Cagliari: cinque spiagge da vivere anche d'inverno, dal Poetto al Margine Rosso

Outdoor Cagliari Martedì 17 dicembre 2019

Cagliari: cinque spiagge da vivere anche d'inverno, dal Poetto al Margine Rosso

Margine Rosso
© Dietrich Steinmetz
Altre foto

Cagliari - Cagliari ha la grande fortuna di avere nel cuore della città spiagge di grande bellezza, che cittadini e turisti vivono, grazie al clima mite, durante tutte le stagioni dell’anno. Il Poetto, ad esempio, con i suoi 9 km di sabbia sottile prosegue la sua estensione fino alla cittadina di Quartu Sant'Elena e, da qui, si ricollega con le mete del turismo estivo più note come Villasimius, Solanas e Costa Rey.

Un tempo meta di villeggiatura dei cagliaritani ospitava strutture in legno chiamate casotti dove intere famiglie potevano sostare, dormire e cucinare proprio ad un passo dall’acqua. Nel tempo, ha subito cambiamenti consistenti tra i quali un ripascimento che ollevò parecchie polemiche. Il Poetto è un luogo importante per la vita sociale cittadina, è tra le spiagge più lunghe e frequentate di tutta la Sardegna anche per via dei molti servizi che offre per lo sport.

Piste ciclabili sicure e ininterrotte, percorsi per podisti, skaters, pattinatori si animano a tutte le ore del giorno e della notte. Ci sono sia lunghi tratti di spiaggia libera che stabilimenti attrezzati e numerosi chioschi dove poter mangiare specialità di pesce ma anche piatti vegan e pasti veloci con lo sguardo sempre rivolto al mare. Il panorama è splendido con la Sella del Diavolo, promontorio a strapiombo sul mare, dove la tipica macchia mediterranea si mantiene verde e profumata tutto l’anno, e il porticciolo di Marina Piccola, alle sue pendici, sede della scuola di vela e di alcuni ristoranti celebri (il Corsaro, la Pirata).

Dall’altro lato del promontorio la deliziosa spiaggia di Calamosca che si caratterizza per la trasparenza dell’acqua e per le piccole calette che proteggono i bagnanti dal vento che si sa, a Cagliari, non manca mai. Una porzione di spiaggia piccolissima se confrontata col Poetto, ma dotata di grandissimo fascino. Qui è anche Cala Fighera, meta degli amanti del naturismo. Al termine del lungomare di Quartu Sant’Elena si estende la spiaggia del Margine Rosso, praticamente mare aperto lambisce questa lingua di sabbia dai colori particolari, non affollatissima e luogo’ideale per gli sport d’acqua come surf, kite surf e wind surf.

Dal capo opposto della città è la spiaggia di Giorgino, quella della vecchia Cagliari, dei pescatori e delle famiglie che fino agli anni ’60 si recavano lì per trascorrere la giornata in compagnia e a fare, come si diceva un tempo, i bagni di salute. Oggi è meno frequentata dai turisti, ma è ancora il luogo prescelto dagli amanti della pesca. La sua posizione, inoltre, mantiene intatta la bellezza di cui hanno goduto anche i nostri nonni dato che dal lato opposto guarda a un altro specchio d’acqua, lo stagno di santa Gilla, dove molte specie di uccelli, tra cui i fenicotteri, nidificano e posano in favore di birdwatcher e fotografi curiosi.

Potrebbe interessarti anche: , Cosa vedere a Cagliari? I monumenti da scoprire. Le foto , Cagliari-Sampdoria 4-3, una rimonta da Champions , Cagliari, acceso il grande albero di Natale in piazza Garibaldi

Fotogallery

Scopri cosa fare oggi a Cagliari consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Cagliari.