Genova Lunedì 8 maggio 2006

Una settimana dedicata all'AIDO

36000 iscritti in Liguria, 15000 nella provincia di Genova. Sono i soci dell’ , Associazione Italiana per la Donazione di Organi, Tessuti e Cellule. Nata a Genova nel 1977, l’Associazione compirà l’anno prossimo i suoi primi 30 anni. E in attesa di festeggiare questa importante ricorrenza, l’AIDO partecipa alla nona edizione della Settimana Nazionale Donazione e Trapianto, in collaborazione con ANED - Associazione Nazionale Emodializzati – e il Fondo Malattie Renali del Bambino, che opera a favore del Reparto di Nefrologia dell’, «per far capire che tra associazioni non ci si fa concorrenza, ma si uniscono le forze per realizzare qualcosa di concreto», spiega Francesco Avanzini, presidente provinciale AIDO di Genova.

Scopo dell’iniziativa, che si svolgerà in tutta Italia, è quello di sensibilizzare ed informare sul trapianto: «l’opinione pubblica è attenta a questo problema, ma non è sufficientemente informata», aggiunge Avanzini, «ad esempio, non tutti conoscono i criteri secondo i quali si può dichiarare la propria disponibilità alla donazione».
Nonostante la diffusa disinformazione, dalla Liguria arrivano notizie confortanti: «nel 2005 la nostra regione ha raggiunto il primo posto in Italia nella donazione di organi, e l’Italia è seconda in Europa», Un podio, questo, di cui andare fieri. Purtroppo, però, le liste di attesa continuano ad essere interminabili: «i pazienti riceventi sono aumentati negli ultimi anni: in passato non era possibile risolvere alcuni problemi di salute con il trapianto. Oggi le cose sono cambiate».
Anche l’età anagrafica non è più un problema: «si può sperare anche dopo i 70 anni. Basti pensare che pochi anni fa è stato espiantato il fegato ad una donna di 95 anni».

Ecco cosa succederà in Liguria nel corso di questa settimana dedicata all’AIDO: mercoledì 10 e giovedì 11 maggio alle 21, due serate di spettacolo al Porto Antico: mercoledì darà vita ad un musical. La serata di giovedì sarà invece dedicata al gospel e agli spiritual.
Venerdì 12, presso la Residenza Universitaria delle Peschiere, un trio musicale (chitarra, violino e voce) proporrà parte del repertorio di Fabrizio De André. Sabato 13 maggio, infine, al monoblocco dell’ospedale San Martino (piano terra, ore 15.30), un momento associativo per ringraziare coloro che, con il loro impegno, hanno aiutato l’AIDO in questi anni.
Nel corso della settimana troverete alcuni banchetti informativi nella zona del ponente, ma anche a Masone (giovedì 11 maggio) e all’ - Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro - di Genova.

L’AIDO ha sede all’ospedale San Martino di Genova, ma i suoi volontari sono attivi anche a Chiavari, a Santa Margherita Ligure e a Recco. E poi a Sampierdarena, Sestri Ponente. Nell’entroterra, il centro di Masone si sta dando un gran da fare per sensibilizzare l’opinione pubblica.
Volete destinare il vostro all’AIDO? Ecco il codice fiscale dell’Associazione: 800 23 51 01 69.

Per informazioni sulle associazioni di volontariato di Genova contattate il al numero 010 5956815.

Potrebbe interessarti anche: , Associazione San Marcellino: dall'accoglienza ai laboratori, per ritrovare il gusto della vita , Premio per esperienze innovative di partnership sociali 2017 al progetto Smart Home , Il mago dei bambini speciali: una fiaba per parlare di disabilità , 150 anni di Azione Cattolica Diocesana: una veglia per festeggiare , Mondo in pace 2017 a Palazzo Ducale: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

L'apparizione Di Xavier Giannoli Drammatico Francia, 2018 Vincent Lindon è Jacques, un famoso reporter di guerra che viene inaspettatamente reclutato dal Vaticano per indagare su un’apparizione avvenuta in un villaggio della Francia. Anna, orfana e novizia, afferma di aver visto la Vergine Maria. Lo straordinario... Guarda la scheda del film