Tomàs Saraceno a Palazzo Strozzi con Aria dopo il successo di Natalia Goncharova - Firenze

Tomàs Saraceno a Palazzo Strozzi con Aria dopo il successo di Natalia Goncharova

2020-01-14 11:30:40

Da sabato 22 febbraio a domenica 19 luglio 2020

© Facebook/Tomás Saraceno

Firenze - Dopo il successo della mostra  di Natalia Goncharova tra Gauguin, Matisse e Picasso che ha chiuso con un grande successo di pubblico, a Palazzo Strozzi ci si prepara per l'arrivo di Aria di Tomàs Saraceno. La mostra del performer, artista e architetto argentino arriva a Firenze da sabato 22 febbraio a domenica 19 luglio. 

La retrospettiva su Natalia Goncharova che ha ripercorso la vita di questa artista controcorrente e la sua produzione artistica a confronto con opere di celebri artisti che sono stati per lei punti di riferimento come Paul Gauguin, Henri Matisse, Pablo Picasso, Umberto Boccioni, e curata da Ludovica Sebregondi, in quattro mesi di programmazione ha raggiunto il traguardo di oltre 85.000 visitatori, riscuotendo allo stesso tempo un grandissimo successo di pubblico e di critica attirando fin dalla sua apertura l’attenzione della stampa con una presenza sulle principali testate locali e nazionali, per la qualità delle opere esposte, ma anche per il tema trattato. 

Nata dalla collaborazione tra la Fondazione Palazzo Strozzi e la Tate Modern di Londra, la rassegna ha permesso di raccontare la straordinaria vivacità di un’artista originale e innovativa, vera e propria enfant terrible dell’avanguardia, attraverso un percorso di 130 opere, in prestito da importanti collezioni e istituti nazionali e internazionali. 

Dal 22 febbraio invece, Palazzo Strozzi si porepara ad accogliere Aria. Le opere di Tomás Saraceno creano connessioni inaspettate tra arte, architettura e scienza, coinvolgendo il pubblico in esperienze immaginative e partecipative per ripensare collettivamente il modo in cui abitiamo il mondo, al di là di una prospettiva solo umana. In quello che rappresenta il suo più ampio progetto mai realizzato in Italia, l’artista trasformerà Palazzo Strozzi in un nuovo spazio unitario mettendo insieme sue celebri opere e una nuova grande produzione site specific. Affiancata da un ricco programma di attività interdisciplinari, la mostra creerà una sorta di organismo vivente tra l’umano e il non umano, il visibile e l'invisibile, in cui tutti gli esseri entrano in connessione contribuendo alla creazione di una nuova realtà condivisa. La mostra è promossa e organizzata da Fondazione Palazzo Strozzi e dallo Studio Tomás Saraceno. Con il sostegno di Comune di Firenze, Regione Toscana, Camera di Commercio di Firenze e Fondazione CR Firenze. Con il supporto di Terna. In collaborazione con Manifattura Tabacchi e IED. 

Approfondisci con: Maggiori informazioni sull'evento e biglietti per Tomás Saraceno, la mostra a Firenze. Informazioni e orari

Potrebbe interessarti anche: Picasso. L’altra metà del cielo. Foto di Edward Quinn, fino al 1 marzo 2020 , Florentine voices, la mostra di Piero Mottola, fino al 1 febbraio 2020 , Enigma Pinocchio. Da Giacometti a LaChapelle, fino al 22 marzo 2020 , Inside Magritte, la mostra, fino al 1 marzo 2020

Scopri cosa fare oggi a Firenze consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Firenze.