Monfortinjazz 2020 con Paolo Fresu, Lucio Corsi e Richard Galliano - Cuneo

Monfortinjazz 2020 con Paolo Fresu, Lucio Corsi e Richard Galliano

Musica Cuneo Giovedì 23 luglio 2020

Cuneo - Quattro concerti (uno doppio), quattro appuntamenti in musica nella magia dell’Auditorium Horszowski di Monforte d’Alba e una mostra. È questa la risposta di Monforte Arte all’emergenza Covid19 e ai troppi mesi di silenzio appena trascorsi.

La 44 a edizione di Monfortinjazz, è ormai una certezza. Con tanta attenzione alle misure di prevenzione del contagio, un numero ridotto di spettatori per ogni concerto (duecentocinquanta circa contro gli ottocento della capienza normale), posti unici numerati e distanziati, l’obbligo di indossare sempre la mascherina e con due doppi spettacoli per rispondere alle esigenze del pubblico in sicurezza.

Più di ogni difficoltà hanno potuto la passione per la grande musica del gruppo di volontari che organizza la manifestazione, la collaborazione delle istituzioni locali e degli sponsor e soprattutto l’appoggio del pubblico, che non ha smesso di manifestare profondo affetto e tenace speranza che, alla fine, si sarebbero potuti organizzare almeno alcuni appuntamenti anche nell’estate 2020. Monfortinjazz ventiventi sabotato ma non impedito dalla pestilenza: sono grandissimi, infatti i nomi dei grandi amici del festival che hanno accettato con entusiasmo di portare la loro musica all’Auditorium Horszowski.

Si inizia domenica 26 luglio con un doppio concerto di Paolo Fresu con il suo stellare quintetto arricchito dalla presenza al trombone di Filippo Vignato. Alle 18 e alle 21.30 sul palcoscenico ci sarà la possibilità di incontrare in modo unico, intimo e straordinario, una delle formazioni che hanno fatto la storia del moderno jazz italiano. Il quintetto nasce nel 1984 per volontà di Paolo Fresu e Roberto Cipelli e festeggia - con la stessa originale formazione - i trent'anni di vita, cosa assai rara nell'intera storia della musica afroamericana. Con la registrazione di Ostinato per la Splasc(h) Records si consacra come uno dei gruppi di punta del jazz italiano con il disco Inner Voices assieme al sassofonista americano Dave Liebman (1986). Nel 1990 il gruppo vince il premio Top jazz della rivista specializzata Musica Jazz come miglior gruppo del jazz italiano e come miglior disco, e ogni anno è ai primi posti con le proprie produzioni discografiche. Insieme a Paolo Fresu (tromba e flicorno), Tino Tracanna (sax tenore e soprano), Roberto Cipelli (pianoforte e piano elettrico), Attilio Zanchi (contrabbasso), Ettore Fioravanti (batteria), special guest Filippo Vignato (trombone).

Raphael Gualazzi, amatissimo dal pubblico monfortino, avrebbe dovuto suonare il 2 agosto, ma è stato costretto ad annullare alcune date a causa di un problema di salute. Il festival organizzato dall’Associazione Monfortearte insieme a Ponderosa Music&Arts scommette allora su un giovane cantautore toscano, uno dei piùbrillanti de lla sua generazione, Lucio Corsi, che sarà in concerto sabato 1 agosto alle 21.30. Il suo ultimo album (pubblicato da Sugar Music), prodotto da Francesco Bianconi e Antonio Cooper Cupertino, accompagnato dalle opere visionarie di Tommaso Ottomano, ha ricevuto una grande accoglienza dagli addetti ai lavori e dal grande pubblico, tanto da esaurire tutte le prime date del tour, prima del lockdown. Con Cosa faremo da grandi Lucio Corsi parla di grandi imprese mandate in fumo con l'anima in pace. Lo stile narrativo unico di cantastorie si incontra con la vampa glam rock degli arrangiamenti live, rendendo lo spettacolo poetico ma al tempo stesso molto dinamico.

Uno straordinario appuntamento di questa edizione di Monfortinjazz è quello con il concerto di Richard Galliano. Giovedì 6 agosto alle 21.30 il più grande fisarmonicista del mondo porterà nel cuore delle Langhe un récital con al centro la fisarmonica, ponte sacro tra generazioni e stili musicali nonché culturali. E soprattutto un concerto dove l’improvvisazione si inserisce su un canovaccio che racconta di sofisticate variazioni jazzistiche fuse con il recupero di uno stile melodico, quello francese, immediatamente riconoscibile nel suo spirito popolare. Richard Galliano annulla le distanze tra generi, evoca il new tango di Astor Piazzolla, ricolloca la straordinaria e datata esperienza nel mondo del jazz, recupera e rimarca il valzer musette e lo ribattezza, interpretandolo con il taglio intimo e rivoluzionario di quella che chiama new musette.

Ultimo concerto di un cartellone che si arricchisce è quello de I Musici di Francesco Guccini. Sabato 8 agosto alle 21.30, per salutarsi e dare l’appuntamento nel 2021 con la 45 a edizione di Monfortinjazz. Le chitarre e la voce di Juan Carlos Flaco Biondini (spesso intrecciata a quella di Francesco come nella mirabile Don Chisciotte), il pianoforte di Vince Tempera (che con i suoi arrangiamenti ha fortemente connotato il “suono” delle canzoni di Guccini), il sax di Antonio Marangolo (protagonista di assoli e aperture sonore inconfondibili nelle ballate gucciniane), il basso di Pierluigi Mingotti e la batteria di Ivano Zanotti, offriranno l’opportunità di riascoltare i più grandi successi del Maestro di Pavana: da Il vecchio e il bambino a La locomotiva; da Autogrill a L‘Avvelenata, da Auschwitz a Dio è morto, fino a Noi non ci saremo, Canzone per un‘amica, Vedi cara, Cyrano, e molte altre. Dopo il ritiro dalle scene di Guccini, si tratta della più emozionante occasione di rivivere le sue canzoni nella diretta testimonianza di chi per decenni le ha portate sulle scene e nelle nostre vite, accanto a lui.

«Siamo molto felici di poter accogliere anche quest’anno, il 44° della nostra storia, grande musica e straordinari artisti – dichiara Renato Moscone, direttore artistico della manifestazione organizzata in collaborazione con Ponderosa Music &Arts - ma soprattutto siamo emozionati al pensiero di poter riabbracciare il nostro pubblico. Anche dal mondo dello spettacolo speriamo di lanciare un preciso messaggio di ripartenza per tutto il nostro territorio».

«Siamo chiamati ad uno sforzo organizzativo inedito – aggiunge Adolfo Ivaldi presidente dell’Associazione Monforte Arte – ma sono certo che con i professionisti che da anni collaborano con i nostri volontari alla realizzazione del festival, sapremo offrire una esperienza di grande musica in assoluta sicurezza».

Sono aperte le prevendite sul circuito Mailticket.it e presso Osteria La Salita, Edicola Bruno e Ufficio Turistico di Monforte d’Alba.

Il Programma

Moments &More
mostra fotografica di Alex Astegiano
Chiesa di San Domenico
dal 25 luglio al 6 settembre
dalle 10 alle 18.00 tutti i giorni esclusi martedì e mercoledì
ingresso gratuito

Paolo Fresu Quintet (Re-Wanderlust)
Domenica 26 Luglio
ore 18.00 | ore 21.30
Euro 30,00 + ddp

Lucio Corsi
Sabato 1 Agosto
ore 21.30Euro 12.00 + ddp

Richard Galliano
Giovedì 6 Agosto 
ore 21.30
Euro 30.00 + ddp

I Musici di Francesco Guccini
Flaco Biondini, Antonio Marangolo, Vince Tempera
Sabato 8 Agosto 
ore 21.30
Euro 27.00 + ddp

Scopri cosa fare oggi a Cuneo consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Cuneo.