Risurrezione di Franco Alfano, l'opera ispirata a Tolstoj - Firenze

Risurrezione di Franco Alfano, l'opera ispirata a Tolstoj - Teatro del Maggio Musicale Fiorentino - Firenze

13/09/2019

Fino a giovedì 23 gennaio 2020

Ore 20:00, 15:30

TERMINATO

Firenze - Da venerdì 17 gennaio 2020 a giovedì 23 gennaio 2020 va in scena Risurrezione di Franco Alfano, presso il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino a Firenze.

Firenze - Nel 1902 Franco Alfano legge tutto d’un fiato il romanzo di Lev Tolstoj Resurrezione, e se ne innamora, decidendo di realizzarne un’opera per il teatro. Dalla collaborazione con Cesare Hanau nasce il libretto, e l’opera Risurrezione debutta il 30 novembre 1904 al Teatro Vittorio Emanuele di Torino.

Firenze - Rosetta Cucchi mette in scena questo allestimento in quattro atti, raccontando le sfortunate vicende della protagonista Katiusha (Anne Sophie Duprels) e del suo amore infelice per il principe Dimitri (Matthew Vickers) , uomo che la seduce e l’abbandona, condannandola a una vita di sacrifici e scelte drammatiche. Katiusha può risorgere e ottenere il suo riscatto, solo con la rinuncia all’amore.

Con Leon Kim e Romina Tomasoni.
Direttore dell'Orchestra Francesco Lanzillotta, maestro del Coro del Maggio Musicale Fiorentino Lorenzo Fratini.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 25/02/2020 alle ore 04:41.

Potrebbe interessarti anche: 7 deaths of Maria Callas, dal 4 giugno al 6 giugno 2020 , Enrico Brignano in Un'ora sola vi vorrei, dal 17 aprile al 19 aprile 2020 , The Three Tenors in concert, fino al 28 novembre 2020 , Abbadream. The Abba tribute show, 27 febbraio 2020

Scopri cosa fare oggi a Firenze consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Firenze.

Allerta Coronavirus Attenzione! Se vi trovate in una delle regioni in cui vige l'ordinanza riguardante l'emergenza Coronavirus, ricordiamo che tutti gli eventi in programma dal 24 febbraio al primo marzo 2020, sono annullati. Per ulteriori informazioni è possibile contattare direttamente gli organizzatori dei singoli eventi.