Stefano Accorsi nominato Direttore Artistico della Fondazione Teatro della Toscana - Firenze

Stefano Accorsi nominato Direttore Artistico della Fondazione Teatro della Toscana

Cultura Firenze Giovedì 13 febbraio 2020

© stefanoaccorsi.com

Firenze - É arrivata oggi la notizia da parte deI Presidente Tommaso Sacchi e del Direttore Generale Marco Giorgetti della nomina di Stefano Accorsi a Direttore Artistico della Fondazione Teatro della Toscana del triennio 2021/2023.

Stefano Accorsi diventa il referente culturale della Fondazione per le attività del progetto ministeriale, una figura di potenziamento di una prospettiva della Regione Toscana come Porta d’Europa, e quindi luogo di residenze internazionali, di coproduzioni con i grandi teatri europei, di ospitalità dei maggiori protagonisti del teatro contemporaneo, nel segno soprattutto dei giovani, per una nuova narrativa che parta dalla città delle arti.

La nomina di Stefano Accorsi alla Direzione Artistica 2021/2023 è un apporto strategico per le iniziative di sviluppo e sperimentazione della drammaturgia nel campo del multimediale. L’incarico entra in vigore a partire da venerdì 1 gennaio 2021 e dunque l’annualità in corso viene utilizzata per introdurre il nuovo Direttore Artistico nelle dinamiche della città di Firenze e per preparare al meglio il triennio 2021/2023, con particolare riferimento ai programmi del 2021.

La Fondazione Teatro della Toscana può mirare con Stefano Accorsi, per qualità artistiche, professionali e umane sperimentate sul campo, a nuovi progetti per valorizzare e incentivare il teatro, con una Direzione Artistica di largo respiro, attiva e impegnata, capace di fornire valore aggiunto alla realtà attuale e di contribuire ad aprire ancora innovative strade nella direzione tracciata.

Nato a Bologna il 2 marzo 1971, Stefano Accorsi è uno tra gli attori italiani più caratteristici del teatro e del cinema contemporaneo. Nel 1991 è coprotagonista del film Fratelli e sorelle di Pupi Avati. Dopo il film studia alla Scuola di Teatro di Bologna dove si diploma nel 1993, poi la Compagnia del Teatro Stabile dell’Arena del Sole con cui recita in diversi spettacoli classici da Pirandello a Goldoni.
Tra i suoi film si ricordano: Jack Frusciante è uscito dal gruppo di Enza NegroniL’Ultimo bacio e Baciami ancora di Gabriele MuccinoRadiofreccia di Luciano Ligabue (David di Donatello, Premio Amidei e Ciak d’Oro), Saturno contro e Le fate ignoranti di Ferzan Özpetek (Nastro d’Argento 2001, Ciak d’Oro e Globo d’Oro della Stampa Estera in Italia), La stanza del figlio di Nanni Moretti e Un viaggio chiamato amore di Michele Placido (Coppa Volpi miglior attore 59a Mostra di Venezia). Nel 2006 torna a teatro diretto da Sergio Castellitto con Il Dubbio (Premio Pulitzer 2005 per la drammaturgia) di John Patrick Shanley.

Stefano Accorsi si divide tra Italia e Francia, dove ha fondato una casa di produzione, la Stephen GreepNel 2013 ha debuttato alla regia con il cortometraggio Io non ti conosco, prodotto da Yoox Group del quale è anche interprete (Nastro d’Argento 2014 miglior esordio alla regia).

Recentemente ha lavorato anche nella serie tv Il clan dei camorristi, al cinema in Veloce come il vento di Matteo Rovere (Nastro d’Argento 2016, Premio FICE 2016 attore dell’anno, David di Donatello), Fortunata di Sergio CastellittoA casa tutti bene di Gabriele Muccino. Nel 2019 torna a recitare per la terza volta con Ferzan Özpetek in La Dea Fortuna. Nel 2020 Sei Tornato, regia di Stefano Mordini.

Per Sky Italia la serie 1992 (e nei sequel1993 1994) con la regia di Giuseppe Gagliardi, della quale è ideatore e interprete. Per Sky Italia ha lavorato in collaborazione con HBO alla serie The young Pope di Paolo Sorrentino.

Potrebbe interessarti anche: , Manifattura Tabacchi a Firenze: il programma delle iniziative da casa , Annullata la Strade Bianche a Siena prevista per il 7 marzo , Street Art a Firenze: dove vedere murales e opere di un museo a cielo aperto

Scopri cosa fare oggi a Firenze consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Firenze.