli - Canzoni di Paolo Conte raccoglie una selezione di brani del cantautore astigiano, riarrangiati e re-interpretati sotto la direzione artistica dello stesso Conte. Le versioni dei brani dal vivo sono rese ancor più suggestive dalla presenza di archi, tastiere e percussioni.
Insomma, una buona serata di musica, eclettica quanto basta, per di più al fresco e al vento di piazza della Vittoria, e, dettaglio non insignificante soprattutto per noi buoni genovesi, gratis.

Potrebbe interessarti anche: , Campofestival: musica dalle aree celtiche, XXII edizione al Castello Spinola , Rovazzi: il nuovo video Faccio quello che voglio ambientato anche a Genova , Niente Festival Cresta 2018 ai Giardini Baltimora: «Nessuno ci ha detto nulla» , Villa Bombrini Estate V!va 2018: programma, concerti ed eventi , EstateSpettacolo 2018 al Porto Antico: programma, concerti ed eventi

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

The End? L'inferno fuori Di Daniele Misischia Thriller 2017 Claudio è un importante uomo d'affari, cinico e narcisista. Una mattina, dopo essere rimasto imbottigliato nel traffico delle strade di Roma, arriva finalmente in ufficio nonostante il notevole ritardo, ma rimane bloccato da solo in ascensore a... Guarda la scheda del film