Giornata della Memoria: Visite al Memoriale italiano di Auschwitz a Firenze

Giornata della Memoria: Visite al Memoriale italiano di Auschwitz a Firenze - Memoriale italiano di Auschwitz - Firenze

24/01/2020

Fino a venerdì 31 gennaio 2020

TERMINATO

Firenze - Il Comune di Firenze e MUS.E, in collaborazione con ANED (Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti), propongono in occasione della Giornata della Memoria una settimana straordinaria di visite (da sabato 25 Gennaio a sabato 1 Febbraio) al Memoriale italiano di Auschwitz (viale Donato Giannotti 81-85 Firenze), visibile dallo scorso maggio a Firenze, presso il centro Ex3. L’iniziativa, rivolta a giovani e adulti, oltre che alle classi della scuola secondaria di primo e secondo grado, è a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Firenze - Il Memoriale italiano di Auschwitz, collocato nel 1979 nel Blocco 21 del campo di Auschwitz, è il frutto di una progettazione collettiva e corale: vi contribuirono, fra i tanti, lo studio di architettura di Milano BBPR (Banfi, Belgiojoso, Peressutti e Rogers), lo scrittore Primo Levi, il pittore Mario “Pupino” Samonà, il regista Nelo Risi ed il compositore Luigi Nono. Questo eccezionale gruppo di intellettuali, in collaborazione con l’Aned, diede vita a una delle prime installazioni multimediali al mondo.

Firenze - Inaugurata ad Auschwitz nel 1980, l’opera è costituita da una passerella lignea avvolta da una spirale elicoidale, che il pubblico percorre come una lunga galleria. La spirale presenta al suo interno 23 strisce dipinte da Pupino Samonà sulla traccia del testo di Primo Levi, mentre intorno risuona la musica di Luigi Nono intitolata ‘Ricorda cosa ti hanno fatto in Auschwitz’. Al suo ingresso si trova una targa scritta da Primo Levi, dove si legge: «Visitatore, osserva le vestigia di questo campo e medita: da qualunque paese tu venga, tu non sei un estraneo. Fa che il tuo viaggio non sia stato inutile, che non sia stata inutile la nostra morte. Per te e per i tuoi figli, le ceneri di Auschwitz valgano di ammonimento: fa che il frutto orrendo dell’odio, di cui hai visto qui le tracce, non dia nuovo seme, né domani né mai».

A seguito di un accurato intervento di restauro e di importanti adeguamenti degli spazi, l’opera dal 2019 è visibile a Firenze grazie a un articolato percorso che ha visto lavorare fianco a fianco Comune di Firenze, Regione Toscana, Ministero per i Beni e le attività culturali e la stessa Aned, proprietaria dell’opera, con il sostegno decisivo di organizzazioni come la Fondazione CR Firenze, Firenze Fiera, Unicoop Firenze, Studio Belgiojoso, Cooperativa archeologia. K-Array, Tempo Reale.

Al piano terra è fruibile una mostra sulla storia della memoria della deportazione italiana lungo i decenni, curata da Aned.

Orari

Calendario delle visite

  • Sabato 25 gennaio: 9.30, 10.30, 11.30
  • Domenica 26 Gennaio: 10.30, 11.30, 12.30, 15.30, 16.30, 17.30
  • Lunedì 27 Gennaio: 9.30, 10.30, 11.30, 15.30, 16.30, 17.30
  • Martedì 28 Gennaio: 9.30, 10.30, 11.30
  • Mercoledì 29 Gennaio: 9.30, 10.30, 11.30 – con performance a cura dell’Ass. Donne di Carta
  • Giovedì 30 Gennaio: 9.30, 10.30, 11.30
  • Venerdì 31 Gennaio: 9.30, 10.30, 11.30

Durante l’anno le visite al Memoriale italiano di Auschwitz sono fruibili nei seguenti giorni e orari: il lunedì, il venerdì e il sabato alle ore 9.30, 10.30, 11.30, la domenica alle ore 15.30, 16.30, 17.30.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 26/02/2020 alle ore 16:48.

Potrebbe interessarti anche: Domenica al Museo marzo 2020, annullato l'appuntamento con i musei gratis a Firenze e in Toscana, fino al 1 marzo 2020 , Giornate Gratuite agli Uffizi, Palazzo Pitti e Giardino di Boboli, fino al 1 marzo 2020 , Viaggio nel cocomero, alla scoperta del Teatro Niccolini, fino al 28 marzo 2020 , Fortezza, la pista di pattinaggio più lunga d'Europa al Florence Ice Village, fino al 29 febbraio 2020

Scopri cosa fare oggi a Firenze consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Firenze.

Allerta Coronavirus Attenzione! Se vi trovate in una delle regioni in cui vige l'ordinanza riguardante l'emergenza Coronavirus, ricordiamo che tutti gli eventi in programma dal 24 febbraio al primo marzo 2020, sono annullati. Per ulteriori informazioni è possibile contattare direttamente gli organizzatori dei singoli eventi.