Genova Martedì 10 aprile 2007

I trent'anni dell'AIDO

Per informazioni sulle associazioni di volontariato di Genova contattate il Celivo al numero 010 5956815.

Leggi gli altri articoli della rubrica Volontariato

Genova - L' , Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule è nata a Genova nel 1977: compie quest'anno trent'anni, e festeggia con una serie di interessanti eventi.
Sabato 21 aprile, dalle 9,30 alle 12 presso la Sala dei Chierici della Biblioteca Berio (via del Seminario 16) avrà luogo l’incontro-dibattito Donazione e Trapianto: cosa rispondereste se vi chiedessero... ?, domande e risposte sul tema della donazione e del trapianto. Interverranno Mario Scalamogna, direttore del nord Italia Transplant, Andrea Gianelli Castiglione, coordinatore regionale trapianti, , docente di Teologia, Claudio Montaldo, assessore regionale alla salute, Francesco Avanzini, presidente provinciale AIDO.
Alessandra Rissotto, giornalista RAI, modererà l’incontro.
«Le relazioni in materia saranno limitate al massimo per dare al pubblico la possibilità di porre domande agli esperti», spiega Avanzini, «l'ignoranza circa le regole della donazione è ancora la causa principale di opposizione ad essa».

Verranno poi premiate persone che hanno avuto un ruolo importante all'interno dell'associazione nel corso di questi trent'anni: da Umberto Valente, direttore del Centro Trapianti al San Martino, a Claudia Torello, trapiantata e autrice del libro Come Nuova. «E ancora una famiglia di donatori, segnalata dal Coordinamento Regionale, che verrà premiata dai genitori di Andrea Rola, ragazzo audioleso e campione sportivo che, nel 2000, ha donato i suoi organi».
Inoltre verranno ricordati con una citazione al merito i tanti gruppi - cori, artisti, giornalisti, enti - che hanno sostenuto l'associazione.

Ancora sabato 21, dalle 15,30 alle 17,30, si svolgerà l’assemblea associativa: la riunione annuale dei soci avrà quest’anno un significato particolare, data la ricorrenza, tanto che sarà premiato chi ha operato con particolare impegno in ambito associativo. Verrà anche inaugurata la mostra fotografica che domenica 22 aprile sarà allestita nell'atrio Monoblocco dell'Ospedale San Martino.
«In questi anni AIDO ha sempre avuto un ruolo importante nella sensibilizzazione dell'opinione pubblica sul tema della donazione, sia a livello nazionale che a livello locale e cittadino», conclude Avanzini, «uno dei risultati più importanti è stato l'incremento delle donazioni, frutto del lavoro della struttura ospedaliera, della nostra associazione e di altre che, a titolo diverso, hanno con noi una comunione di intenti. Anche l'aumento degli iscritti è significativo, soprattutto perché con la legge 91/99 l'iscrizione non è più l'unico modo per manifestare la propria disponibilità alla donazione». Oggi gli iscritti All’AIDO nella provincia di Genova sono circa 15.000.

Vuoi iscriverti all'AIDO o ricevere informazioni?
Chiama il numero 010 5552301 o scrivi un'e-mail all'indirizzo .

Potrebbe interessarti anche: , Associazione San Marcellino: dall'accoglienza ai laboratori, per ritrovare il gusto della vita , Premio per esperienze innovative di partnership sociali 2017 al progetto Smart Home , Il mago dei bambini speciali: una fiaba per parlare di disabilità , 150 anni di Azione Cattolica Diocesana: una veglia per festeggiare , Mondo in pace 2017 a Palazzo Ducale: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Nessuno come noi Di Volfango De Biasi Commedia Italia, 2018 Betty è un’insegnante di liceo bella, anticonformista e single per scelta. Umberto è un noto docente universitario, affascinante, strafottente alle prese con un matrimonio noioso e privo di passione. I due si incontrano per la prima volta quando Umberto... Guarda la scheda del film