Juan Navarro Baldeweg: architettura, pittura, scultura, retrospettiva dedicata all'architetto spagnolo - Brescia

Juan Navarro Baldeweg: architettura, pittura, scultura, retrospettiva dedicata all'architetto spagnolo - Monastero Santa Giulia Viridarium - Brescia

28/08/2020

Fino a lunedì 5 aprile 2021

Juan Navarro Baldeweg, Estructura de Luz Cenital, 1973 © Juan Navarro Baldeweg

CalendarioDate, orari e biglietti

Brescia - Attenzione: in base alle norme previste dal Dpcm del 3 novembre 2020, la mostra è chiusa al pubblico a partire dal 6 novembre 2020.


Brescia - Dal 18 settembre 2020 al 5 aprile 2021, il Museo di Santa Giulia di Brescia (via dei Musei 81b) ospita la retrospettiva dedicata a Juan Navarro Baldeweg (Santander, Spagna, 1939), uno degli architetti più originali del panorama contemporaneo internazionale.

Brescia - L’iniziativa rientra nel programma delle celebrazioni per la restituzione alla città di Brescia della Vittoria Alata, la scultura romana che, dopo un restauro durato due anni presso l’Opificio delle Pietre Dure di Firenze, a novembre 2020 ritorna in città e viene collocata nella cella orientale del Capitolium, riallestita proprio su progetto dell’architetto spagnolo.

La mostra, curata da Pierre-Alain Croset, organizzata dal Comune di Brescia e dalla Fondazione Brescia Musei, diretta da Stefano Karadjov, col patrocinio dell’Ambasciata di Spagna a Roma e dell’Ordine degli architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Brescia, presenta una serie di opere - modelli e disegni dei suoi progetti più importanti, grandi tele e sculture - che ripercorrono la poliedrica carriera di Navarro Baldeweg, come architetto, pittore e scultore, e che consentono di cogliere le interazioni e le connessioni tra le varie arti.

Il percorso espositivo si snoderà, all’interno del Museo di Santa Giulia, in tre luoghi particolarmente suggestivi: il Coro delle Monache, la Basilica di San Salvatore e la sottostante Cripta.

Nel Coro delle Monache, nella sezione Immagini del fare e dei modi del fare, si trova un grande polittico bifacciale con sei quadri su ciascun lato, che documenta processi espressivi manuali e forme elementari di manipolazione.

 La Basilica longobarda di San Salvatore accoglie la sezione Metafore dell’orizzonte e della natura (luce, gravità, il corpo e i processi) dove sono esposti i lavori plastici di Juan Navarro Baldeweg sul tema dell’equilibrio e della gravità, a fianco di opere che indagano il tema della luce zenitale, l'appropriazione organica dello spazio. Qui il visitatore può seguire la ricerca dell’architetto, molto personale, libera, tesa a stabilire una relazione diretta con gli elementi primi dello spazio costruito, quali l’orizzonte, la luce, la materia.

Nella Cripta, che ospita la sezione Una casa dentro un’altra casa, sono infine esposti modelli e disegni dei più importanti progetti di Navarro Baldeweg, tra i quali il Palazzo dei Congressi di Salamanca, il Museo delle Grotte di Altamira, il Teatro del Canal a Madrid e la Biblioteca Hertziana a Roma. I plastici, in questo spazio di ridotte dimensione, danno forma a una città in miniatura. 

Nel poliedrico lavoro di Navarro Baldeweg, emerge con chiarezza la connessione e il dialogo tra le varie arti e ritornano temi e obiettivi comuni che si intrecciano negli spazi costruiti, nelle sculture e nei grandi quadri. Appare forte il desiderio di ridurre la complessa realtà in fenomeni essenziali e di rendere visibile l’invisibile. Nelle sue installazioni sono da ricercare gli spunti, ma anche gli esiti della ricerca architettonica. Il presupposto concettuale si trasforma nella sua architettura in spazi raffinati e complessi, definiti dalla peculiarità dei materiali utilizzati, dalla loro reazione alla luce e dal rapporto con quello che sta loro attorno.

La mostra Juan Navarro Baldeweg: architettura, pittura, scultura è visitabile nei seguenti orari di apertura: dal 18 al 30 settembre 2020, da martedì a venerdì 12.00-17.00, sabato, domenica e festivi 11.00-18.00; dal primo ottobre 2020 al 5 aprile 2021 da martedì a venerdì 9.00-17.00, sabato, domenica e festivi 9.00-18.00. I biglietti? La mostra è inclusa nel percorso di visita del Museo di Santa Giulia, il cui biglietto di ingresso ha un prezzo di 10 euro (ridotto 5,50 euro per ragazzi dai 13 anni ai 18 anni; ingresso gratuito per bambini sotto i 13 anni di età e per disabili). Per ulteriori informazioni telefonare al numero 030 2977833/4 o inviare una email.

Questo evento è stato aggiornato con nuove informazioni il 04/12/2020 alle ore 05:53.

Potrebbe interessarti anche: Raffaello: l’invenzione del divino pittore, mostra, Brescia, fino al 10 gennaio 2021 , Tempora Vatis, mostra di Andrea Chisesi in omaggio a Gabriele D'Annunzio, Brescia, fino al 1 marzo 2021 , Virginia Raffaele in Samusà, Brescia, 13 dicembre 2020 , Giorgio Panariello in Favola Mia, Brescia, 29 aprile 2021

Scopri cosa fare oggi a Brescia consultando la nostra agenda eventi.
Hai programmi per il fine settimana? Scopri gli eventi del weekend a Brescia.