Concerti Genova Martedì 29 maggio 2007

C'era una volta il rock: 'Buena Suerte'

Genova - La Buena Suerte ( , 2007) è un viaggio che parte da lontano, quello di . Dalle dita che viaggiano veloci sulle sei corde di nylon, ad inseguire la musica e le sue sfide.
Parte da Bach, dalla chitarra classica per eccellenza, da quel dai e dai sulle corde che ha attraversato i secoli e la storia, gli anni e le rivoluzioni. Un viaggio nella sorte alterna della vita e del fato.
Un viaggio che non si può iniziare se non con mirabili compagni di viaggio, che lo attendono e lo accolgono in sala di registrazione e nella proposta dei brani, secondo un filo-logico percorso senza confini. Strumento di viaggio, ovviamente, la chitarra.

Con la continua complicità di , alla tromba e soprattutto alle percussioni (con cui ha dato gran prova di sé durante l’ultimo concerto genovese di ) Corsi ci accompagna in un personalissimo viaggio nel tempo (Bourrè, di Bach), nello spazio (con la salsa di Canciòn di P. Milanès) e nelle proprie personali avventure musicali (Flores, con il travolgente oboe di Mario Arcari; Frammenti, un duetto di voce e respiro; La strada di Sherpa, spirituale ma pungente).
Nel lungo viaggio c’è spazio ovviamente per fermarsi a visitare un vecchio angolo conosciuto, la casa di un amico che non si vede da tempo: compare così una feroce Sonatina di Ivano Fossati, dove torna in gran spolvero, sotto le dita del cantautore genovese, la foga del compositore.
Il brano non dà tregua: tecnico, pungente, caustico, qui Corsi offre massima prova delle proprie capacità di esecutore ed interprete.
Ma, sopra ogni altro, l’ospite che più si fa sentire (ai suoni e alle emozioni) è Bruno Lauzi, nella sua ultima registrazione, preparata proprio con Corsi. Sia Benedetto il Samba è così una sorta di testamento involontario, un saluto ed un ringraziamento a quella musica latino americana che tanto segna ed ha segnato intere generazioni di musicisti, Corsi per primo. Con un testo malinconico e nel medesimo tempo scanzonato Lauzi duetta con la chitarra del musicista genovese in un saluto senza rimpianti: in primo luogo un saluto alla musica tutta; e poi alle sorti alterne che, in un modo o nell’altro, l’hanno legato alla musica per tutta la vita.
Il disco è ben suonato, preciso piacevole; accompagna con dolcezza e decisione: registrato negli studi di Lavagna (GE), regala anche una stupefacente performance live con il brano Cayman.
Quaranta minuti di musica, condensati in 12 tracce, con cui predisporsi con gioia ed una punta di malinconia alla vita.
E, come recita il libretto del CD, Buena Suerte para todos.

Potrebbe interessarti anche: , La Voce e il Tempo: i Carmina Burana alla Chiesa di santo Stefano , Salmo in concerto a Genova nell'estate 2019 , Genova: «Il Museo del Jazz non esiste più», la lettera di Dado Moroni , Note dal Cuore: una serata di musica e tango al Carlo Felice, a favore di Gaslini Onlus , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Alpha Un'amicizia forte come la vita Di Albert Hughes Azione, Drammatico, Thriller U.S.A., 2018 Dopo una battuta di caccia finita male, un giovane uomo delle caverne lotta contro una serie di ostacoli per ritrovare la strada di casa. Un’emozionante storia di crescita ed iniziazione arricchita dal forte rapporto tra il protagonista e un lupo. Guarda la scheda del film