Genova Mercoledì 21 dicembre 2005

Il cuore dei genovesi

Genova - La vicinanza ai poveri in occasione delle feste s’intensifica con l’organizzazione di pranzi di Natale e raccolte di doni.
Protagonista principale è la che organizza gli eventi di questi giorni di festa con il supporto della Fondazione Carige, di Enrico Scolaro (Shipbrokers), del materiale messo a disposizione da Capurro Ricevimenti e da Welcome Ricevimenti, nonché della collaborazione della Helan (cosmesi), della profumeria Sbraccia, della Fedagromercati di Corso Sardigna e della Timossi Bevande.

Alla RSA di Corso Firenze, alla Camandolina (Righi), alla casa di riposo Doria e alla RSA di Quarto il pranzo sarà proprio il 25 dicembre, mentre alla RSA di Rivarolo (Costa di Begato), a Villa Immacolata (Coronata), all’Istituto ex Onpi (Quezzi) e all’istituto Davide Chiassone sarà nei giorni immediatamente precedenti.

Venerdì 23 dicembre, i ristoratori dell’associazione Emozioni & Sapori, insieme alla Comunità di Sant’Egidio, hanno offerto il pranzo ai detenuti del Carcere di Marassi
Sabato 24 dicembre è la volta dell’istituto per disabili Don Orione di Camaldoli, dove la Comunità di Sant’Egidio è presente con la sua amicizia ed il suo impegno da oltre vent’anni.

Il 25 dicembre, come tradizione, la basilica dell’Annunziata apre i battenti per accogliere centinaia di stranieri, persone senza fissa dimora, famiglie, anziani, disabili, malati e bambini.

Altri pranzi, sempre il giorno di Natale, si svolgeranno a Sampierdarena, dove la chiesa di San Gaetano (Don Bosco) accoglierà un altro pranzo, così come all’Istituto Piccardo (Carignano), all’Apostolato Liturgico (via Serra), alla Croce Verde di Sestri Ponente e al Munizioniere di Palazzo Ducale.

Infine, la sera del 25 dicembre, i locali della chiesa dell’Annunziata accoglieranno la cena dei bambini e degli adolescenti dei campi nomadi di Genova.

Nella settimana dopo Natale, sarà la volta delle scuole della Pace della Comunità di Sant’Egidio, a Begato, Cornigliano, Molassana e nel Centro Storico, che si apriranno per i pranzi dei bambini e dei ragazzi.

Fino all’ultimo è possibile aggiungersi ai tanti volontari e donatori che renderanno possibile la festa.
Si possono donare sciarpe, guanti, profumi, portafogli, orologi, set da viaggio, penne e carta da lettere e altro ancora, (presso la "casetta" di P.za De Ferrari) ma è anche possibile offrirsi per andare a preparare e servire ad uno dei tanti pranzi in programma.

Info 010 2468712

di Annamaria Giuliani

Potrebbe interessarti anche: , Associazione San Marcellino: dall'accoglienza ai laboratori, per ritrovare il gusto della vita , Premio per esperienze innovative di partnership sociali 2017 al progetto Smart Home , Il mago dei bambini speciali: una fiaba per parlare di disabilità , 150 anni di Azione Cattolica Diocesana: una veglia per festeggiare , Mondo in pace 2017 a Palazzo Ducale: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

La donna elettrica Di Benedikt Erlingsson Drammatico 2018 Halla è una donna dallo spirito indipendente che ha superato da un bel po' la quarantina. Dietro la tranquillità della sua routine si nasconde però un'altra identità che pochi conoscono. Conosciuta come "la donna della montagna",... Guarda la scheda del film