Il Gabinetto Viesseux di Firenze, le celebrazioni per i 200 anni. Il programma

Il Gabinetto Viesseux di Firenze, le celebrazioni per i 200 anni. Il programma

Cultura Firenze Mercoledì 11 dicembre 2019

Firenze - Il Gabinetto Viesseux di Firenze è stato definito dal ministro Dario Franceschini, patrimonio inestimabile. Il 
Il Ministro ha infatti firmato il decreto per la costituzione del Comitato Nazionale G.P. Vieusseux di Firenze che avrà il compito di programmare, e curare le iniziative per celebrare il bicentenario della sua fondazione.

Il Gabinetto scientifico letterario Viesseux è stato fondato nel 1819 da Giovan Pietro Vieusseux, mercante di origine ginevrina e nell'Ottocento è stato uno dei principali tramiti tra la cultura italiana e quella europea, centro fra i più attivi per il Risorgimento d'Italia. Frequentatori del Gabinetto Viesseux furono Giacomo Leopardi e Alessandro Manzoni, mentre tra i soci stranieri che vi si abbonarono, figurano StendhalArthur SchopenhauerJames F. CooperWilliam M. ThackerayFëdor DostoevskijMark TwainEmile ZolaAndré Gide, Rudyard KiplingAldous HuxleyDavid H. Lawrence.

Retto fino al 1919 dagli eredi di Vieusseux come esercizio privato, il Gabinetto diventa nel 1925 Ente morale, con un Consiglio d'amministrazione presieduto, tramite un suo delegato, dal Sindaco di Firenze. Nel corso del '900 la sua attività è proseguita sotto la guida di letterati illustri come Bonaventura Tecchi, Eugenio Montale e, per circa quarant'anni, Alessandro Bonsanti.

Oggi prosegue la sua attività di centro di ricerca e studio, con 150 archivi tra grandi fondi e piccole raccolte, giunti per donazione, deposito e comodato con opere autografe, lettere, documenti

«Il Comitato - ha dichiarato il ministro Franceschini – contribuirà a promuovere e valorizzare il patrimonio inestimabile di libri, documenti, manoscritti custoditi dall’Istituto Fondato da Giovan Pietro Vieusseux». Il Comitato è composto da Cristina Acidini (Presidente dell’Accademia delle arti e del disegno di Firenze), Sandra Bonsanti (giornalista), Luciano Canfora (Professore emerito di Filologia greca e latina dell’Università degli studi di Bari “Aldo Moro”), Cosimo Ceccuti (Presidente della Fondazione Spadolini Nuova Antologia di Firenze), Enzo Cheli ( costituzionalista), Enrico Colle (Direttore del Museo Stibbert di Firenze), Fabio Corvatta ( Presidente del Centro internazionale degli studi leopardiani), Ernesto Ferrero (presidente del Centro Internazionale di studi Primo Levi di Torino), Giorgio Ficara (professore ordinario di Letteratura italiana dell’Università di Torino), Alba Franceschini ( Presidente del Gabinetto scientifico-letterario Vieusseux), Livia Frescobaldi (Presidente dell’Associazione Amici di Doccia), Paolo Galluzzi (direttore del Museo Galileo di Firenze), Francesco Gianni (Abate dell’Abbazia di San Miniato al Monte), Lino Leonardi (direttore della Fondazione Ezio Franceschini), Gloria Manghetti (direttore del Gabinetto scientifico-letterario Vieusseux), Dacia Maraini (scrittrice), Claudio Marazzini (Presidente dell’Accademia della Crusca), Giuseppe Matulli (Presidente dell’Istituto storico toscano della resistenza), Melania Mazzucco (scrittrice), Giuseppe Morbidelli (professore emerito di diritto amministrativo presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza”), Francesco Neri (rappresentante del comune di Firenze nel Cda del Gabinetto G.P. Vieusseux), Massimo Onofri (professore ordinario di Letteratura italiana contemporanea presso l’Università degli Studi di Sassari), Giovanni Palumbo (direttore dell’Istituto degli Innocenti), Sandro Rogari (Presidente dell’Accademia la “Colombaia” di Firenze), Marino Sinibaldi ( direttore di Radio Rai tre), Carlo Sisi (Presidente dell’Accademia di Belle Arti d Firenze), Gino Tellini (professore emerito di letteratura italiana presso l’Università degli studi di Firenze), Giorgio van Straten (direttore dell’Istituto Italiano di cultura a New York) e Massimo Vincenzini (Presidente dell’Accademia dei Georgofili).

Il programma per i 200 anni del Gabinetto Viesseux

Il programma per il bicentenario del Gabinetto Viessuse vedrà un calendario di mostre, tra cui Il Viesseux dei Viesseux al via dal 25 gennaio, poi Il Novecento negli autografi dell'Archivio Contemporaneoin cui saranno raccolte rarità archivistiche e bibliografiche ad esempio di Montale, Ungaretti e PRatolini.

In programma anche iniziative come Scrivere e riscrivere. L'Archivio delle scrittrici del nuovo millennio, una rassegna con ospiti Michela Murgia e Silvia Avallone. Si approfondiranno poi #10Parole del nostro tempo  con la pubblicazione di carteggi inediti come quello tra Alessandro Bonsanti e Carlo Emilio Gadda. Scrittori tra i quali Antonio Scurati e Claudia Durastanti racconteranno poi i classici contemporanei.

Potrebbe interessarti anche: , Manifattura Tabacchi a Firenze: il programma delle iniziative da casa , Annullata la Strade Bianche a Siena prevista per il 7 marzo , Street Art a Firenze: dove vedere murales e opere di un museo a cielo aperto

Sostieni mentelocale.it

Care lettrici e cari lettori, sono quasi vent'anni che mentelocale.it è al vostro fianco per raccontarvi tutto quello che c'è da fare in città.

Stiamo facendo un grande sforzo e abbiamo bisogno anche di voi: attraverso un contributo, anche piccolo, potrai aiutare mentelocale.it a superare questo momento difficile.

La pandemia di Coronavirus ha messo in seria difficoltà il nostro lavoro: gli spettacoli e gli eventi di cui vi informiamo quotidianamente sono sospesi, ma abbiamo deciso comunque di continuare a informarvi su quello che accade e su come fare per superare questo momento storico senza precedenti.

Non vediamo l'ora di essere ancora accanto a voi, quando tutto questo sarà passato, per occuparci di tutto quello che ci rende felici: spettacoli, cinema, teatri, iniziative, passeggiate, cultura, tempo libero, nonché locali e ristoranti dove trascorrere di nuovo una serata con gli amici.

Ne siamo convinti: #andràtuttobene.

Grazie!

Scopri cosa fare oggi a Firenze consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Firenze.