Concerti Genova Martedì 27 marzo 2007

C'era una volta il rock

Genova - Un libro serio perché fa sul serio. Nel senso che, spesso e mai volentieri, ci siamo lamentati per la stragrande maggioranza di saggi finalizzati a studiare il rock solo come fenomeno sociale e di costume. La zazzere dei Beatles, le lingue di Jagger, le pelvi di Elvis, i rutti di Rotten e così via. Di assonanza in assonanza, ma senza mai parlare di musica.

Certo, bisogna anche saperlo fare. Non è da tutti. Poi in un paese come il nostro che ghettizza l’insegnamento (base) della musica alle scuole medie con risultati e conseguenze talvolta discutibili sul piano dell’educazione estetica delle nuove assordate generazioni. Mi fermo qui.

Alfano, invece, afferra il toro per le corna, o meglio, abbranca il disco per lo spartito e lo comunica sulla pagina. Non è proprio una novità, ma una felice continuità. Dopo l’illuminante Fra tradizione colta e popular music: il caso del rock progressivo (2004), arriva Verso un’altra realtà.
Il filone con il rock degli anni Sessanta e Settanta si amplifica attraverso una serie di saggi di notevole caratura e intelligente intertestualità: i Pink Floyd sembrano fare a botte con Little Tony, Hey Joe di Hendrix si rivela qual è ovvero una caleidoscopica cover dagli innumerevoli segreti armonici e ritmici, i Fab Four sono vicini di “cadenza” di Cream, Led Zeppelin, Jethro Tull, Doors e Yes.

Per gli amanti del progressive, la raccolta di saggi spazia dai Genesis agli Emerson Lake and Palmer, sino ad una particolare proposta vacanziera in una crimsoniana isola delle Baleari (il riferimento è alla lisergica Formentera Lady di Islands).
Per la prima volta c’è chi tratta alcune gemme della stagione italiana, prendendo le mosse dalla scrittura musicale, senza eccedere in trionfalismi nostalgici oppure in derubricazioni di comodo. Alfano racconta – nota per nota – capolavori come Per un amico della PFM, Canto nomade per un prigioniero politico del Banco e i due . L’abilità del musicologo emerge netta e palese nella rete di connessioni con altri artisti, talvolta sulla scorta di squarci imprevisti intorno a realtà apparentemente diverse.

Il volume di Alfano è un concentrato di input, capace di attirare tanto il conoscitore “consapevole”, quanto il curioso alla ricerca di una singolare lettura interpretativa del rock. Al di là di qualsiasi approccio, le soddisfazioni non mancano. La conseguenza (naturale): ricollocare al più presto quei dischi sul piatto, per gustarli meglio. Di fronte a tale proposito, Alfano risulta la guida più adatta e più attendibile.
Verso un’altra realtà è stato edito nel 2006 dalla casa editrice romana Aracne, il prezzo è alquanto contenuto e può essere acquistato direttamente online (www.aracneeditrice.it ).
Per ulteriori informazioni:

Potrebbe interessarti anche: , Paganini Genova Festival 2018: il programma completo tra concerti ed eventi , Da Cornigliano il gruppo Braccio 16100: Genova scopre la musica trap , La Voce e il Tempo: Cantar di flauti, un singolare concerto con il giapponese Atsufumi Ujiie e il casertano Alessandro De Carolis , Gog, la stagione 2018/2019 della Giovine Orchestra Genovese: programma e concerti , Festival del Mediterraneo 2018: suoni, ritmi e voci provenienti dall’Italia e dal mondo a Genova

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.