Cronaca di un amore

Genere Documentario

Anno 1966

Durata 57 minuti

Regia Gianfranco Mingozzi

Produzione IDI Cinematografica, Office National Du Film Du Canada

(Dal Radiocorriere) Antonioni, personaggio fra i più noti e discussi del "boom" cinematografico italiano degli ultimi anni, è nato a Ferrara nel 1912. Iniziò la carriere come giornalista e critico; al cinema attivo giunse sotto la guida di Marcel Carne, di cui fu assistente alla regia e di Roberto Rossellini. I suoi interessi si volsero dapprima all'attività documentaristica, qualche titolo: Gente del Po, L'amorosa menzogna il suo primo lungometraggio risale al 1950 ed è Cronaca di un amore, severa rappresentazione degli aspetti moralmente negativi di certa alta borghesia. Del 1953 è La signora senza camelie, del '55, Le amiche, che ottenne il Leone d'argento alla Mostra di Venezia. La definitiva consacrazione di Antonioni come regista fra i più dotati e originali del cinema internazionale venne con i film successivi: Il grido, e, più ancora, L'avventura, La notte, L'eclisse. Infine, nel 1964, vinse il massimo premio della Mostra veneziana con Il deserto rosso.

Registrati alle newsletter

Vuoi essere sempre aggiornato
su tutti gli eventi della tua città e provincia?
Registrati. È semplice e gratuito.

Registrati

Oggi al cinema

Chiudi gli occhi All i see is you Di Marc Forster Drammatico Usa, 2016 Gina (Lively) e suo marito James (Clarke) vivono a Bangkok, in Thailandia, dove si sono trasferiti per il lavoro di James. Cieca per la maggior parte della sua vita, Gina fa affidamento a James per i suoi occhi. Quando fa un trapianto di cornea, la sua... Guarda la scheda del film