Food Genova Antica Trattoria dei Pescatori Mercoledì 15 giugno 2005

Antica Trattoria dei Pescatori

Genova - Una trattoria sotto l’imbocco della sopraelevata fa una certa impressione. Non è proprio la posizione ideale. «Non è stata una scelta voluta - spiega l’attuale proprietario, Mario Gibellini, che ha rilevato il locale tre anni or sono con il figlio Fabio. Mezzo secolo fa qui c’era una spiaggia con il mare, e già lo stabile ospitava un ristorante che serviva pesce freschissimo». Lo dimostra anche una fotografia, bene in mostra nel locale, che raffigura una improbabile foce con una grande spiaggia, punteggiata di barchette e solitari bagnanti. La speranza di ritornare a un simile assetto ovviamente non esiste, ma i futuri piani per l’accesso alla sopraelevata promettono un assetto migliore per questo zona, anche se i tempi rimangono poco definiti.

Adesso nella piccola sala al piano terra della trattoria il legame con il mare rimane ancora fortissimo, con lampade che richiamano le lucerne della barche, antiche stampe, piccoli sezioni di rete e manufatti legati alla nautica. Si dice anche che la maggior parte dei Mille che si unì a Garibaldi partì proprio dallo spazio antistante alla trattoria, come ricorda una grande targa affissa sul retro dell’edificio.

Considerata la posizione, la Trattoria dei Pescatori è insolitamente silenziosa e accogliente e, a distanza di 50 anni dall’avvio dell’attività, mantiene la sua vocazione iniziale. «Tre quarti dei nostri piatti sono a base di pesce – spiega Mario – tutto prodotto fresco che varia secondo le stagione. D’inverno va molto lo stoccafisso accomodato alla genovese, con pomodori, acciughe, pinoli, olive nere, patate o alla ligure, semplicemente in bianco. D’estate sono più apprezzati il pesce alla piastra, l’insalata di polpo, le cozze marinate o le aringhe». Ma ci sono anche i primi, anch’essi con un forte richiamo al mare, come i ravioli al ripieno di pesce. Infine, su prenotazione, è possibile organizzare serate a tema, dedicate alla paella valenciana piuttosto che al porceddu sardo, così come alle trippe o al minestrone alla genovese, due portate che hanno un posto fisso nel menù invernale. Per chiudere in bellezza, oltre ai dolci della casa, si può degustare una delle numerose grappe del carrello bar. Ce n’è di tantissime varietà, anche artigianali, e costituiscono l’altro fiore all’occhiello del ristorante, assieme ai sapori del mare.

La spesa totale per una cena completa, pasteggiando a pesce, dovrebbe aggirarsi sui 30 Euro.

Potrebbe interessarti anche: , Lo StramBurger a Boccadasse: panini, arrosticini e birre artigianali, anche da asporto , Pesto Genovese patrimonio Unesco: l'appello arriva alla Camera dei Deputati , Piano rialzato gastronomico del Mercato Orientale: quando apre e cosa c'è , Domino's Pizza apre a Genova, con 50 assunzioni. Come candidarsi , Il ligure Riccardo La Rosa è il Campione del Mondo della Pizza 2019

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.