Ferrara Buskers Festival 2019 dal 24 agosto al primo settembre alla scoperta degli artisti di strada

Ferrara Buskers Festival 2019 dal 24 agosto al primo settembre alla scoperta degli artisti di strada

Musica Ferrara Giovedì 22 agosto 2019

Buskers a Ferrara
© Flickr/paPisc

Ferrara - Sabato 24 agosto inizia il Ferrara Buskers Festival, tra le maggiori rassegne della musica di strada del mondo. L'evento, che animerà le strade della città estense fino al primo settembre, in trentun anni di storia ha attirato migliaia di spettatori, che hanno assistito a più di cento esibizioni ogni giorno. Il festival non prevede nessun biglietto d'ingresso e nessun cachet nascosto per gli artisti, quest'anno più di 200 provenienti da tutto il globo, tra musicisti, giocolieri e pittori. L'anima del festival è proprio la riscoperta della vera essenza del buskers, che è quella dell'artista di strada.

Stefano Bottoni, ideatore del Ferrara Buskers Festival, afferma che probabilmente sono stati proprio gli artisti di strada di Times Square, visti durante un viaggio a New York, ad avergli dato l'idea e la volontà di fare della sua città un centro più cosmopolita. Era il 1987 e iniziava così la prima edizione dell'evento; oggi, trentadue anni dopo, sua figlia Rebecca Bottoni ne prende in mano le redini, diventando presidentessa dell'Associazione Ferrara Buskers Festival.

«L'entrata del festival è libera, ma il pubblico deve ricordarsi del cappello degli artisti», dice la Bottoni, «Vero tratto distintivo tra buskers e altri spettacoli, è un momento di unione tra pubblico e musicisti ed è la vera essenza del buskers». Il cappello è il simbolico raccoglitore che ogni artista ha durante le esibizioni, e grazie al quale può sostenere la sua attività. Per sottolineare l'importanza dell'oggetto, quest'anno la realizzazione dei venti cappelli dei corrispondenti artisti invitati è stata affidata all'artigiano Roberto Lucchi. Giovanissimo, residente nel basso ferrarese, la sua passione per i copricapi e per la tradizione lo ha portato ad apprendere antiche tecniche di lavorazione e a recuperare da zero strumenti non più utilizzati, con i quali realizza a mano tirature limitate e ricercatissime.

A parte il mantenimento del tradizionale cappello, quest'anno ci saranno alcune novità. «Innanzitutto l'anteprima a Mantova il 22 agosto, poi Comacchio il 23 agosto e poi per la prima volta una tappa Cesenatico il 26 agosto con il sostegno di Destinazione Romagna. Poi ci sono le buskers experiences, ovvero nuovi eventi in attesa dei concerti serali per vivere appieno l'esperienza del festival», prosegue la Bottoni, «Ci saranno poi laboratori musicali per adulti e bambini tenuti dagli stessi buskers. Si potrà partecipare a Buskers in the city, ovvero un percorso turistico nei luoghi storici e nascosti del festival. E verrà allestita una mostra omaggio al Leonardo Da Vinci musicista». Oltre a questo, ogni sera dopo la mezzanotte si terrà in Piazza Castello il dopo-festival targato ¡Puedes!, con live dei buskers ai quali si potrà partecipare gratuitamente (fino a esaurimento posti).

Per rendere più sostenibile l'evento – al quale quest'anno si prevede un'affluenza di 800 mila persone complessive – già da qualche anno è stato adottato il progetto Ecofestival. Tra i suoi obiettivi ci sono quelli di ridurre il più possibile l'uso della carta e di cercare di utilizzare materiali alternativi alla plastica. In quest'ottica, niente bicchiere usa e getta e, per chi vuole, si può acquistare la nuova borraccia del festival, un co-branding con H24bottles per un evento sempre più plastic free.

La città estense si prepara all'accoglienza dei visitatori anche con l'allestimento di stand gastronomici sparsi per i 200 mila mq tutti pedonabili del centro storico; sarà presente inoltre un'area dedicata ai food truck nei Giardini di viale Cavour. Gli spettacoli inizieranno alle 18.00, con l'esibizione degli artisti invitati e dei pittori; proseguiranno alle 19.30 con gli spettacoli dei giocolieri e dalle 20.30 fino alle 24.00 con le performance degli artisti accreditati. Per tutta la durata del festival sarà attiva l'Area bimbi in Piazza della Repubblica. Copenhagen, città ospite di quest'anno, verrà celebrata con la presenza di alcuni artisti danesi.

Scopri cosa fare oggi a Ferrara consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Ferrara.