Genova Giovedì 31 agosto 2006

Volontari, si parte!

Un’esperienza all’estero e la gioia di aiutare chi ha bisogno. Il si rivolge ai ragazzi dai 18 ai 25 anni (ma, a partire dal 2007, si potrà partire fino ai 30 anni) che siano cittadini di uno dei paesi dell’Unione.
Il S.V.E. è un progetto della Commissione Europea che prevede dai 6 ai 12 mesi di volontariato all’estero. Il si occupa anche quest’anno – unico centro in Liguria - della documentazione necessaria ai ragazzi per intraprendere il viaggio.

«Lo scopo del progetto è quello di approfondire lo scambio interculturale», spiega Roberta Borgogno del Celivo, «si tratta di un apprendimento legato al volontariato. Non è necessario, dunque, conoscere la lingua del paese scelto: i ragazzi la impareranno sul posto».
Si può scegliere tra una vasta gamma di paesi: dai 25 appartenenti all’Unione Europea - Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria - fino ai 3 paesi EFTA, membri dello Spazio Economico Europeo: Islanda, Lichtenstein e Norvegia. E infine la Bulgaria, la Romania e la Turchia, prossimi all’entrata nell’Unione.

Il progetto prevede 3 partner: il volontario, l’organizzazione d’invio e quella d’accoglienza. Il Celivo - organizzazione d'invio - grazie allo sportello di piazza Borgo Pila 4 (Genova), aiuterà il volontario a scegliere il progetto più adatto alle sue esigenze e a prendere i contatti con l’organizzazione di accoglienza. Infine provvederà a svolgere le pratiche amministrative ed assicurative necessarie, che verranno inviate all’ .

L’ente di accoglienza, poi, avrà l’obbligo di formare il volontario una volta giunto sul posto: il sostegno di un tutor, vitto e alloggio, una formazione linguistica, un’indennità e almeno un’attività di valutazione.
Il volontario potrà scegliere tra diverse attività, che potranno riguardare l’ambiente, le arti o la cultura. Oppure potrà occuparsi dei bambini, dei giovani o degli anziani. Ma anche volgere la propria attenzione allo sport e al tempo libero.
«Una delle priorità chiave per la Commissione Europea è permettere ai giovani con minori opportunità - ad esempio, i giovani disabili o quelli provenienti da un ambiente svantaggiato sotto l’aspetto culturale, geografico o socioeconomico - di usufruire delle iniziative per la mobilità e l’educazione non formale promosse dal programma Gioventù. In questo caso si potranno trascorrere all’estero dalle 3 settimane ai 6 mesi», aggiunge Roberta.

Potrete presentare la domanda d'invio entro mercoledì 1 novembre (ma andate al Celivo almeno 1 mese prima per aver tempo di inviare le pratiche).
Per avere informazioni sui progetti è possibile consultare il sito europa.eu.int/comm/youth/program/sos/hei/hei_en.cfm e cercare per paese o per attività il progetto più adatto alle proprie attitudini e capacità.
Per avere maggiori informazioni è attivo su appuntamento lo sportello Servizio Volontario Europeo tutti i lunedì dalle ore 10.00 alle ore 13.00 presso la sede del Celivo (piazza Borgo Pila 4 - Corte Lambruschini, accanto al teatro della Corte).

Per informazioni sulle associazioni di volontariato di Genova contattate il al numero 010 5956815.

Potrebbe interessarti anche: , Associazione San Marcellino: dall'accoglienza ai laboratori, per ritrovare il gusto della vita , Premio per esperienze innovative di partnership sociali 2017 al progetto Smart Home , Il mago dei bambini speciali: una fiaba per parlare di disabilità , 150 anni di Azione Cattolica Diocesana: una veglia per festeggiare , Mondo in pace 2017 a Palazzo Ducale: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Darkest Minds Di Jennifer Yuh Nelson Fantascienza U.S.A., 2018 Dopo che una malattia sconosciuta ha ucciso il 98% dei bambini, il 2% dei sopravvissuti sviluppa misteriosamente dei superpoteri. Proprio a causa delle loro straordinarie abilità, i ragazzi vengono dichiarati una minaccia dal governo e rinchiusi in campi... Guarda la scheda del film