Concerti Genova Martedì 26 giugno 2007

C'era una volta il rock: due libri prog

Prosegue l’emissione degli "Atlanti Musicali" della casa editrice fiorentina Giunti; dopo la fortunata saga del Rizzi ( e, per la collana Bizarre, ), è la volta di Progressive Italiano di Alessandro Garboli e Giovanni Ottone. Sulla carta, il piatto è ricco: oltre 100 le band scandagliate con un seguito di 200 album recensiti. L’apparato iconografico riempie gli occhi di qualsiasi appassionato e vela di qualche lacrimuccia quelli del nostalgico. Introduzione accattivante con una panoramica abbastanza puntuale sugli anni Settanta ed i rapporti con i numi tutelari britannici. Però, appena si passa alla lettura delle schede, i nodi vengono subito al pettine.

Considerazione generale: negli ultimi quattro o cinque anni, gli sul Progressive italiano hanno fruttato diverse pubblicazioni. Il tamtam di ha fatto il resto. In una parola: sono stati offerti rilevanti contributi anche storiografici. Ebbene, stando all’Atlante (e ad una serie di omissioni, trascuratezze, errori – ripetuti da altre fonti, le solite fonti - incoerenze, semplificazioni, luoghi comuni, etc.), sembra che tutto si sia fermato a quanto se ne sapeva 20 anni fa. Perché? Ma perché è stato dimenticato quello strumento serio che ogni pubblicazione – che si definisca all’altezza dell’impresa – dovrebbe possedere: la bibliografia. Lecito chiedere e chiedersi da quali fonti gli autori abbiano attinto informazioni e materiali? La curiosità incombe.

Certo, per una guida è necessario operare scelte dettate anche da limiti pratici e su queste non entriamo in merito. Massimo rispetto. Però anche il taglio delle schede lascia perplessi, in quanto, spesso, le recensioni risultano assai povere sul piano intertestuale. Tanto l’appassionato, quanto il neofita, chiedono punti di riferimento, agganci ad influenze ben precise. Vogliono i nomi. Perché descrivere la musica a parole è impresa ardua, comunicarla ancor di più. E gli esempi, le comparazioni aiutano mittente e destinatario. Con buon senso critico e spirito divulgativo.
Niente da dire sul catalogo (che, comunque, esiste già e si chiama di Paolo Barotto); è stata comunque sprecata un’occasione propizia per dare alle stampe una pubblicazione che aggiornasse – pur nel concrentrato impianto richiesto dalla guida – lo stato delle cose intorno agli appassionati studi sul progressive italiano degli ultimi 10 anni. Un vero peccato.

Ed è grazie alla passione che, oggi, finalmente, appare in libreria di Oronzo Balzano (Bastogi, 2007). L’autore, che segue la band veneta dai primordi e che è uno dei più solerti animatori del , in un centinaio di pagine ne tratteggia la carriera, con approfondimenti sulla discografia, gli eventi determinanti con riferimento alla rassegna stampa dell’epoca. Ricco l’apparato iconografico con rare fotografie tratte da archivi privati.
Dagli inizi psichedelici di Ad Gloriam alla consacrazione prog con l’indimenticabile poker d’assi (Collage, Uomo di Pezza, Felona e Sorona e Contrappunti), le avventure fuori Italia tra Londra, Parigi e Los Angeles, i difficili anni Ottanta, il ritorno nei Novanta, l’attuale (e meritata) riscoperta; ma anche le amicizie importanti (Peter Hammill e Keith Emerson) ed i dissidi interni. Dettaglio tutt’altro che secondario: Balzano ha deciso di devolvere i proventi derivati dalle vendite del volume all’ .

Potrebbe interessarti anche: , Campofestival: musica dalle aree celtiche, XXII edizione al Castello Spinola , Rovazzi: il nuovo video Faccio quello che voglio ambientato anche a Genova , Niente Festival Cresta 2018 ai Giardini Baltimora: «Nessuno ci ha detto nulla» , Villa Bombrini Estate V!va 2018: programma, concerti ed eventi , EstateSpettacolo 2018 al Porto Antico: programma, concerti ed eventi

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Hereditary Le radici del male Di Ari Aster Horror U.S.A., 2018 Quando l’anziana Ellen muore, i suoi familiari cominciano lentamente a scoprire una serie di segreti oscuri e terrificanti sulla loro famiglia che li obbligherà ad affrontare il tragico destino che sembrano aver ereditato. Guarda la scheda del film