Yves Saint Laurent apre a Scandicci, 300 nuovi posti di lavoro previsti - Firenze

Attualità Firenze Martedì 14 gennaio 2020

Yves Saint Laurent apre a Scandicci, 300 nuovi posti di lavoro previsti

© www.facebook.com/ysl

Firenze - Yves Saint Laurent sbarca a Scandicci. A ospitare il brand leader nella moda sarà il Palazzaccio. L'immobile che negli anni '90 avrebbe dovuto ospitare il Ministero delle Finanze, ma rimasto inutilizzato, oggi si avvia a rinascere nel segno della moda. Yves Saint Laurent porterà a Scandicci un centro per lo sviluppo e la produzione di accessori di pelletteria e di formazione di nuovi professionisti

Il palazzo, costruito tra il 1991 e il 1994, completato soltanto all'85% e mai utilizzato, è di proprietà di Cassa Depositi e Prestiti che investirà 28,5 milioni di euro per la riqualificazione: «Non solo recuperiamo per la collettività un immobile che era trascurato, ma creiamo anche posti di lavoro» ha dichiarato Fabrizio Palermo, amministratore delegato di Cassa Depositi e Prestiti. Yves Saint Laurant infatti annuncia che saranno circa 300 i nuovi posti di lavoro che si creeranno dalla nacita di questo nuovo spazio dedicato alla creazione di accessori di pelletteria e formazione, che si aggiungono ai 340 addetti che già lavorano per il brand e che operano a Scandicci.

L'immobile è composto da due edifici, per una superficie lorda di circa 28.700 mq, e stando alle previsioni annunciate dovrebbe essere consegnato a Ysl nel mese di settembre del 2022. Il brand del gruppo Kering lo affitterà con un contratto di locazione della durata di 27 anni.

Potrebbe interessarti anche: , Musart Firenze 2020: il programma. Con Roberto Bolle, Paul Weller, Mannoia e Bennato , Coronavirus, a Firenze apre l'ambulatorio all'Osmannoro per le 2500 persone che rientrano dalla Cina , Installazione e manutenzione di montascale a Siena

Scopri cosa fare oggi a Firenze consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Firenze.

Allerta Coronavirus Attenzione! Se vi trovate in una delle regioni in cui vige l'ordinanza riguardante l'emergenza Coronavirus, ricordiamo che tutti gli eventi in programma dal 24 febbraio al primo marzo 2020, sono annullati. Per ulteriori informazioni è possibile contattare direttamente gli organizzatori dei singoli eventi.