Genova Giovedì 30 dicembre 2004

Emergency anche nello Sri Lanka

Portare assistenza medico-chirurgica alle vittime dei conflitti armati, dare attuazione ai diritti umani per chi soffre le conseguenze sociali di guerre, fame, povertà, emarginazione, promuovere una cultura di pace e solidarietà. Ecco riassunti in poche parole i principali obiettivi di , l’associazione umanitaria fondata da Gino Strada che ha avuto negli ultimi anni una straordinaria diffusione un po’ in tutta Italia.

«Emergency ha un grande carisma e attrae moltissimo i giovani», spiega Angela, 28 anni, volontaria della sede di Genova, «forse, in un un momento difficile come quello che stiamo vivendo, abbiamo bisogno di un ideale forte che ci accomuni, qualcosa di importante in cui credere: quest’anno, al raduno nazionale di Orvieto ho provato veramente una grande emozione, un senso di vicinanza agli altri volontari, di condivisione».

La delegazione di Genova è nata nove anni fa, quasi per caso. Teresa Sarti, insegnante, nonché moglie di Gino Strada, era venuta in visita con gli studenti al porto di Genova e ha parlato del progetto Emergency, ancora in fasce, ad un amico di Angela che lavorava lì. Tutto è cominciato così, con il passaparola, da un gruppo di amici e parenti che si vedevano a casa: «io avevo già fatto volontariato al Gaslini, con la AVO (Associazione Volontari Ospedalieri) e ho cominciato a collaborare. Sono molto affezionata all’associazione proprio perché ci sono entrata quando era piccola e sconosciuta, e so bene quanto è stato difficile parlarne, sensibilizzare le persone a questi problemi. Ho visto Emergency crescere e perseguire i suoi obiettivi con serietà; ci credo, non ho alcun dubbio sulla bontà delle iniziative», continua Angela.

Per collaborare con l’associazione basta la buona volontà e un po’ di tempo da dedicare. Le persone che si occupano di Emergency sono quasi tutte volontarie, di ogni età. Le attività prevalenti sono la raccolta fondi e l’attività di sensibilizzazione e informazione, specialmente nelle scuole. Il gruppo si riunisce tutti i mercoledì a San Fruttuoso, dalle 21.00 in poi. ( )

«Noi della sede di Genova siamo come una famiglia. Le persone con cui ho condiviso questa esperienza sono simili a me, hanno una sensibilità e un’attenzione verso ciò che accade nel mondo. È sicuramente importante e stimolante parlare di certi problemi tra di noi, ma l’essenziale è riuscire a comunicare all’esterno, raggiungere chi non conosce o non si interessa a ciò che succede “fuori dal proprio guscio". Io mi sento fortunata perché, ad un certo momento della vita, sono riuscita a guardare oltre la mia famiglia, i miei amici, il mio lavoro, sono riuscita ad avere una visione più ampia», conclude Angela.

Emergency si è attivata anche per soccorrere le vittime del che ha colpito il sud-est asiatico lo scorso 26 dicembre. Un team dell’associazione è partito per lo Sri Lanka.


Per informazioni sulle associazioni di volontariato di Genova contattare il al numero 010 5956815.

Nella foto: il logo di Emergency
di Laura Calevo

Potrebbe interessarti anche: , Associazione San Marcellino: dall'accoglienza ai laboratori, per ritrovare il gusto della vita , Premio per esperienze innovative di partnership sociali 2017 al progetto Smart Home , Il mago dei bambini speciali: una fiaba per parlare di disabilità , 150 anni di Azione Cattolica Diocesana: una veglia per festeggiare , Mondo in pace 2017 a Palazzo Ducale: il programma

Scopri cosa fare oggi a Genova consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Genova.

Oggi al cinema a Genova

Jurassic World Il regno distrutto Di J.A. Bayona Azione, Fantascienza, Avventura U.S.A., Spagna, 2018 Sono passati quattro anni da quando il parco tematico di Jurassic World è stato distrutto dai dinosauri scappati dalle gabbie di contenimento; Isla Nublar adesso è un luogo selvaggio abbandonato dagli umani dove i dinosauri sopravvissuti... Guarda la scheda del film